Info
Foto sezione
Logo Bocconi

GUIDE ALL'UNIVERSITA'

A.A. 2018-2019
Corsi di Laurea Magistrale



5.
STAGE CURRICULARE
Tutti i piani studio dei corsi di laurea magistrale prevedono come attività formativa obbligatoria lo svolgimento di uno stage/internship/tirocinio (d’ora in avanti stage) o di un'attività assimilabile allo stage.
Queste attività hanno valore da 6 a 8 crediti in funzione del piano studi previsto dal proprio Corso di laurea magistrale (vedi ‘Piani di studio dei corsi di laurea magistrale‘).

E' possibile svolgere, nel corso degli studi o successivamente alla laurea, anche altre esperienze di stage che non hanno valenza in crediti e per le quali non si applicano le indicazioni dei paragrafi e sottoparagrafi: ‘Durata’, ‘Collocazione temporale’, ‘Riconoscimento dello stage, ‘Attività assimilabili allo stage e loro riconoscimento’.

In questo capitolo con il termine ‘stage curriculare’ si intende solo lo stage curriculare con crediti.
Modificato il 25/05/2018 12:20

5.1.
Caratteristiche dello stage curriculare
Lo stage curriculare deve soddisfare le seguenti caratteristiche di durata, finalità e contenuto, sede e collocazione temporale.

Durata

Minimo 12 settimane a tempo pieno se svolto in Italia.
Minimo 10 settimane a tempo pieno se svolto fuori dall’Italia.
Sempre previa autorizzazione del Direttore del corso di laurea magistrale o suo delegato, può essere approvato uno stage part-time a condizione che abbia durata minima di 16 settimane sia in Italia sia all’estero.
Il numero di settimane si intende come continuativo e non cumulativo.
Per variazioni sulla durata si veda il paragrafo 5.5. 'Proroga, sospensione, rinuncia/interruzione'.

Finalità e contenuto

Lo stage è un'esperienza di formazione sul campo, non un contratto di lavoro, le cui regole, valide per il territorio italiano, sono stabilite dalla normativa vigente, nazionale e regionale, e dall’Università. Lo stage ha finalità formative. Consente allo studente di conoscere il mondo del lavoro, di sviluppare competenze e ulteriori conoscenze di agevolare la scelta professionale. Il contenuto dello stage deve risultare coerente con gli obiettivi formativi dell’ordinamento a cui lo studente è iscritto. La formazione sul campo viene garantita attraverso l’affiancamento ad un professionista esperto in veste di tutor aziendale. Il tutor universitario è invece la figura di riferimento per ogni necessità dello studente o dell’azienda all’interno dell’Ateneo.

Sede

Lo stage può essere svolto - in Italia e fuori dall’Italia - nelle strutture di aziende, enti pubblici o privati, studi professionali, organismi internazionali, rappresentanze diplomatiche, istituzioni culturali e altre organizzazioni (per brevità "l'azienda").
Non è ammesso lo stage presso realtà di proprietà di familiari del tirocinante.
Non è ammesso lo stage la cui attività venga svolta da remoto.
L’Università si riserva di esprimersi sull’idoneità della sede dello stage.

Collocazione temporale

Lo stage si colloca nel piano studi del secondo anno di corso; gli studenti possono svolgere lo stage a partire dal termine della didattica del primo anno.
È possibile svolgere - in via del tutto eccezionale - uno stage anticipatamente prima dell'immatricolazione alla laurea magistrale, successivamente al conseguimento della laurea triennale, pertanto nel rispetto del vincolo di non sovrapposizione dello stage con l'attività didattica d'aula; in questo caso varia la modalità di autorizzazione e validazione (vedi il paragrafo 5.4 'Riconoscimento dello stage').
Eccezionalmente, lo stage è registrato in carriera come attività formativa del primo anno.
Modificato il 19/07/2018 17:08

