Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2008-2009

6167 - PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO PER IL GOVERNO DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE


CLEAM - CLES - CLEF - BIEM - CLEACC
Dipartimento di Scienze sociali e politiche

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLEAM (6 cfu - I sem. - AI) - CLES (6 cfu - I sem. - AI) - CLEF (6 cfu - I sem. - AI) - BIEM (6 cfu - I sem. - AI) - CLEACC (6 cfu - I sem. - AI)
Docente responsabile dell'insegnamento:
FABRIZIO PEZZANI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: FABRIZIO PEZZANI


Obiettivi formativi del corso

I profondi processi di cambiamento in essere nei sistemi economici-sociali stanno sollecitando tutte le democrazie a ripensare il ruolo dello Stato nell'economia e quale modello sia più coerente per coniugare benefici economici in presenza di crescita economica contenuta e benefici sociali per rispondere ai bisogni ed alle crescenti aspettative sociali.
L'efficacia delle risposte da parte della pubblica amministrazione dipende in larga misura dalla capacità di orientare l'azione di governo verso modelli di management economico-aziendali. 
Il corso si propone di chiarire le specificità dell'attività di programmazione e controllo nelle amministrazioni pubbliche, gli orientamenti per rendere coerenti i programmi con le azioni, l'attività di rendicontazione dei risultati al fine di rispondere alla società in modo responsabile.
In particolare saranno oggetto di studio i modelli di programmazione e controllo nei diversi comparti della pubblica amministrazione (enti locali, regioni, amministrazioni centrali, aziende sanitarie) ed i vincoli di sistema posti dai patti di stabilità imposti dalla EU e da quelli  negoziati all'interno di ogni singolo Stato.
Il corso inoltre offre l'occasione di confrontarsi con operatori qualificati e rappresentativi di amministrazioni pubbliche.


Programma sintetico del corso
  • I sistemi di programmazione e controllo nelle amministrazioni pubbliche, l'evoluzione del quadro normativo ed il livello di attuazione
  • L'utilizzo delle informazioni economiche nei processi decisionali delle aziende pubbliche
  • I criteri di definizione dei budget e di misurazione dei risultati nel contesto pubblico
  • I sistemi di programmazione e controllo nelle amministrazioni centrali con riferimento alla formazione della legge finanziaria ed alla definizione dell'equilibrio complessivo per il paese
  • Il controllo esterno nella PA: il ruolo della corte dei conti e della Ragioneria Generale dello Stato.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Modalità frequentanti
La valutazione sarà basata su una prova scritta da effettuare a fine corso e sulla base di un lavoro di gruppo assegnato durante il corso

Modalità non frequentanti
L'esame si svolgerà, in forma orale sui testi, letture e casi predisposti dai docenti.


Testi d'esame

Letture e casi predisposti dai docenti

  • F. PEZZANI (a cura di), Principi di programmazione e controllo nelle amministrazioni pubbliche, Dispensa EGEA, 2008.
Modificato il 26/05/2008 12:45