Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2011-2012

20211 - FINANCIAL MANAGEMENT E CORPORATE BANKING


M
Dipartimento di Finanza

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31 - 32 - 33 - 34

M (8 cfu - II sem. - OBCUR  |  4 cfu SECS-P/09  |  4 cfu SECS-P/11)
Docente responsabile dell'insegnamento:
ALESSANDRO NOVA

Classi: 31 (II sem.) - 32 (II sem.) - 33 (II sem.) - 34 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ALESSANDRO NOVA, Classe 32: ALESSANDRO NOVA, Classe 33: LEONELLA GORI, Classe 34: ALBERTO DELL'ACQUA


Obiettivi formativi del corso

È un corso caratterizzato da due sezioni successive e strettamente integrate, che coprono integralmente l’area di corporate financial strategy e quella di investment banking. Nella prima sezione l'obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti una completa strumentazione teorica ed applicativa avanzata della finanza aziendale. Vengono analizzate le principali politiche finanziarie d'impresa (dividendi, struttura finanziaria, imposte, comportamenti opportunistici) definendo in modo applicativo le problematiche relative al costo del capitale, al valore della crescita, alla determinazione della struttura finanziaria ottimale dell'impresa e ai modelli avanzati di valutazione del rischio aziendale. La seconda sezione del corso, muovendo dalle tematiche di finanzia aziendale, è dedicata all’analisi del business dell’investment banking, nella visuale degli intermediari finanziari che offrono servizi di consulenza finanziaria alle imprese clienti. L’obiettivo è quello di fornire allo studente sia le chiavi di lettura sia gli strumenti applicativi dedicati alla comprensione del rapporto fra impresa e sistema finanziario. Questa sezione si articola in tre aree di riferimento, con una costante attenzione alla comparazione tra il contesto internazionale e quello domestico: regolamentazione e vigilanza, aree di affari e sistema competitivo, processi di gestione e strumenti, con particolare attenzione ai servizi e i prodotti di finanza corporate. Il corso fa un ampio riferimento sia a casi aziendali concreti che a modelli applicativi, ed è orientato allo sviluppo della capacità dello studente di utilizzare gli strumenti metodologici ricorrenti nella prassi operativa.


Programma sintetico del corso

Parte 1: Corporate finance

  • Le logiche e le variabili rilevanti nella finanza aziendale: performance contabili e a valore, logiche di valutazione, le componenti del costo del capitale: tasso reale free risk, tasso di inflazione, premio al rischio.
  • La politica dei dividendi e le condizioni di massimizzazione del valore
  • Il Dividend Discount Model (DDM), la massimizzazione del valore dell'impresa e la crescita, il rendimento marginale degli investimenti, la determinazione del Pay out ottimale e la stima di "g"
  • Performance e valore: costo del capitale e tassi di mercato, il valore in base ai free cash flow, il costo del capitale asset side, i drivers dei free cash flow e del valore, l'orizzonte temporale del vantaggio competitivo
  • Le politiche di struttura finanziaria: costo del capitale e scelta del grado di indebitamento, la stima del costo del capitale: Modelli basati sulla varianza, serie storiche e rendimenti contabili, rendimenti impliciti nei prezzi correnti di borsa (DDM, P/E, V/EBITDA), modelli basati sulla sensibilità ai fattori di rischio (CAPM)
  • Il costo del capitale di debito: la probabilità di fallimento, il sistema di pay-off tra azionisti e finanziatori, il fallimento e i suoi costi, rischio operativo e rischio di fallimento, costo del capitale di debito e costo dell'equity
  • Le strategie finanziarie opportunistiche delle imprese
  • Il rating delle imprese, il rischio di default e il costo effettivo del capitale di debito

Parte 2: Investment banking

  • L’ambiente competitivo di riferimento delle relazioni fra imprese e sistema finanziario: un’analisi dei modelli di business nell’investment banking e la mappatura dei servizi offerti.
  • Regolamentazione e vigilanza nei servizi di investment banking: la prospettiva internazionale e la situazione domestica.
  • Il tema del Nuovo Accordo di Basilea e l’impatto sui servizi di corporate & investment banking nella visuale della banca.
  • L’attività di corporate lending: i servizi di finanziamento a medio e a lungo termine e la pianificazione delle passività d’impresa.
  • L’investment banking in senso stretto: i servizi di underwriting e selling sui mercati internazionali e domestici; l’organizzazione dei sindacati, i ruoli e le commissioni.
  • I servizi di corporate finance: advisory e arranging nelle operazioni di M&A; advisory e arranging nelle operazioni di corporate restructuring.
  • I servizi di advisory per la corporate governance dell’impresa: la costruzione delle strutture societarie, la gestione della leva fiscale e il tema critico del ricambio generazionale.
  • Il management del patrimonio degli imprenditori.
  • I servizi di merchant banking, private equity e venture capital: le politiche di partecipazione nel capitale di rischio delle imprese.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Per i frequentanti:

Esame in forma scritta prevista in due prove parziali sostenute durante il corso o in una prova unica a conclusione del corso.

Per i non frequentanti:

Esame in forma scritta comunque basato su tutto il materiale contenuto nel programma del corso, comprese le slide e i casi.


Testi d'esame

Per gli studenti frequentanti e per gli studenti non frequentanti i testi di riferimento sono:

  • R. BREALEY, S. MYERS, F. ALLEN et al, Principi di finanza aziendale, McGraw Hill,  2006, 5° edizione,
  • Corporate & Investment banking, dispensa, raccolta di letture e di casi disponibile presso la libreria Egea a partire dall’inizio del corso.
  • Materiale di supporto: slide e casi che saranno pubblicati via web nel sito del corso.
Modificato il 30/03/2011 12:00