Insegnamento a.a. 2018-2019

30013 - DIRITTO COMMERCIALE / COMPANY AND BUSINESS LAW

Tutti i corsi / All Programs
Dipartimento di Studi Giuridici / Department of Law

Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi / Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

CLEAM (7 cfu - II sem. - OB  |  IUS/04)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
MARIO NOTARI

Classi: 1 (II sem.) - 2 (II sem.) - 3 (II sem.) - 4 (II sem.) - 5 (II sem.) - 6 (II sem.) - 7 (II sem.) - 8 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: MARIO NOTARI, Classe 2: GIOVANNI STRAMPELLI, Classe 3: GIOVANNI BATTISTA BISOGNI, Classe 4: ELENA CARLA BUFFA DI PERRERO, Classe 5: PAOLA MAGNANI, Classe 6: VALERIO PIER GIUSEPPE PIACENTINI, Classe 7: PAOLO CARRIERE, Classe 8: ALESSANDRO SIRONI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Prerequisiti

La conoscenza del diritto privato puo' facilitare l'apprendimento proficuo dell'insegnamento..


Mission e Programma sintetico
MISSION

Gli argomenti oggetto dell'insegnamento - focalizzato sugli aspetti essenziali della disciplina giuridica delle imprese - assumono rilevanza quale elemento complementare ed interdisciplinare nell'ambito del corso di laurea triennale undergraduate. Il contributo che l'insegnamento intende offrire al percorso formativo attiene alla conoscenza delle nozioni giuridiche necessarie per comprendere i principali problemi giuridici legati allo svolgimento dell'attività di impresa e i loro riflessi economici. Esso inoltre è volto a sviluppare negli studenti capacità di analisi critica della disciplina vigente, essenziali nello svolgimento di qualunque attività professionale/manageriale.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Nozioni e categorie di imprese.
  • La disciplina delle imprese commerciali (pubblicità, scritture contabili, rappresentanza).
  • La disciplina generale delle imprese (azienda, segni distintivi, proprietà intellettuali, concorrenza, etc).
  • La disciplina delle crisi di impresa.
  • Le società in generale e le società di persone.
  • Le società per azioni.
  • Le società a responsabilità limitata.
  • Trasformazioni, fusioni, scissioni di società, gruppi e scioglimento.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Conoscere e comprendere gli elementi essenziali della disciplina italiana delle imprese e delle società, contenuta nel codice civile e nelle principali leggi collegate.
     
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Analizzare le essenziali nozioni giuridiche rilevanti e individuare la disciplina applicabile.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
DETTAGLI
  • Le lezioni frontali rappresentano la principale modalità didattica adottata nel corso, in coerenza con la natura istituzionale dell'insegnamento.
  • Oltre alle lezioni frontali, sono previste alcune lezioni/esercitazioni (nella parte finale delle lezioni di tre ore) dedicate all'esame di casi ipotetici o liberamente tratti da casi giurisprudenziali, dei quali viene effettuata un'analisi e discussione collettiva in aula. Tali esercitazioni sono quindi finalizzate, non già a trattare nuovi argomenti ripetto a quelli oggetto delle lezioni, bensì a cogliere meglio il significato degli istituti giuridici, nonché a sviluppare le capacità di qualificazione delle fattispecie concrete e di individuazione della disciplina applicabile al caso concreto.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x  
  • Prova individuale orale
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • L’esame si svolge mediante un colloquio orale, avente ad oggetto tutti gli argomenti indicati nel programma e nel testo d’esame. Nel corso del colloquio orale vengono verificati:
      • L’apprendimento delle nozioni e delle regole degli istituti oggetto d’esame.
      • La capacità di esporre tali nozioni e regole con una corretta terminologia tecnica.
      • L’effettiva comprensione del significato degli istituti, della ratio delle regole e degli interessi tutelati.
      • Gli studenti frequentano le lezioni e sostengono l'esame con i docenti della propria classe.
      • Il programma d’esame è uguale per gli studenti in corso di tutte le classi, così come per gli studenti iscritti alla classe 0, i quali sostengono l’esame con una delle commissioni delle classi da 1 a 8.
    • E' inoltre prevista una prova scritta parziale, facoltativa, durante il periodo di sospensione delle lezioni. La prova scritta parziale: 
      • E' aperta a tutti gli studenti, anche in debito d’esame.
      • Ha ad oggetto una parte del programma, costituita dai capitoli da 1 a 9 (in tema di imprenditore), da 10 a 12 (in tema di società di persone), nonché da 44 a 46 (in tema di crisi di impresa).
      • E' composta da 20 domande a risposta multipla (1 punto per ogni risposta corretta, senza penalità) e da 2 domande a risposta aperta di massime 100 parole (6 punti massimi per ciascuna risposta).
      • Se superata positivamente esime dal portare alla prova orale la parte oggetto della prova parziale; dà un risultato in trentesimi, che fa media aritmetica con il voto con-seguito all’orale; vale per gli appelli d’esame sino a luglio (compreso); in caso di mancato superamento della prova orale non può essere nuovamente utilizzata nel successivo appello. 

