Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2018-2019

20158 - ORGANIZZAZIONE D'IMPRESA / ORGANIZATION

Tutti i corsi / All Programs
Dipartimento di Management e Tecnologia / Department of Management and Technology

Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi/Go to class group/s: 6 - 7 - 31

M (6 cfu - II sem. - OBCUR  |  SECS-P/10)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
ROSSELLA CAPPETTA

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ROSSELLA CAPPETTA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Mission e Programma sintetico
MISSION

“Organizzazione d’Impresa” è un corso avanzato di analisi e progettazione organizzativa. Avanzato perché, coerentemente agli obiettivi pedagogici della Laurea Specialistica, è stato strutturato in modo da assicurare l’avvio di un percorso professionalizzante nel campo dell’analisi e della progettazione delle dimensioni organizzative dell’impresa. Le decisioni organizzative che caratterizzano le imprese possono essere interpretate da prospettive differenti. In questo corso, adotteremo la prospettiva del valore e valuteremo le scelte organizzative alla luce del valore che esse contribuiscono a generare per tutti i diversi ‘portatori di diritti’. Obiettivo del corso di Organizzazione d’Impresa è, dunque, quello di fornire agli studenti le logiche e gli strumenti per condurre analisi e per prendere decisioni organizzative in grado di supportare in modo efficace la generazione del valore in impresa.

PROGRAMMA SINTETICO

Il corso si focalizza sui modelli di analisi e progettazione dell'organizzazione interna dell'impresa e sui modelli di analisi e progettazione dei confini di impresa. Ne consegue che i principali argomenti affrontati nel corso siano: 

  1. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'contingente', a partire dall'analisi delle dimensioni ambientali.
  2. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'zero based', a partire dall'allocazione delle attività della catena del valore di impresa.
  3. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'comparativo', a partire dall'analisi delle strategie di impresa.
  4. Il modello di analisi e progettazione dei confini di impresa, a partire dall'analisi delle risorse e dei costi di transazione.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere il nesso fra strategia di impresa, organizzazione e generazione di valore.
  • Distinguere le principali dimensioni organizzative: la differenziazione orizzontale, la differenziazione verticale, la formalizzazione, la centralizzazione, il criterio di specializzazione e il grado di esternalizzazione.
  • Riconscere e valutare le interdipendenze e le similarità di specializzazione tecnica fra le attività della catena del valore di impresa.
  • Identificare e valutare i principali tipi di macro-struttura organizzativa: dalle forme funzionali a quelle divisionali a quelle matriciali.
  • Identificare e valutare i principali tipi di meccanismi di coordinamento: dai comitati agli organi di integrazione full-time.
  • Descrivere le variabili alla base della scelta fra internalizzazione ed esternalizzazione delle attività della catena del valore di impresa.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Analizzare e valutare l’organizzazione interna (la struttura organizzativa e i principali meccanismi interni) ed esterna (i confini di impresa e i meccanismi di gestione delle relazioni inter-organizzative).
  • Diagnosticare e modellizzare i problemi e le criticità organizzative.
  • Analizzare il contesto e la strategia di impresa per valutarne le implicazioni organizzative.
  • Progettare l’organizzazione per la generazione del valore.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
DETTAGLI

La scelta didattica alla base del corso Organizzazione d’Impresa prevede l’utilizzo di un insieme di metodi differenziati per i diversi momenti del ciclo di apprendimento dell’aula. Con una sequenza progettata intenzionalmente, si attiva un mix di metodi attivi e metodi più tradizionali (lezione frontale). Per la didattica attiva sono utilizzati incident, casi, mini-casi ed esercitazioni (contenuti in una specifica dispensa di supporto al corso).

  • Gli incident didattici sono brevi storie descrittive di una situazione manageriale problematica. Derivano da una rielaborazione a cura del docente di articoli tratti da riviste divulgative per manager. Sono poi distribuiti in aula durante la lezione e discussi talvolta prima in piccoli gruppi o direttamente in plenaria. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma).
  • Anche i casi e i mini-casi sono storie di imprese con una problematica manageriale, ma sono scritti in modo originale attraverso interviste ai manager e l'analisi di documenti interni di impresa. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma). A differenza dei minicasi, i casi necessitano di lettura e preparazione individuale prima della sessione in aula.
  • Le esercitazioni sono brevi storie di impresa costruite ad hoc per il corso, al solo fine di effettuare una verifica di apprendimento in aula in modalità di auto-valutazione.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI

    La valutazione degli studenti in modalità 'frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘frequentante’ è articolata in 3 parti:

    1. La prima parte è costituita da un minicaso con domande  aperte di analisi e di riprogettazione e i relativi organigrammi da disegnare; il minicaso è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi strategica.
    2. La seconda parte è costituita da un esercizio di progettazione (interna o dei confini esterni); l'esercizio è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi delle attività o lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione dei confini esterni di impresa.
    3. La terza parte è costituita da due domande aperte per descrivere le problematiche teoriche affrontate e svilupparne una esemplificazione; le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche affrontate nel corso e della capacità di applicarle ad esempi concreti.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    La valutazione degli studenti in modalità 'non frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘non frequentante’ è articolata in 2 parti:

    1. La prima parte è costituita dalla richiesta di un commento critico a minicasi ed incident; il commento al minicaso/incident è volto a verificare lo sviluppo della capacità di applicazione dei concetti teorici di organizzazione appresi attraverso lo studio del libro.
    2. La seconda parte è costituita da domande aperte di natura prevalentemente teorica (afferente agli argomenti esposti in tutti i capitoli del libro); le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche alla base del corso e della capacità di esemplificarle.