5.2.
Reperimento dello stage e candidatura
L'Università Bocconi riconosce gli stage procurati attraverso uno dei seguenti canali:
  • Divisione Mercato (vedi sotto);
  • Direzione del corso di laurea magistrale;
  • Iniziativa personale solo presso realtà altamente qualificate; in questo caso il Direttore del corso di laurea magistrale e l'Ufficio Stage monitorano in modo particolarmente accurato l'opportunità di stage. Lo studente invita l’azienda a mettersi in contatto con l’Università, con adeguato anticipo rispetto all’inizio dello stage, accedendo al portale JobGate.
La Divisione Mercato veicola e promuove opportunità di stage in Italia e all'estero attraverso:
  • JobGate: una piattaforma online di incontro fra domanda e offerta aggiornata quotidianamente;
  • Speciale Stage Curriculari: un programma semestrale di stage curriculari offerti dalle aziende aderenti ai programmi di partnership dell'Ateneo;
  • Bocconi & Jobs Italy & Abroad: Career event che permette di entrare in contatto con aziende e istituzioni appartenenti a ogni settore;
  • Recruiting Date: occasioni di recruiting specifiche per diversi settori riservate agli studenti graduate;
  • Investment Bank Weekends: incontri con le più importanti istituzioni del settore;
  • Incontri con employer on e off campus - presentazioni dei programmi di inserimento all’interno delle realtà aziendali, attività di networking e incontri individuali di recruiting con rappresentanti delle imprese (Drop-In);
  • Cv@B - cv book online di studenti e laureati consultabili dagli employer.
Modificato il 25/05/2018 12:26

5.3.
Formalizzazione dello stage
Lo stage deve essere formalizzato cioè deve essere disciplinato da un documento che ne regola finalità e contenuti. Tale documento è la Convenzione singola di tirocinio che contiene il progetto formativo di stage.
La formalizzazione prevede i seguenti passaggi:
  1. L'Università, unico ente promotore, per i tirocini curriculari, predispone la documentazione necessaria per legge, concorda e verifica la qualità del contenuto del progetto formativo, fornisce la copertura assicurativa.
  2. L’azienda, una volta selezionato lo studente (d’ora in avanti il tirocinante) e concordati i dettagli dello stage, compila sul JobGate il documento di stage (inserendo informazioni e contenuti), entro il lunedì precedente l’inizio dello stage. Gli stage iniziano sempre di lunedì. Le informazioni relative allo stage vengono rese visibili al tirocinante su JobGate , nell’area 'I miei stage' dell’Agenda yoU@B in modo che possa verificare la coerenza dei contenuti concordati durante i colloqui e procedere con la loro conferma. La conferma vale come accettazione dello stage.
  3. L’Ufficio Stage prende visione del progetto formativo e, verificata la coerenza e la qualità dei contenuti dello stage e il rispetto delle leggi vigenti, conferma lo stage. L’Università può rinegoziare contenuti e condizioni dello stage con l’azienda e, in caso di mancato accordo, rifiutarsi di attivare lo stage.
  4. Prima dell’inizio dello stage lo studente dovrà obbligatoriamente:
    • richiedere e attendere l’autorizzazione preventiva da parte dell’Università;
    • accedere al corso ‘Stage...si parte!’ disponibile sulla piattaforma BBoard Bocconi nella sezione Extracurricular courses.
  5. Il primo giorno di stage l’azienda scarica da JobGate il documento di stage che viene firmato dal tirocinante e da un rappresentante legale dell’azienda o suo delegato. Il documento in originale viene inviato dall’azienda tempestivamente all’Ufficio Stage per la raccolta della firma dell’Università.
  6. Il tirocinante deve assicurarsi che l’azienda invii all’Università copia originale del documento. In caso di mancata restituzione lo stage non può essere considerato valido. Infine, il documento di stage, completo di tutte le firme, verrà caricato su JobGate nell’area 'I miei stage - Allegati' dall’Università a uso dell’azienda e del tirocinante.

