Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2019-2020

30062 - MATEMATICA - MODULO 1 (GENERALE) / MATHEMATICS - MODULE 1 (GENERAL)

Dipartimento di Scienze delle Decisioni / Department of Decision Sciences

Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi / Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

CLEAM (8 cfu - I sem. - OBBC  |  SECS-S/06)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
FABIO ANGELO MACCHERONI

Classi: 1 (I sem.) - 2 (I sem.) - 3 (I sem.) - 4 (I sem.) - 5 (I sem.) - 6 (I sem.) - 7 (I sem.) - 8 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: ELISA CAPRARI, Classe 2: MARGHERITA CIGOLA, Classe 3: ELENA MOLHO, Classe 4: MAURO D'AMICO, Classe 5: MATTEO ROCCA, Classe 6: GIOVANNI CRESPI, Classe 7: FABIO TONOLI, Classe 8: GIANPAOLO MONTI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze e gli strumenti matematici di base necessari per affrontare in modo corretto lo studio quantitativo di problemi economici, finanziari e aziendali. Per raggiungere questo scopo è necessario prima di tutto che gli studenti comprendano quali sono le strutture interne e i procedimenti essenziali delle discipline matematiche, e che riescano a cogliere la natura della matematica come sistema assiomatico-deduttivo.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Strutture. L'insieme R: numeri reali, operazioni, proprietà. L'insieme R^n: vettori, operazioni, proprietà.
  • Funzioni. Funzione composta, funzione inversa. Funzioni reali di una variabile reale: dominio, massimi/minimi, convessità, altre proprietà. Funzioni reali di n variabili reali: dominio, massimi/minimi, convessità, altre proprietà.
  • Successioni di numeri reali: definizione e proprietà. Limiti di successioni e loro calcolo.
  • Serie numeriche. Serie a termini non negativi e a termini di segno qualsiasi.
  • Limiti e continuità per funzioni di una o n variabili reali.
  • Calcolo differenziale in una variabile. Rapporto incrementale, derivata. Derivabilità e differenziabilità. Regole di derivazione. Teoremi di Fermat e Lagrange. Derivate successive. Formula di Taylor. Condizioni di ottimo e di convessità.
  • Calcolo differenziale in n variabili. Derivate parziali e gradiente. Derivabilità e differenziabilità. Estremi liberi, condizioni di ottimo. Estremi vincolati, funzione lagrangiana.
  • Algebra lineare. Sottospazi. Dipendenza e indipendenza lineare. Base e dimensione di un sottospazio. Matrici e loro operazioni. Funzioni e applicazioni lineari: definizione, proprietà, rappresentazione. Determinante, rango e matrice inversa. Sistemi lineari: discussione e struttura delle soluzioni, soluzione.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Conoscere le nozioni fondamentali dell'analisi matematica, del calcolo differenziale e dell'algebra lineare.
  • Articolare tali nozioni in modo concettualmente e formalmente corretto, utilizzando in modo adeguato definizioni, teoremi e dimostrazioni.
  • Comprendere la natura della matematica come sistema assiomatico-deduttivo.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Applicare i risultati teorici fondamentali dell’analisi matematica, del calcolo differenziale e dell’algebra lineare alla risoluzione di problemi ed esercizi.
  • Cercare in modo attivo le idee e le catene deduttive più adatte per dimostrare eventuali collegamenti tra le proprietà degli enti matematici e per risolvere problemi assegnati.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
DETTAGLI

Le esercitazioni consistono in sessioni dedicate all’applicazione dei principali risultati teorici ottenuti a problemi ed esercizi di varia natura.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  • x x x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    Gli studenti sono valutati con un esame in forma scritta, che si può sostenere in uno dei due modi seguenti.

    • Mediante quattro esami parziali (settembre, ottobre, novembre, gennaio). Il secondo e il quarto esame parziale sono i più rilevanti: ciascuno contiene una parte prevalente di domande a risposta aperta e alcune domande a risposta multipla; ciascuno conta per un terzo del punteggio finale. Il primo e il terzo esame parziale sono test a risposta multipla e ciascuno conta per un sesto del punteggio finale. Ciascun tipo di domande contribuisce in modo specifico alla valutazione delle conoscenze acquisite dagli studenti. In particolare, le domande a risposta multipla mirano soprattutto a valutare la conoscenza delle nozioni matematiche fondamentali e la capacità di applicare tali nozioni alla risoluzione di semplici problemi ed esercizi. Mentre le domande a risposta aperta mirano soprattutto a valutare:
      • La capacità di articolare la conoscenza delle nozioni matematiche in modo concettualmente e formalmente corretto, utilizzando in modo adeguato definizioni, teoremi e dimostrazioni.
      • La capacità di cercare in modo attivo le idee e le catene deduttive più adatte per dimostrare eventuali collegamenti tra le proprietà degli enti matematici.
      • La capacità di applicare le nozioni matematiche alla risoluzione di problemi ed esercizi più complessi.
    • Mediante un unico esame generale, che contiene sia domande a risposta aperta sia domande a risposta multipla. L’esame generale verte su tutto il programma del corso e può essere sostenuto in una delle quattro sessioni generali dell'anno accademico (le due sessioni regolari di gennaio e febbraio, o le due sessioni aggiuntive di giugno e agosto/settembre). Questa modalità è pensata soprattutto per gli studenti che si sono ritirati dalle prove parziali o che non hanno potuto parteciparvi. Ciascun tipo di domande contribuisce in modo specifico alla valutazione delle conoscenze acquisite dagli studenti. In particolare, le domande a risposta multipla mirano soprattutto a valutare la conoscenza delle nozioni matematiche fondamentali e la capacità di applicare tali nozioni alla risoluzione di semplici problemi ed esercizi. Mentre le domande a risposta aperta mirano soprattutto a valutare:
      • La capacità di articolare la conoscenza delle nozioni matematiche in modo concettualmente e formalmente corretto, utilizzando in modo adeguato definizioni, teoremi e dimostrazioni. 
      • La capacità di cercare in modo attivo le idee e le catene deduttive più adatte per dimostrare eventuali collegamenti tra le proprietà degli enti matematici.
      • La capacità di applicare le nozioni matematiche alla risoluzione di problemi ed esercizi più complessi.

    Poniamo una cura particolare a calibrare i punteggi grezzi assegnati in ciascuna prova, per ottenere punteggi finali la cui distribuzione sia il più possibile conforme alla distribuzione normale dei voti raccomandata dalla Università Bocconi.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • E. CASTAGNOLI, M. MARINACCI, E. VIGNA, Principi di Matematica per L'Economia, Milano, EGEA, 2017, 2 edizione (ISBN 978-88-238-2246-7).
    • Materiali didattici integrativi.
    Modificato il 27/05/2019 08:42