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Il programma del corso comprende gli argomenti trattati nelle seguenti parti del libro di testo G.F. CAMPOBASSO, Manuale di Diritto Commerciale, Utet, ultima edizione disponibile:

    • Parte Prima (L’imprenditore): tutti i capitoli.
    • Parte Seconda (Le società): tutti i capitoli, tranne i capitoli 22, 24, e 26.
    • Parte Quinta (Le procedure concorsuali): solo i capitoli da 44 a 46. 
    Modificato il 02/06/2018 10:29

    CLEACC (6 cfu - I sem. - OB  |  IUS/04)
    Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
    PAOLA MAGNANI

    Classi: 11 (I sem.)
    Docenti responsabili delle classi:
    Classe 11: PAOLA MAGNANI

    Classe/i impartita/e in lingua italiana

    Prerequisiti

    Si consiglia di avere già sostenuto l'esame di Diritto privato.


    Mission e Programma sintetico
    MISSION

    Nel quadro del principio di libertà di iniziativa economica e dello sviluppo di un’economia di mercato, il nostro ordinamento prevede un complesso di norme che regolano l’attività d’impresa ed i rapporti tra i soggetti presenti sul mercato. Il corso ha come obiettivo fondamentale l’analisi delle norme che disciplinano l’attività di impresa approfondendo, da un lato, la disciplina generale (nozione di impresa, azienda, segni distintivi, concorrenza) e il più diffuso modello organizzativo dell'impresa (società) e, dall'altro, gli strumenti che consentono alle imprese di valorizzare i loro risultati creativi ed innovativi (marchi, brevetti, diritto d’autore). Il corso intende, in quest’ottica, evidenziare le principali problematiche giuridiche che si presentano nello svolgimento di un’attività di impresa alla luce della disciplina vigente, mediante l’analisi delle norme e di casi.

    PROGRAMMA SINTETICO
    • La nozione di impresa.
    • Le categorie di imprese.
    • L’azienda.
    • Società di persone e società di capitali.
    • La società per azioni: caratteristiche e disciplina.
    • La disciplina della concorrenza.
    • Il marchio di impresa.
    • I brevetti per invenzione e per modelli.
    • Il disegno industriale.Il diritto d’autore: tipologie di opere, diritti e circolazione.

    Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
    CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Identificare correttamente le norme applicabili alle diverse tipologie di imprese.
    • Descrivere la disciplina applicabile ai diversi modelli organizzativi dell’attività d’impresa.
    • Illustrare le caratteristiche delle diverse forme di protezione dell’attività innovativa e creativa delle imprese.
    • Utilizzare un linguaggio giuridico appropriato.
    CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Applicare le nozioni generali per individuare le problematiche connesse all’attività di impresa e alle diverse tipologie di società.
    • Identificare gli strumenti più adeguati per proteggere i risultati dell’attività innovativa e creativa delle imprese.
    • Sviluppare capacità di analisi critica delle norme vigenti.