Anche lo stage fuori dall’Italia è formalizzato attraverso un Internship Agreement nel rispetto della procedura sopra descritta.
Tuttavia, tale stage può anche essere retto da un contratto di internship tra tirocinante e azienda o da altro documento che regola l’esperienza di formazione pratica in base alla legge del luogo in cui ha sede lo stage. Tale documentazione insieme alla descrizione delle attività di stage e ai recapiti del tutor aziendale, deve essere inviata con adeguato anticipo dal tirocinante all'Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda yoU@B prima dell'inizio dello stage. Un’esperienza priva di tale documentazione non ha, per l’Università, valore di stage.
Per lo stage svolto fuori dall'Italia, il tirocinante dovrà verificare personalmente con l'azienda le modalità più idonee per ottenere, se richiesto, il visto più appropriato ed ogni altro eventuale documento necessario affinché l’esperienza di stage o lavoro possa essere svolta nel pieno rispetto della normativa del Paese ospitante.
In caso fosse necessaria documentazione da parte dell’Università a supporto della richiesta del visto, il tirocinante può fare riferimento alla procedura cert@B per i certificati ufficiali e all’Ufficio Stage (tramite procedura Help&Contact) per eventuali dichiarazioni ad hoc (vedi il paragrafo 5.8. ‘Certificati e documenti’).

Per lo stage svolto fuori dall'Italia, inoltre, prima della partenza il tirocinante deve sottoscrivere, una ‘Manleva’ su JobGate con la quale dichiara di essere consapevole che l'Università non può garantire sicurezza e solvibilità dell’ente e del Paese in cui ha deciso liberamente di svolgere lo stage. Inoltre, può fare riferimento a International SOS per ricevere assistenza in campo sanitario, di sicurezza, logistico e legale in situazioni di emergenza. Lo studente, prima dell’inizio dello stage, deve prendere visione della Bocconi Students Travel Risk Policy (disponibile in Agenda yoU@B) e rispettare le disposizioni di riduzione del rischio in essa suggerite. Resta a carico dello studente l’assicurazione sanitaria mediante stipula di apposita polizza medica internazionale valida nel Paese di svolgimento dello stage per l’intero periodo di permanenza, in particolare per i paesi non coperti dalla Tessera Europea di Assicurazione Malattia.

Per alcune tipologie di stage, a indicativamente un mese e mezzo dall’inizio dell’esperienza tirocinante e tutor aziendale ricevono l’invito alla compilazione della scheda di valutazione online di medio termine. Il tirocinante può visualizzare in Agenda la scheda compilata dal tutor e può decidere se autorizzare il tutor alla visione della scheda che ha compilato.

Poco prima del termine dell’esperienza devono obbligatoriamente essere compilati i seguenti documenti di fine stage ai fini del riconoscimento:
  • scheda di valutazione a cura dello studente compilata tramite Agenda yoU@B unitamente alla relazione finale (quest'ultima solo per gli stage svolti fuori dall'Italia);
  • scheda di valutazione a cura del tutor aziendale compilata su JobGate. La valutazione a cura del tutor aziendale comprende l'indicazione delle competenze acquisite.

E' compito dello studente assicurarsi che il tutor abbia compilato la sua scheda. Tutti i documenti di fine stage sono disponibili per la compilazione a partire da due settimane prima del termine dello stage.

L’azienda, a fine stage, su richiesta del tirocinante, è tenuta a rilasciare un attestato di effettuazione stage.
Modificato il 19/07/2018 17:07

5.4.
Riconoscimento dello stage (autorizzazione preventiva e validazione finale)
Ogni esperienza di stage deve essere preventivamente autorizzata in modo da assicurarne la qualità e la coerenza con gli obiettivi formativi dell'ordinamento cui lo studente è iscritto. Al termine dello stage l'esperienza viene validata al fine dell’attribuzione dei crediti formativi.
Per ottenere il riconoscimento dello stage si procede come segue:

Autorizzazione preventiva

  1. prima dell'inizio dell'esperienza e dopo aver preso visione su JobGate dello stage e averlo confermato, lo studente deve chiedere l’autorizzazione preventiva, entrando direttamente nell’area ‘I miei stage’ e cliccando ‘Richiedi riconoscimento crediti’.
  2. La richiesta viene automaticamente resa visibile al Direttore del corso di laurea o ad un suo delegato che può concedere l’autorizzazione, rifiutarla oppure, in caso di necessità di approfondimenti, invitare lo studente, ad un confronto.
  3. Lo studente visualizza l’esito della richiesta direttamente su JobGate, nell’area ‘I miei stage’.
Attenzione: senza autorizzazione preventiva lo stage non verrà attivato come stage curriculare.

Per il corso di laurea magistrale in Management, non sono riconoscibili come curriculari gli stage presso: le Camere di Commercio italiane all'estero, gli studi professionali e, di norma, le ambasciate, i consolatie le altre rappresentanze diplomatiche italiane all'estero.

