Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2011-2012

20340 - SOCIAL ENTREPRENEURSHIP


CLMG - M - IM - MM - AFC - CLAPI - CLEFIN-FINANCE - CLELI - ACME - DES-ESS - EMIT
Dipartimento di Management e Tecnologia

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - M (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - IM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - MM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - AFC (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - CLAPI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - CLEFIN-FINANCE (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - CLELI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - ACME (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - DES-ESS (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08) - EMIT (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/08)
Docente responsabile dell'insegnamento:
FRANCESCO PERRINI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: FRANCESCO PERRINI


Obiettivi formativi del corso

Il dibattito sulla social entrepreneurship, intesa come processo imprenditoriale innovativo finalizzato al miglioramento di una situazione di disequilibrio sociale, si va affermando trasversalmente rispetto a contesti culturali ed economici differenti. Seppur eterogenee, le esperienze attuali mostrano come l'integrazione tra le tradizionali logiche di business e la filosofia di servizio alla comunità tipica delle organizzazioni attive nei settori sociali possa contribuire concretamente e in modo innovativo a un cambiamento sistemico, trasformando i fallimenti del mercato in opportunità.

Il corso punta a chiarire le tematiche e le implicazioni correlate alla social entrepreneurship, mediante l'esplicitazione delle componenti sottostanti e delle connesse modalità di gestione e creazione bilanciata di valore economico e sociale. Teoria e pratica della social entrepreneurship vengono articolate, lasciando ampio spazio alla discussione e approfondimento individuale attraverso l'uso di testimonianze, casi e presentazioni d'aula. Questo rappresenta il primo passo nel fornire modelli e strumenti idonei a perseguire efficaci azioni sociali attraverso l'istituto dell'impresa.


Programma sintetico del corso

Parte I: Considerazioni introduttive

  • Introduzione: passato, presente e futuro dell'azione privata nei settori sociali
  • Social entrepreneurship: definizione, confini e caratteristiche distintive
  • I driver della social entrepreneurship
  • Social entrepreneurship e corporate social responsibility: quale relazione?

Parte II: Social entrepreneurship e creazione di valore

  • Il processo di creazione di una social entrepreneurial venture
  • Strumenti di gestione e modelli organizzativi
  • Gestire, misurare e bilanciare valore economico e sociale
  • Il processo di finanziamento di una social entrepreneurial venture: fonti e criticità

Parte III: I modelli di investimento nell'innovazione sociale

  • Le radici del dibattito, lo stato dell'arte e le prospettive future
  • Venture philanthropy e social venture capital
  • Come sviluppare un social business plan

Parte IV: Social entrepreneurship in pratica: esperienze e casi

  • I modelli esistenti tra profit e non-profit
  • L'impresa sociale italiana e i modelli internazionali
  • Testimonianze e casi

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Per i frequentanti
Esame in forma orale sugli argomenti trattati in aula. La valutazione degli studenti tiene inoltre conto della partecipazione all'attività d'aula e della preparazione di un social business plan in gruppo.

Per i non frequentanti
Esame in forma orale su entrambi i testi indicati.


Testi d'esame
  • F. PERRINI, Social Entrepreneurship: Imprese innovative per il cambiamento sociale, Milano, EGEA.
  • F. PERRINI, C. VURRO, Social Venture Capital & Venture Philanthropy: Modelli e processi d'investimento nell'innovazione sociale, Milano, EGEA.
Modificato il 30/03/2011 12:00