    Modalità didattiche
    • Lezioni frontali
    • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
    DETTAGLI

    Il corso prevede l’analisi in classe di casi e sentenze, con l’obiettivo di evidenziare il modo in cui concretamente le norme vengono applicate nella risoluzione di problematiche giuridiche relative all’attività dell’impresa


    Metodi di valutazione dell'apprendimento
      Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L’esame finale (sia per studenti frequentanti che non frequentanti) consiste in tre domande a risposta aperta, due teoriche e una di scenario. Le domande teoriche mirano a valutare la comprensione e la conoscenza dei problemi giuridici affrontati nel corso. La domanda di scenario, presentando un caso ipotetico, mira a valutare la capacità di applicare i concetti teorici per l’individuazione e risoluzione di problematiche concrete.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • G.F. CAMPOBASSO, Manuale di Diritto Commerciale, Torino, Utet, 2017 (per le parti da omettere si rinvia al programma dettagliato pubblicato sul Bboard).
    • Ulteriori materiali didattici (dispense e casi) sono pubblicati su Bboard durante il corso.
    Modificato il 18/06/2018 09:42

    Classes: 12 (I sem.)
    Instructors:
    Class 12: MARCO RIGOTTI

    Class group/s taught in English

    Mission & Content Summary
    MISSION

    The course purports to analyze, from an international perspective, selected legal issues that enterprises face in managing their business activity and the related creative and innovative results. Topics include the formation and governance of enterprises, their relationship with third parties (e.g. competitors, consumers) and the tools allowing enterprises to protect and exploit their intellectual property (in particular trademarks, designs and copyright). Through the analysis of the legislation and case law, the course aims at providing students with an effective overview and a practical understanding of fundamental legal aspects of the life of enterprises.

    CONTENT SUMMARY
    • The laws and regulations applicable to the economic activities.
    • The fundamentals of Corporate Law.
    • Forming and financing the corporation.
    • Managing the corporation - Corporate Governance. 
    • Listed companies and market abuse.
    • Trademarks.
    • Industrial designs.
    • Copyright.
    • Competition.

    Intended Learning Outcomes (ILO)
    KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Describe what is a corporation, how it is formed and how it works.
    • Understand how the law facilitate the economic activities through the corporation discipline.
    • Address the main corporate governance issues.
    • Identify the rationale underlying intellectual property law.
    • Analyze the different forms of protection of the creative and innovative results of enterprises’ activity.
    • Address complex issues by reference to the relevant legal rules.
    • Develop legal language skills.
    APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Apply the legal notions regarding the directors duties to various practical cases.
    • Evaluate how different interests may be protected through corporate law.
    • Use theoretical notions to identify legal problems relating to the activity of enterprises.
    • Identify appropriate tools to protect the innovative and creative results of enterprises’ activities.
    • Choose appropriate legal tools to solve practical cases.

    Teaching methods
    • Face-to-face lectures
    • Guest speaker's talks (in class or in distance)
    • Case studies /Incidents (traditional, online)
    DETAILS

    The course includes, in addition to face-to-face lectures, case discussions and interactions with guest speakers from law firms, institutions and/or companies dealing with commercial and intellectual property law issues. Case law are examined and discussed in class with the purpose of improving students’ understanding of the practical implications of the legal rules explained during the course. Students are encouraged to share their own views and comments on the various topics presented and discussed during the course.


    Assessment methods
      Continuous assessment Partial exams General exam
  • Written individual exam (traditional/online)
  •     x
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS

    The final exam (for both attending and non-attending students) is based on a closed book, written test, consisting of three open questions. Two questions aim to assess the knowledge and understanding of the legal issues analysed during the course from a theoretical point of view. The other is aimed at assessing the students’ ability of solving a hypothetical practical case.


    Teaching materials
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS
    • A list of materials are provided within the beginning of the course.
    • The slides of the course and additional readings are uploaded to the Bboard platform of the course.
    Last change 18/06/2018 09:44

    CLES-BESS (7 cfu - I sem. - OB  |  4 cfu IUS/04  |  3 cfu IUS/05)
    Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
    GAIA SILVIA BALP

    Classi: 13 (I sem.)
    Docenti responsabili delle classi:
    Classe 13: MARIA CHIARA MOSCA

    Classe/i impartita/e in lingua italiana

    Mission e Programma sintetico
    MISSION

    Il corso ha ad oggetto la disciplina dell'impresa nei suoi vari aspetti e forme e nei suoi rapporti con il mercato, con l'obiettivo, da un lato, di fornire agli studenti le nozioni necessarie per comprendere i principali problemi giuridici legati allo svolgimento dell'attività di impresa e i loro riflessi economici; dall'altro, di sviluppare negli studenti capacità di analisi critica della disciplina vigente, essenziale nello svolgimento di qualunque attività professionale.