Qualora lo stage venga svolto prima dell'immatricolazione alla laurea magistrale e successivamente al conseguimento della laurea triennale, lo studente potrà fare richiesta di autorizzazione al riconoscimento dell’esperienza svolta quale stage curriculare di laurea magistrale all'Ufficio Stage tramite Help&Contact (che si confronterà con la Direzione del corso di laurea) entro il termine della didattica (fine delle lezioni secondo semestre) del primo anno di corso.
In nessun caso lo studente può avanzare tale richiesta di autorizzazione al Direttore del corso di laurea prima del termine dello stage e prima dell'inizio del primo anno (neppure se già immatricolato al biennio alla data di inizio dello stage).

Se lo studente svolge ulteriori stage nel corso degli anni successivi al primo con potenziale valore curriculare, resta valido lo stage già registrato a libretto.

Validazione finale
Una volta concluso lo stage, il Direttore di corso di laurea visiona le schede di valutazione compilate da tirocinante e tutor aziendale (documentazione di fine stage). In caso necessiti di approfondimenti, invita lo studente ad un confronto.
Una volta ottenuto il riconoscimento finale dello stage, lo studente potrà verificare la corretta registrazione dei crediti formativi attraverso il Punto Blu. L’Università effettua dei controlli durante l’attività di stage svolta dallo studente al fine di verificarne l’effettivo svolgimento. In caso di reiterata irreperibilità lo stage viene annullato e viene data comunicazione dell'annullamento al tirocinante, al Direttore del corso di laurea e all’azienda ospitante. Comportamenti non conformi all'Honor Code e al Regolamento per gli stage d'Ateneo nel corso dell‘esperienza, potranno essere segnalati dall'Ufficio stage alla Commissione disciplinare.

La registrazione dei crediti avviene entro la data di scadenza prevista per il completamento del piano studi ai fini della laurea. Lo stage deve di norma concludersi entro tale data. Verrà comunque riconosciuto in carriera lo stage non ancora concluso
ma che abbia già soddisfatto la durata minima prevista solo:
  • nel caso in cui lo studente debba laurearsi prima della fine dello stage;
  • nel caso in cui lo studente presenti domanda per una borsa di studio.

In tali casi, almeno una settimana prima della data di scadenza prevista per il completamento del piano studi o delle altre scadenze relative ai casi sopra indicati, lo studente deve:
  • compilare la documentazione di fine stage in tempo utile per la registrazione in carriera;
  • fare esplicita richiesta di riconoscimento anticipato tramite la procedura Help&Contact.
Modificato il 30/05/2018 10:17

5.5.
Proroga, Sospensione, Rinuncia/Interruzione
Proroga
È possibile, prima del termine del periodo di stage, chiedere una proroga nel limite di 6 mesi complessivi di durata dello stage. L'Ufficio Stage può concedere la proroga dopo attenta valutazione delle motivazioni alla base della richiestae solo se l'azienda dimostra che vi è bisogno di più tempo per raggiungere l'obiettivo formativo rispetto alla complessità del progetto.
Il periodo di proroga deve essere comunicato anticipatamente dall’azienda all’Ufficio Stage su JobGate, nell’area "I miei stage - Variazioni durata stage", e il tirocinante dovrà entrare nel portale e confermare la proroga inserita.

Sospensione

Previo accordo con l'Università, può essere ammesso un periodo di sospensione temporanea della durata massima di 30 giorni, dell'esperienza di stage (ad esempio chiusura aziendale, festività) da recuperare al termine dello stage se questo incide sulla durata minima dello stage curriculare. Tale periodo deve essere comunicato preventivamente dall'azienda su JobGate, nell’area "I miei stage - Variazioni durata stage", nel caso raggiunga i 3 giorni lavorativi consecutivi.

Rinuncia/Interruzione
La rinuncia/interruzione di stage è contemplata per motivi gravi e/o giustificati e cause di forza maggiore; in assenza di questi vi sarà una limitazione di accesso a un nuovo stage che non potrà iniziare prima di un mese dalla data di rinuncia/interruzione del precedente.

