Insegnamento a.a. 2022-2023

20193 - DIRITTO DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI / FINANCIAL INSTITUTIONS AND MARKETS LAW

Dipartimento di Studi Giuridici / Department of Law


Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below
Vai alle classi / Go to class group/s: 15 - 16 - 17
FIN (6 cfu - II sem. - OB  |  IUS/05)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
MICHELE SIRI

Classi: 15 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 15: PAOLA ANTONELLA MUNGO

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Lezioni della classe erogate in presenza

Conoscenze pregresse consigliate

Per una frequenza efficace del corso, è consigliata la conoscenza dei principi fondamentali di diritto dell'Unione Europea: le istituzioni principali e le fonti del diritto (in particolare, direttive e regolamenti).

Mission e Programma sintetico

MISSION

Il corso ha ad oggetto i principi fondamentali del diritto europeo degli intermediari e dei mercati finanziari. Il corso tratta anche alcuni aspetti istituzionali, connessi al processo regolatorio e, in particolare, al ruolo delle Autorità di supervisione europee. La regolazione del settore finanziario rappresenta una parte integrante e caratterizzante del curriculum del corso di laurea e di chi, verosimilmente, si appresta a svolgere la propria attività lavorativa o professionale nel settore finanziario. Inoltre, il corso intende sviluppare le capacità di analisi interpretativa e applicativa delle regole giuridiche del mercato finanziario.

PROGRAMMA SINTETICO

  • La regolazione degli intermediari e dei mercati finanziari.
  • L’Unione dei mercati dei capitali (Capital Markets Union): obiettivi e struttura.
  • Il sistema di supervisione e vigilanza europeo (ESMA) e nazionale (Banca d'Italia e CONSOB) nel settore finanziario.
  • La disciplina del mercato mobiliare: il ruolo di intermediari e mercati.
  • I servizi e le attività di investimento.
  • I fondi comuni di investimento e i fondi alternativi.
  • Fintech, Crowdfunding, Crypto-assets.
  • L’offerta al pubblico di prodotti finanziari e il prospetto informativo.
  • IPO e ammissione alla quotazione
  • La disciplina degli emittenti quotati.
  • Trasparenza e corporate governance.
  • Le offerte pubbliche di acquisto e scambio.
  • Gli obblighi informativi degli emittenti.
  • Le borse e le altre sedi di negoziazione (mercati regolamentati, MTF e OTF).
  • Servizi di compensazione, liquidazione e gestione accentrata.
  • Gli abusi di mercato: insider trading e manipolazione del mercato.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)

CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere la ratio e le finalità sottese al complesso sistema della regolamentazione europea in materia di intermediari e mercati finanziari, nonché i principi e le regole che lo compongono.

CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Orientarsi nel complesso sistema della regolamentazione finanziaria europea al fine individuare, di volta in volta, le norme applicabili per la soluzione di specifici casi o questioni.

  • Analizzare e comprendere le principali fonti normative della regolamentazione finanziaria europea.


Modalità didattiche

  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Lavori/Assignment di gruppo

DETTAGLI

Il corso prevede testimonianze da parte di operatori del settore o di esponenti delle autorità di vigilanza, nonché l’analisi di casi concreti, al fine di consentire agli studenti di affrontare i contenuti del corso con un approccio maggiormente pratico ed empirico. Il corso prevede altresì la presentazione in aula di lavori di gruppo.


Metodi di valutazione dell'apprendimento

  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  x x
  • Assignment di gruppo (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
x    

STUDENTI FREQUENTANTI

Sono previsti accertamenti in itinere (presentazione in aula di lavori di gruppo), una prova scritta parziale e una prova scritta finale (seconda prova scritta parziale oppure prova scritta generale).

 

  • Gli accertamenti in itinere consistono nella presentazione in aula di lavori di gruppo. L’elenco degli argomenti e le linee guida di preparazione e valutazione dei lavori di gruppo saranno resi noti all’inizio del corso. Salvo sovrapposizioni, la formazione dei gruppi e la scelta dei relativi argomenti spetterà agli studenti. A ciascun gruppo sarà attribuito un punteggio, da sommarsi al voto ottenuto nella/e prova/e scritta/e (a possibile integrazione del voto ottenuto).
  • Le prove scritte parziali e la prova scritta generale consistono, invece, in domande a risposta multipla volte a verificare l’apprendimento dei concetti giuridici fondamentali della disciplina degli intermediari e dei mercati finanziari e la loro corretta comprensione. Alcune domande a risposta multipla, inoltre, sono funzionali a valutare le capacità applicative delle conoscenze apprese.