    PROGRAMMA SINTETICO

    Nell’ambito della disciplina delle imprese in senso lato, il corso ha per oggetto:

    1. Il sistema di norme che regolano l’agire dell’impresa nel mercato:
      • L'impresa e le categorie di imprenditore.
      • L’azienda.
      • I segni distintivi e le invenzioni industriali.
      • La concorrenza.
    2. L’analisi del principale modello organizzativo utilizzato dalle imprese (ossia la disciplina delle società):
      • Le società di persone (società semplice, società in nome collettivo, società in accomandita semplice).
      • La società per azioni.
      • La società a responsabilità limitata.

    Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
    CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Comprendere la disciplina dell'impresa e delle società nei suoi vari aspetti e nei suoi rapporti con il mercato.
    CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Comprendere i principali problemi giuridici legati allo svolgimento dell'attivita' di impresa e i loro riflessi economici, analizzare le essenziali nozioni giuridiche rilevanti e individuare la disciplina applicabile.

    Modalità didattiche
    • Lezioni frontali
    • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
    DETTAGLI

    Gli esercizi svolti in aula si riferiscono alla discussione e soluzione di brevi casi e problemi ipotetici e sono diretti, con utilità anche ai fini dell'esame, sia ad aiutare la migliore comprensione di alcuni istituti, l'individuazione delle ragioni della relativa disciplina e degli interessi tutelati, sia all'apprendimento di capacità applicative della disciplina esposta a lezione.


    Metodi di valutazione dell'apprendimento
      Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    La prova scritta finale individuale, le cui più specifiche modalità sono indicate all'inizio del corso, è diretta ad accertare:

    • La conoscenza istituzionale della disciplina e delle nozioni giuridiche.
    • La capacità di esporre disciplina e nozioni giuridiche con appropriata forma e corretti termini tecnici.
    • La comprensione del significato degli istituti giuridici e della relativa disciplina, e quindi la capacità di inquadrare e risolvere problemi applicando la disciplina rilevante.
    • La padronanza del sistema della disciplina dell’impresa e delle società e cioè la capacità di collegare opportunamente tra di loro diversi istituti oggetto di studio.

    Nella determinazione del voto finale rilevano tutti gli aspetti sopra indicati.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • G.F. CAMPOBASSO, Manuale di Diritto Commerciale (a cura di Mario Campobasso), Torino, UTET, ultima edizione (Parte Prima e Parte Seconda).
    • I più specifici argomenti e capitoli che costituiscono materia di studio e d’esame sono indicati nel syllabus che è reso disponibile su Bboard all’inizio del corso.
    Modificato il 02/06/2018 10:39

    CLEF (7 cfu - II sem. - OB  |  IUS/04)
    Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
    MARIA CHIARA MOSCA

    Classi: 9 (II sem.) - 10 (II sem.)
    Docenti responsabili delle classi:
    Classe 9: MARIA CHIARA MOSCA, Classe 10: FEDERICO GHEZZI

    Classe/i impartita/e in lingua italiana

    Prerequisiti

    È consigliato aver preventivamente sostenuto l’esame di diritto privato.


    Mission e Programma sintetico
    MISSION

    Il corso si propone di fornire le nozioni giuridiche di base necessarie per comprendere la struttura e i principali meccanismi di funzionamento dell’attività d’impresa, in forma individuale e collettiva, ed i relativi riflessi economici; nonché di sviluppare capacità di analisi critica dei principali istituti del diritto commerciale (ed in particolare del diritto delle società).

    PROGRAMMA SINTETICO
    • L’imprenditore.
    • La disciplina della concorrenza.
    • Il contratto di società e le società di persone.
    • La società per azioni e la società a responsabilità limitata.
    • Le operazioni straordinarie.

    Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
    CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Conoscere le regole applicabili, indistintamente, a tutte le imprese (azienda, rappresentanza commerciale, segni distintivi, concorrenza), con particolare riferimento allo statuto dell’imprenditore commerciale.
    • Conoscere il nucleo principale e fondante della disciplina delle società (soprattutto di capitali), il cui studio permetterà, altresì, di anticipare taluni importanti tematiche di interesse connesse al settore delle società quotate e degli intermediari finanziari.
    CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
    Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
    • Comprendere in modo critico la finalità delle norme e le istanze di regolamentazione prese in considerazione dal legislatore nell’ottica del bilanciamento delle complesse esigenze di tutela degli operatori di mercato.
    • Distinguere la ratio tra norme derogabili e inderogabili;
    • Applicare le conoscenze acquisite all’analisi di casi concreti, esemplificativi delle principali fattispecie normative, approfondendone i profili più problematici.