La rinuncia, con le relative motivazioni, deve essere comunicata prima dell’inizio dello stage dal tirocinante nell’area "I miei stage - Variazioni durata stage".
L’interruzione, con le relative motivazioni, deve essere tempestivamente comunicata dall'azienda su JobGate, nell’area "I miei stage - Variazioni durata stage". Il tirocinante dovrà accedere al portale e confermare l’interruzione inserita.
Nel caso di stage curriculare l'interruzione anticipata non autorizzata anticipatamente dall'Ufficio Stage può comportare il mancato riconoscimento dell'esperienza, anche se è stata soddisfatta la durata minima prevista. L'autorizzazione preventiva viene infatti concessa sulla base della valutazione di tutte le caratteristiche dello stage, compresa la durata. Lo studente inoltra, tramite procedura Help&Contact, la richiesta di autorizzazione all’interruzione anticipata all’Ufficio Stage, il quale risponderà alla richiesta.
Modificato il 19/07/2018 15:22

5.6.
Contributi

Lo stage curriculare non prevede un compenso; a discrezione dell'ente ospitante può essere prevista un'indennità (contributo monetario).

Lo svolgimento di uno stage all’estero e a titolo gratuito (che non preveda un'indennità) può dar diritto ad una borsa di studio erogata dall’Università.

Sono previsti una serie di interventi in funzione dei requisiti specifici dello stage:
 

  • Borsa di studio Fondo Sostegno Giovani
  • Borsa di studio ERASMUS+
  • Borsa di studio ISU Bocconi per mobilità internazionale
  • Contributo per stage presso le Sedi MAECI (Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale)
  • Contributo per stage presso Organismi internazionali
     

La borsa Fondo Sostegno Giovani, la borsa Erasmus+ e il contributo per stage presso le Sedi MAECI sono tra loro incompatibili. E’ invece possibile cumulare la borsa di studio ISU Bocconi**(VEDI NOTA) per mobilità internazionale con uno degli altri tipi di contributo, mentre non è possibile nessun’altra combinazione delle borse sopra descritte. Sono altresì disponibili borse di studio ISU Bocconi per stage presso enti pubblici in Italia senza indennità **(VEDI NOTA). Per maggiori informazioni: www.unibocconi.it/borsestage

**ATTENZIONE: tale informazione è da considerarsi superata dalla disposizione definitiva approvata a febbraio 2019. Si prega di prendere attenta visione delle informazioni aggiornate e dei dettagli disponibili in Agevolazioni > Altre forme di agevolazione > Interventi per programmi internazionali e stage.

 

Modificato il 20/06/2019 18:13

5.7.
Attivita' assimilabili allo stage e loro riconoscimento
Pur rimanendo lo stage la principale e prioritaria attività di applicazione pratica degli studi è possibile, in alternativa all’esperienza di stage, riconoscere altre attività definite come ‘attività assimilabili’. Queste comprendono:
1. Esperienza qualificata di lavoro retta da un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato. Ad essa sono applicate le regole già stabilite per lo stage in merito a durata, collocazione temporale e canali di reperimento dell’opportunità. Al fine di richiedere il riconoscimento è necessario procedere nel seguente modo:
  • lo studente prima o in concomitanza dell’inizio dell’esperienza, deve inviare copia del contratto stipulato con l'azienda all’Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda yoU@B. Lo studente deve verificare che sul contratto siano presenti (o in alternativa dovrà fornirli in allegato) i seguenti dati: nome e tipologia societaria, settore di attività, numero dei dipendenti, sede, nominativo e indirizzo e-mail di un contatto aziendale, periodo di svolgimento dell’attività descrizione attività e/o ruolo ricoperto.
  • L’Ufficio Stage inserisce le informazioni relative all’attività assimilabile su JobGate e lo studente deve chiederne l’autorizzazione preventiva, nell’area ‘I miei stage- Progetto Formativo', e cliccando ‘Richiedi riconoscimento crediti’.
  • Al termine del periodo minimo per il riconoscimento lo studente deve caricare nell’area "I miei stage - Allegati", una sintetica relazione contenente informazioni sull'attività svolta e una dichiarazione dell’azienda che attesti la presenza dello studente presso la stessa per il periodo indicato nella richiesta di riconoscimento. Lo studente, una volta provveduto, deve informare l’Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda yoU@B.
  • Fatte le debite valutazioni, il Direttore del corso di laurea procede con il riconoscimento finale secondo la procedura indicata al paragrafo 5.4 ‘’Riconoscimento dello stage’’.
Gli studenti che vogliano richiedere il riconoscimento di esperienze di lavoro svolte prima dell'immatricolazione alla laurea magistrale (dopo il conseguimento della laurea triennale) dovranno fare richiesta entro il termine della didattica (fine delle lezioni secondo semestre) del primo anno di corso.
     