STUDENTI NON FREQUENTANTI

È prevista una prova scritta finale generale.

 

  • La prova scritta finale generale consiste in domande a risposta multipla volte a verificare l’apprendimento dei concetti giuridici fondamentali della disciplina degli intermediari e dei mercati finanziari e la loro corretta comprensione. Alcune domande a risposta multipla, inoltre, sono funzionali a valutare le capacità applicative delle conoscenze apprese.

Materiali didattici


STUDENTI FREQUENTANTI

I materiali didattici variano a seconda che lo studente sia frequentante o non frequentante e saranno comunicati all'inizio del corso con la pubblicazione del syllabus.


STUDENTI NON FREQUENTANTI

I materiali didattici variano a seconda che lo studente sia frequentante o non frequentante e saranno comunicati all'inizio del corso con la pubblicazione del syllabus.

Modificato il 13/12/2022 18:48

Classes: 16 (II sem.) - 17 (II sem.)
Instructors:
Class 16: MARIA LUCIA PASSADOR, Class 17: MATTEO GARGANTINI

Class group/s taught in English

Lezioni della classe erogate in presenza

Suggested background knowledge

The preliminary knowledge of the fundamental principles of European Union law, with reference to the main institutions and sources of European Union law (in particular, directives and regulations), is essential in order to fully understand the contents of the course.

Mission & Content Summary

MISSION

The course deals with the fundamental principles of EU financial and capital markets law. It addresses regulatory matters concerning the provision of financial services and the organization of the markets for capital in the European Union. The course explains how financial law tries to answer the market failures that affect the proper allocation of capital and highlights how regulation is also subject, in turn, to its own failures. Financial regulation is an essential and connotative part of the curriculum of anybody wishing to operate in the investment banking and financial sectors.

CONTENT SUMMARY


•    Market failures and regulatory failures in financial law.
•    Investment services: market access and conduct of business rules in MiFID II.
•    Restricting market access for financial products: product governance and product intervention.
•    The governance of investment firms.
•    Collective investment schemes.
•    Fintech: crypto-assets and robo-advice.
•    Raising capital in the EU: the prospectus regime.
•    Takeover bids.
•    Stock exchanges and the trading industry. 
•    Market Abuse: inside information, insider trading and market manipulation.
•    European Union Sustainable Finance Regulation.
 


Intended Learning Outcomes (ILO)

KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING

At the end of the course student will be able to...

At the end of the course, students will understand:
-    The main elements of financial market regulation in the EU, 
-    The rationale of financial market regulation from the perspective of market failures,   
-    The legal strategies that foster the integration of capital markets in the EU.

 

APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING

At the end of the course student will be able to...

•    Deal with the complex system of EU financial regulation, and identify on a case-by-case basis rule applicable to specific issues;
•    Analyse and understand the main texts of EU financial regulation.
 


Teaching methods

  • Face-to-face lectures
  • Guest speaker's talks (in class or in distance)
  • Group assignments

DETAILS

The course includes guest speakers coming from market players or supervisory authorities, as well as the analysis of case studies, in order to enable students to deal with the contents of the course from a more practical and empirical perspective. The course includes also the presentation to the class of group assignments.


Assessment methods

  Continuous assessment Partial exams General exam
  • Written individual exam (traditional/online)
  x x
  • Group assignment (report, exercise, presentation, project work etc.)
x    

ATTENDING STUDENTS

The assessment takes place through a continuous assessment, a partial exam and a final written test.

  • The continuous assessment consists of a group assignment to be presented to the class. The list of topics and guidelines for preparing and evaluating the group assignment will be announced at the beginning of the course.
  • Both the partial exam as well as the final written test consist of multiple-choice questions designed to verify the learning of the fundamental legal principles and concepts related to the banking and financial market regulation and their correct understanding.

NOT ATTENDING STUDENTS

Written general exam with multiple choice questions.

  • The multiple-choice questions aim at verifying the effective learning and understanding of the fundamental legal principles and concepts related to financial intermediaries and markets. Some multiple-choice questions aim at assessing the application skills developed by students.

Teaching materials


ATTENDING STUDENTS

Teaching materials are differentiated between attending and not attending students and will be published at the beginning of the course alongside with the syllabus.


NOT ATTENDING STUDENTS

Teaching materials are differentiated between attending and not attending students and will be published at the beginning of the course alongside with the syllabus.

Last change 13/12/2022 18:51