    Modalità didattiche
    • Lezioni frontali
    • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
    • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
    DETTAGLI
    • In aula l’esame della disciplina viene frequentemente affiancata dalla presentazione di casi, talvolta tratti da documenti ufficiali (per esempio decisioni delle autorità di vigilanza) o decisioni giurisprudenziali.
    • Al termine di ogni modulo, che corrisponde ai principali argomenti, vengono proposti approfondimenti sotto forma di esercitazioni, anche in vista della preparazione all’esame.

    Metodi di valutazione dell'apprendimento
      Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x x
    STUDENTI FREQUENTANTI

    L’esame, identico per tutte le classi, consiste di una unica prova finale in forma scritta, diretta ad accertare:

    • La conoscenza istituzionale della disciplina e delle nozioni giuridiche.
    • La comprensione del significato degli istituti giuridici e della relativa disciplina, e quindi la capacità di inquadrare e risolvere problemi applicando la disciplina rilevante.
    • La capacità di esporre disciplina e nozioni giuridiche con appropriata forma e corretti termini tecnici.
    • La padronanza del sistema della disciplina dell’impresa e delle società, e cioè la capacità di collegare opportunamente tra di loro diversi istituti oggetto di studio. Nella determinazione del voto finale rilevano tutti gli aspetti sopra indicati.

    L’esame prevede:

    • Domande a risposta multipla e domande a risposta aperta.
    • Le domande sono formulate in modo teorico oppure indicando un problema o una questione pratica da risolvere. 

    Per gli studenti frequentanti (per tali intendendosi coloro che sono presenti ad almeno il 75 per cento delle lezioni)  è anche prevista una prova parziale che consente di suddividere in due parti l’accertamento delle conoscenze oggetto di valutazione. La data della prova e le regole per prendervi parte sono rese note nel syllabus che viene pubblicato su Bboard in prossimità dell’inizio delle lezioni.  

    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    L’esame, identico per tutte le classi, consiste di una unica prova finale in forma scritta, diretta ad accertare: 

    • La conoscenza istituzionale della disciplina e delle nozioni giuridiche.
    • La comprensione del significato degli istituti giuridici e della relativa disciplina, e quindi la capacità di inquadrare e risolvere problemi applicando la disciplina rilevante.
    • La capacità di esporre disciplina e nozioni giuridiche con appropriata forma e corretti termini tecnici.
    • La padronanza del sistema della disciplina dell’impresa e delle società, e cioè la capacità di collegare opportunamente tra di loro diversi istituti oggetto di studio. Nella determinazione del voto finale rilevano tutti gli aspetti sopra indicati.

    L’esame prevede:

    • Domande a risposta multipla e domande a risposta aperta.
    • Le domande saranno formulate in modo teorico oppure indicando un problema o una questione pratica da risolvere.

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • Il volume che può essere adottato è: G.F. CAMPOBASSO, Manuale di diritto commerciale, (a cura di M. Campobasso), Torino, Utet Giuridica, settima edizione, 2017 (capitoli da I a XXV, estremi compresi), con le eventuali eccezioni/integrazioni che vengono indicate dal docente sul syllabus del corso, messo a disposizione su Bboard e agli studenti su richiesta. È sempre importante studiare sull’ultima edizione del volume. I docenti si riservano di verificare se, in prossimità dell’inizio del corso nell’anno 2019, viene pubblicata una versione più aggiornata del manuale che potrebbe essere adottata. Alla luce di eventuali novità normative, i docenti potrebbero riservarsi la scelta di un manuale diverso, che potrebbe essere pubblicato nel frattempo. L’indicazione è dunque, per adesso, da intendersi provvisoria.
    • Inoltre, lo studio deve essere effettuato con l'ausilio di una qualsiasi edizione aggiornata del codice civile.
    Modificato il 18/06/2018 09:48