2. Progetto sul campo: si configura secondo due tipologie:
2.1. Progetto sul campo attivato dalla Direzione del corso di laurea magistrale. Il progetto sul campo è promosso da un docente e approvato dal Direttore di corso di laurea magistrale a seguito di specifico accordo con un'azienda, un'istituzione o uno studio professionale.
Prevede le seguenti tipologie di attività:
  • attività d'aula: eventuale attività didattica d'aula da parte del docente (strumenti metodologici), presentazione da parte del professionista (es. applicazione di strumenti metodologici);
  • attività sul campo con monitoraggio del professionista e del docente: analisi del caso ed elaborazione e presentazione del lavoro (di gruppo o individuale) alla presenza del professionista esterno e del docente.
Tenuto conto che lo stage prevede un impegno dello studente corrispondente a 10-12 settimane, le attività di cui sopra sono strutturate, in termini di ore e/o intensità di impegno dello studente, in modo che il progetto sul campo sia equivalente allo stage.
La parte preponderante delle ore deve essere dedicata all'attività sul campo. Il riconoscimento avviene sulla base di un elenco fornito all’Ufficio Stage dal docente responsabile del progetto sul campo di coloro che intendono farsi riconoscere questa attività come assimilabile allo stage e hanno positivamente concluso l’esperienza.

2.2 Progetto sul campo di ricerca. Attività promossa da un docente che ha come oggetto il coinvolgimento di uno studente esclusivamente in un’attività di ricerca da svolgersi presso un Centro di Ricerca o un Dipartimento dell’Università. Presumendo che questa attività debba essere considerata come un'esperienza part-time, la durata minima ai fini del riconoscimento è di 16 settimane, mentre la durata massima è di sei mesi. Invariata rispetto agli stage la procedura di autorizzazione e riconoscimento (vedi paragrafo 5.4 ‘’Riconoscimento dello stage’’) ad eccezione di una relazione finale sull'attività svolta con allegati paper o report prodotti dallo studente da caricare su JobGate al termine dell'esperienza.
Modificato il 19/07/2018 17:05

5.8.
Certificati e documenti
Per richiedere all’Università certificati attestanti la partecipazione ad un’esperienza di stage, deve essere utilizzata la procedura Cert@B disponibile in Agenda yoU@B (vedi il capitolo 11 ‘Certificati, autocertificazioni e Diploma Supplement’). Questi tipi di certificati sono soggetti al pagamento di imposta di bollo.
Fanno eccezione i documenti descritti nei paragrafi successivi.
Modificato il 19/07/2018 17:04

5.8.1.
Dichiarazioni
  • Dichiarazione di stage concluso: il tirocinante deve fornire l’intestazione del destinatario della dichiarazione.
    Per essere oggetto di dichiarazione, lo stage deve essere stato registrato all’interno del portale JobGate e, nel caso di stage curriculare con crediti, deve essere già stato registrato in carriera.

  • Supporto alla candidatura o richiesta di visto: lo studente deve fornire il nome e l'indirizzo dell’azienda/istituzione/sede diplomatica/ufficio immigrazione a cui intestare la dichiarazione e le caratteristiche della dichiarazione.

Le dichiarazioni sono esenti da bollo. La richiesta per le dichiarazioni sopra descritte dovrà pervenire all’Ufficio Stage tramite procedura Help&Contact dall'Agenda yoU@B.

Divisione Mercato


Ufficio Stage
Piazza Sraffa, 11 - 20136 Milano
Help&Contact in Agenda dello Studente yoU@B
Placement Library/Career Service Information Desk
Piazza Sraffa, 11 - 20136 Milano
Tel: +39 02 5836 2711
placement.library@unibocconi.it

http://www.cs.unibocconi.it/
Modificato il 30/05/2018 10:28