Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2011-2012

20257 - PORTFOLIO MANAGEMENT, FINANCIAL ENGINEERING E RISK MANAGEMENT NELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE SULLA VITA


CLMG - M - IM - MM - AFC - CLAPI - CLEFIN-FINANCE - CLELI - ACME - DES-ESS - EMIT
Dipartimento di Finanza

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - M (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - IM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - MM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - AFC (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - CLAPI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - CLEFIN-FINANCE (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - CLELI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - ACME (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - DES-ESS (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11) - EMIT (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/11)
Docente responsabile dell'insegnamento:
GIUSEPPE CORVINO

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: GIUSEPPE CORVINO


Obiettivi formativi del corso

Obiettivo primario del Corso è introdurre gli studenti che vogliono intraprendere una carriera lavorativa nel settore assicurativo, nell’asset management, nell’investment banking e nel capital markets ai profili finanziari tipici delle compagnie di assicurazione sulla vita.

Il Corso ha un forte orientamento applicativo e mira a mantenere una costante attenzione ai risvolti operativi di ogni argomento affrontato.

Esercitazioni in aula, studio di casi, simulazioni su PC e testimonianze da parte di primarie banche di investimento ed asset managers internazionali garantiscono il legame tra nozioni teoriche ed operatività reale.


Programma sintetico del corso
  • Le caratteristiche finanziarie delle compagnie di assicurazione:
    • il confronto con fondi comuni di investimento, hedge fund, banche di investimento, banche commerciali;
    • il ruolo del settore assicurativo come controparte nei mercati finanziari.
  • Le regole di riferimento per il settore assicurativo vita:
    • le riserve tecniche;
    • le attività a copertura;
    • il margine di solvibilità;
    • lo schema di Solvency II.
  • L’attività di portfolio management:
    • il mapping delle liability;
    • la definizione del minimum rate of return;
    • la definizione del target return;
    • la definizione del risk appetite;
    • la costruzione di una strategia di investimento absolute return;
    • la costruzione di strategie liability driven.
  • L’attività di financial engineering:
    • le finalità dell’attività di financial engineering;
      • l'hedging
      • la gestione efficace
    • l’utilizzo di strumenti derivati plain vanilla nelle gestioni separare e nei prodotti unit ed index linked di ramo terzo;
    • le problematiche di strutturazione ed unwinding di strumenti derivati complessi afferenti a prodotti assicurativi rivalutabili, unit ed index e linked;
    • la gestione del collateral e del rischio di controparte all’interno delle attività a copertura.
  • Il controllo dei rischi:
    • il controllo del trading portfolio;
    • il controllo del liability driven portfolio;
    • il controllo del risk budget;
    • il risk reporting.
  •  Implicazioni sulla valutazione delle compagnie di assicurazione dal punto di vista del management, dei equity analyst, degli M&A advisor e delle società di rating.

 


Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Studenti frequentanti:

Valutazione in parte sulla base di due prove intermedie scritte.

Studenti non frequentanti:

Prova orale.


Testi d'esame
  • I prodotti assicurativi vita rivalutabili: caratteristiche, regolamentazione e gestione,  Milano, EGEA, 2004 (capitoli 1, 2, 3 e 5).
  • A. BELTRATTI, G. CORVINO, Why are insurance compagnies different? The limits of convergence among financial institutions, in Geneva Papers on Risk and Insurance: Issues and Practice, jULY 2008, volume 33, Issue 3.
  • Report di primari analisti finanziari distribuiti e discussi in aula.
  • Materiale didattico a cura del docente disponibile nel sito del corso.
Modificato il 21/06/2011 11:38