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI

    Per gli studenti in modalità "frequentante" il corso utilizza una didattica attiva, ancorata al libro di testo:

    • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA), Egea, 2012 (con particolare riferimento ai capitoli 1,2,3,4,5,6,8,9 e 10, numerati come da II ed., 2012, del libro).

    Il libro di testo è affiancato da una dispensa

    • R. CAPPETTA (a cura di), Organizzazione d'impresa - Casi, minicasi e incident per un apprendimento attivo, Egea, che integra i contenuti del libro con casi, minicasi ed incident progettati ad hoc per il corso.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Per gli studenti in  modalità "non frequentante" il testo di riferimento è :

    • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA) Egea, 2012 (Tutti i capitoli del libro sono oggetto di studio e di valutazione).
    Modificato il 24/06/2018 08:37

    IM (6 cfu - II sem. - OB  |  ING-IND/35)
    Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
    NICOLAI J. FOSS

    Classes: 6 (II sem.) - 7 (II sem.)
    Instructors:
    Class 6: NICOLAI J. FOSS, Class 7: NICOLAI J. FOSS

    Class group/s taught in English

    Mission & Content Summary
    MISSION

    This course provides an advanced introduction to organization theory. The course draws on ideas and tools from sociology, psychology and economics, and covers the main ideas and currents in organization theory as these have developed since the 1960s. The course has many points of contacts with other classes taught in the International Management program, such as Corporate Strategy and International Management.

    CONTENT SUMMARY

    The course covers:

    • Individual decision-making (both classical models and behavioral models).
    • Organizational goals (e.g., the meaning of value maximization and how it relates to, e.g., stakeholder management).
    • The managerial function in organizations.
    • How organizations cope with bounded rationality.
    • Top management teams; organization design theory.
    • Agency theory; transaction cost theory.
    • Property rights theory.
    • Organizational culture and identity.
    • Relations between organizations.
    • Organizational change.
    • Organizational learning.
    • Institutions and institutions logics.

    Intended Learning Outcomes (ILO)
    KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Understand and address complex organizational, managerial and institutional phenomena that cause heterogeneity across organizations and drive their performance. 
    • Understand and address what shapes decision-making in an organizational context, what determines the choice of formal organization (structure, control), why and how informal organization (culture, identity, routines, etc.) emerge and change,  what is the purpose and function of interorganizational relations and external contracts, the make-or-buy decisions and other aspects of the boundaries of organizations, and in general what determines efficient organizational design. 
    APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Apply  basic tools, derived from economics, game theory, psychology and sociology that enable them to understand the raison d’etre, functioning and consequences of organizations, how they shape and are shaped by their environments, and how they share and are shaped by the individuals in them.
    • Use these basic tools to diagnose and frame organizational problems, address them, and devise ways to solve them.
    • Understand the key organizational issues faced by organizations that operate globally, and what solutions have been developed in order to address them.

    Teaching methods
    • Face-to-face lectures
    • Exercises (exercises, database, software etc.)
    • Case studies /Incidents (traditional, online)
    • Individual assignments
    • Group assignments
    DETAILS

    The teaching methods in this class are a mix of lectures, exercises and cases.

    • Classes are organized so as to provide students with the relevant concepts and theory, and with the opportunity to discover and apply them through the use of cases and exercises.
    • It is important that students not only attend class, but also come to class having read the cases or exercises assigned for the class, and ready to participate in the discussion, either individually or as a group. 
    • 0-4 additional points for class participation (specifically, presenting/solving a case/exercise in front of the class).

    Assessment methods
      Continuous assessment Partial exams General exam
  • Written individual exam (traditional/online)
  •     x
  • Group assignment (report, exercise, presentation, project work etc.)
  •     x
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS

    The final grade is determined as follows:

    1. Final exam: 100 %
    2. 0-4 additional points for class participation (specifically, presenting/solving a case/exercise in front of the class).

    The final exam is a 50 questions multiple choice exam lasting one hour. It is based on the readings (articles + textbook), the cases/exercises, and the slides used in the class, and is “closed-book”, “no-notes” (i.e. no materials can be used during the exam). Questions may pertain to all teaching materials. It is graded with a range of 18-31 points, with a fixed grade distribution based on the standard Bocconi undergrad grading policy (from 0/30 to 17/30 the exam is failed).


    Teaching materials
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS

    The material for this course is a mix of research and practitioner articles that are available online on the Bocconi elearning platform (https:// blackboard.unibocconi.it) and a textbook. Students can find the articles (but not the textbook) in the materials section of the platform. Slides for the classes are also part of the teaching material for the course. Some of the articles are quite demanding and requires careful study. However, in some cases students only have to read parts of the article.

    • Students connect the key ideas to real world situations through business case and exercise discussions. Links to the case and exercise materials are posted on the Bocconi elearning platform. In class, slides are used to present the main ideas and guide the discussion. The slides are also posted on the elearning platform. 
    • The textbook for the course is:
      • G. HENDRIKSE, Economics and Management of Organizations, Berkshire, McGraw-Hill, 2003 (http://amzn.to/2kk9ppN). (Note: May be subject to change in 2019). 
    Last change 24/06/2018 08:41