Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2016-2017

30258 - INNOVAZIONE E GLOBALIZZAZIONE


CLEAM - CLEF - CLEACC - CLES - WBB - BIEF - BIEM
Dipartimento di Management e Tecnologia

Insegnamento impartito in lingua italiana

Vai alle classi: 31

CLEAM (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - CLEF (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - CLEACC (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - CLES (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - WBB (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - BIEF (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06) - BIEM (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/06)
Docente responsabile dell'insegnamento:
LUIGI ORSENIGO

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: LUIGI ORSENIGO


Obiettivi formativi del corso
Il corso si propone di fornire un’introduzione alle principali questioni teoriche ed empiriche relative all’analisi economica dell’innovazione e delle dinamiche industriali, e la loro relazione con il fenomeno della globalizzazione e dell’internazionalizzazione.
I temi principali presentati e discussi durante la prima parte del corso riguardano il ruolo dell’innovazione nella crescita economica e nella competizione tra imprese; le concettualizzazioni dell’innovazione; le fonti e le modalità dell’innovazione; le relazioni tra innovazione, le strategie delle imprese, le strutture industriali e la loro dinamica; i trade-off e i dilemmi in termini di strategie d’impresa e benessere sociale che caratterizzano economie dove l’innovazione è un fenomeno rilevante.
La seconda parte introduce i sistemi regionali di innovazione e delle politiche regionali per l’innovazione, fornendo anche una panoramica del fenomeno della globalizzazione e dell’internazionalizzazione attraverso la metodologia della Social Network Analysis (SNA).
Attraverso l’analisi di casi studio e di testimonianze si analizzeranno le politiche d’innovazione delle regioni italiane, alcune imprese innovative (start-up / spin-off / incubatori), le politiche comunitarie, metodi di finanziamento dell’innovazione, la redazione di un business-plan tipico delle imprese innovative e un’analisi approfondita della relazione tra democrazia, sicurezza, innovazione e sviluppo nell’area del Mediterraneo.

Programma sintetico del corso
Prima Parte Prof. Luigi Orsenigo:
  • Definizioni e ruolo dell’innovazione nella crescita economica e nella competitività di imprese, settori e paesi.
  • Concettualizzazioni alternative dell’innovazione: fenomeno aleatorio, produzione di informazione, apprendimento.
  • Innovazione, struttura dei mercati e loro dinamica.
Seconda Parte e Parte Speciale Prof. Roberto Mavilia:
  • I sistemi regionali d’innovazione.
  • Le politiche regionali per l’innovazione.
  • La Social Network Analysis come metodologia di studio e di ricerca.
  • Relazione tra democrazia, sicurezza, innovazione e sviluppo nell’area del Mediterraneo.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Per i frequentanti:
  • Test a risposta multipla su quindici domande sulla prima parte del corso unitamente ad un lavoro individuale o di gruppo sulla seconda parte del corso.
Per i non frequentanti:
  • Prova scritta finale articolata su 30 domande a risposta multipla sulla prima parte del corso.

Testi d'esame
  • J. FAGERGERG, D.C MOWERY, R.R. NELSON, Innovazione. Imprese, industrie, economie, Roma, Carocci Editore, 2008. 
  • M. FERRARA, R. MAVILIA, Dai distretti industriali ai poli d’innovazione. L’Italia nel Mediterraneo, Milano, Egea Editore, 2014, Seconda Edizione. 
  • M. FERRARA, R. MAVILIA, Democrazia, Sicurezza, Innovazione e Sviluppo nel Mediterraneo. Traiettorie e Scenari Politici, Milano, Egea Editore, 2014. 
  • M. FERRARA, R. MAVILIA, Le politiche regionali d’innovazione in Italia. Prospettive verso Horizon 2020, Egea Editore, 2015. 
Le letture consigliate non sono strettamente obbligatorie ai fini dell’esame, ma fortemente consigliate.
Altro materiale didattico complementare e di approfondimento sarà distribuito attraverso la piattaforma elettronica E-Learning Space.

Prerequisiti

Il corso è concepito come una introduzione per studenti che hanno solo conoscenze superficiali della economia dell’innovazione, dell’evoluzione industriale, dei fenomeni di globalizzazione e internazionalizzazione della ricerca, della tecnologia e della conoscenza. Il corso utilizza semplici modelli microeconomici, evidenze storiche ed empiriche, casi studio. E’ atteso e incentivato un alto grado di interazione tra studenti e docenti.

Modificato il 24/05/2016 17:43