Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2011-2012

20180 - STRATEGIA E MANAGEMENT PUBBLICO


CLAPI

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 13

CLAPI (9 cfu - I sem. - OB  |  SECS-P/07)
Docente responsabile dell'insegnamento:
GIOVANNI VALOTTI

Classi: 13 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 13: GIOVANNI VALOTTI


Obiettivi formativi del corso

Il corso si propone di fornire un quadro concettuale, saperi pratici e competenze operative per consentire agli studenti di sviluppare l’analisi strategica e padroneggiare gli strumenti ed i processi a supporto della formulazione ed implementazione delle strategie nelle aziende pubbliche e nelle istituzioni internazionali.

Alla fine del corso, il partecipante è in grado di:

  • comprendere le peculiarità che caratterizzano il management strategico delle aziende pubbliche ed istituzioni internazionali;
  • usare strumenti di analisi strategica per ricostruire il quadro delle problematiche prioritarie da affrontare e da cui possono discendere gli obiettivi strategici;
  • formalizzare obiettivi e pensiero strategico attraverso la stesura di un piano strategico che dagli obiettivi arrivi alle azioni; 
  • impostare e gestire il processo di cambiamento conseguente l’implementazione delle decisioni strategiche.

In questa prospettiva, attraverso una didattica interattiva, casi studio, testimonianza, role playing, lo studente acquisisce competenze sia per svolgere il ruolo di supporto tecnico ai processi di pianificazione strategica nelle aziende pubbliche ed istituzioni internazionali, sia per gestire in prima persona tali processi come attore decisionale.


Programma sintetico del corso

Il corso si divide in tre parti.

  • Modelli di governance per l’assunzione delle decisioni strategiche:

questo modulo è dedicato ad inquadrare il tema del public decision-making, all’incrocio tra logiche di policy-making ed esigenze manageriali. Sono in particolare approfonditi il ruolo della politica e del management, oltre che il più generale coinvolgimento degli stakeholder, attraverso un’analisi degli assetti di governo, delle regole e dei processi decisionali.

  • La definizione della strategia:

nel secondo modulo si approfondisce cosa sono le strategie, come si formano nelle organizzazioni ed in particolare nelle aziende pubbliche ed istituzioni internazionali, quali differenze ci sono rispetto alle aziende private, cosa significa gestire lo spazio strategico, cosa significa fare management strategico. Si impara inoltre ad utilizzare gli strumenti di pianificazione strategica: analisi ambientale, analisi dei portatori di interesse, matrici di portafoglio servizi, mappe di posizionamento, ecc., con particolare attenzione alle competenze necessarie e al ruolo del manager pubblico nella stesura del piano strategico. Si affronta quindi il tema del rapporto tra la formulazione delle politiche pubbliche(policy-making), le strategie (strategy-making) e l’operatività quotidiana (operations management).

  • Attuazione della strategia:

nel terzo ed ultimo modulo di lezioni viene approfondito il tema dell’attuazione della strategia nell’ottica della gestione del cambiamento: le politiche e le strategie pubbliche, come è tipico di ogni organizzazione complessa, subiscono frequentemente delle distorsioni nei processi attuativi. Questo impone la capacità di costruire strategie allineate alle competenze organizzative e al potenziale di apprendimento disponibile, ma anche di definire precisi processi di change management, capaci di far evolvere le organizzazioni e di spingerle lungo la traiettoria strategica individuata.


Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Per i frequentanti 
Esame in forma scritta.
Sono previsti lavori individuali e di gruppo durante il corso

Per i non frequentanti

Esame in forma orale.

Testi d'esame
  • Manuale predisposto dal docente
  • Raccolta di casi ed esercitazioni

Prerequisiti
NESSUNO
Modificato il 13/05/2011 10:07