Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2020-2021

50246 - DIRITTO DEL LAVORO (ISTITUZIONI DEL MERCATO DEL LAVORO)

CLMG
Dipartimento di Studi Giuridici

Insegnamento impartito in lingua italiana

Vai alle classi: 31

CLMG (6 cfu - II sem. - OP  |  IUS/07)
Docente responsabile dell'insegnamento:
MAURIZIO DEL CONTE

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: MAURIZIO DEL CONTE


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso Istituzioni del mercato del lavoro, di carattere marcatamente specialistico, studia le dinamiche del mercato del lavoro ricostruendone l’apparato regolatorio e il ruolo del legislatore e delle istituzioni, pubbliche e private.

PROGRAMMA SINTETICO

Questo modulo è inserito nel major impresa. Il corso si sviluppa lungo un itinerario che comprende:

Mercato del lavoro e legge: regole europee e nazionali

Come si disegnano le riforme del mercato del lavoro tra indirizzo politico, interessi degli stakeholder, limiti di bilancio e tecnica normativa

Le istituzioni pubbliche del mercato del lavoro e il ruolo dei soggetti privati

Le risorse finanziarie: fondi europei, nazionali, regionali. Gli enti bilaterali.

Gli approcci di politica del diritto: ammortizzatori sociali vs. politiche attive del lavoro

Lavori obsoleti e nuovi lavori

Le transizioni lavorative nel mercato e la riqualificazione professionale

Banche dati e sistemi informativi


Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Ricostruire il quadro normativo di riferimento del mercato del lavoro in Italia.

Comprendere il ruolo e le interazioni tra le istituzioni del mercato del lavoro

Individuare gli strumenti giuridici e le leve economiche che impattano sulle dinamiche del mercato del lavoro

Comprendere i diversi approcci regolatori per il sostegno alla occupazione, tra politiche di sostegno al reddito e politiche di promozione dell’occupazione

CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Utilizzare le conoscenze acquisite per individuare la strumentazione giuridica, istituzionale e finanziaria utile a sostenere l’occupazione

Simulare il ruolo del policy maker nelle riforme del mercato del lavoro

Simulare la progettazione di interventi per migliorare l’occupabilità in funzione dei dati di contesto

Simulare la progettazione di interventi per sostenere il reddito dei disoccupati


Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
  • Lavori/Assignment individuali
  • Lavori/Assignment di gruppo
DETTAGLI

Il corso prevede una o più testimonianze di esperti/esponenti delle istituzioni del mercato del lavoro volte a meglio comprendere il funzionamento reale dei meccanbismi di creazione e imnplementazione delle regole del mercato del lavoro.

L’impostazione del corso rende particolarmente consigliata una assidua frequenza alle lezioni.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI

    Per gli studenti frequentanti (soglia minima: 75% delle lezioni) la prova finale scritta consiste nella redazione di un paper sugli argomenti trattati in classe. La prova mira ad accertare la conoscenza del quadro normativo di riferimento del mercato del lavoro in Italia e la comprensione del ruolo e delle interazioni tra le istituzioni del mercato del lavoro.

    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Per gli studenti non frequentanti, la prova finale scritta consiste in tre domande sul contenuto dei materiali didattici. La prova finale può concernere l’analisi dei materiali forniti in aula e caricati su Bboard.

    La prova mira ad accertare la conoscenza del quadro normativo di riferimento del mercato del lavoro in Italia e la comprensione del ruolo e delle interazioni tra le istituzioni del mercato del lavoro.

     


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI

    Saranno indicati prima dell’inizio del corso

    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Saranno indicati prima dell’inizio del corso

    Modificato il 15/07/2020 13:05