Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2008-2009

8030 - BUSINESS - GOVERNMENT RELATIONS (RELAZIONI PUBBLICO-PRIVATO)


M-LS
Dipartimento di Scienze sociali e politiche

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31 - 32

M-LS (6 cfu - II sem. - CO)
Docente responsabile dell'insegnamento:
ELIO BORGONOVI

Classi: 31 (II sem.) - 32 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ELIO BORGONOVI, Classe 32: FRANCESCO LONGO


Obiettivi formativi del corso

Le interdipendenze tra imprese e amministrazioni pubbliche rappresentano un fattore cruciale nello sviluppo delle economie moderne, in particolare nel contesto della competizione globale. La comprensione delle caratteristiche dell'interazione tra pubblico e privato costituisce, dunque, un elemento importante del background di un manager privato. I principali obiettivi del corso sono:

  • Comprendere come le relazioni impresa-pubblica amministrazione influiscano sulle strategie e sulle performance delle imprese.
  • Sviluppare strumenti e competenze pratiche per gestire tali relazioni in modo efficace, soprattutto a livello internazionale, influenzando e partecipando alla definizione delle politiche pubbliche e interagendo come fornitore, come cliente e come consulente con il governo.

Programma sintetico del corso
  • Modello interpretativo delle relazioni tra amministrazioni pubbliche e imprese: schema analitico e differenti classificazioni delle tipologie di relazioni, con un approfondimento delle relazioni informali, dei processi di lobbying e delle regole per evitare un loro utilizzo improprio;
  • gli strumenti a supporto dello sviluppo locale: interventi finanziari a supporto delle imprese, il ruolo degli enti pubblici e delle agenzie di sviluppo nellerogazione di servizi reali alle imprese e nellinternazionalizzazione delle stesse;
  • le relazioni di acquisto da parte delle amministrazioni pubbliche e di fornitura da parte delle imprese: soggetti coinvolti, il sistema di regole giuridico-procedurali, le strategie che le imprese possono adottare per partecipare più efficacemente a gare di pubbliche forniture;
  • le diverse forme di gestione dei servizi pubblici: evoluzione delle forme di gestione,  effetti dei processi di liberalizzazione e privatizzazione dei servizi pubblici locali e scenari per possibili partnership pubblico-privato;
  • le partnership pubblico-privato per il finanziamento delle infrastrutture pubbliche e altri strumenti innovativi sviluppati dal mercato finanziario per il settore pubblico;
  • le relazioni tra aziende e amministrazioni pubbliche per la gestione delle problematiche ambientali e per la promozione e gestione di attività ad alto impatto sociale (CSR e finanza etica).

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Frequentanti
L'esame si svolgerà con le seguenti modalità:
Prova scritta sui contenuti del libro di E. Borgonovi, M. Marsilio, F. Musì Relazioni pubblico-privato. Condizioni per la competitività, Milano, Egea, 2006. La valutazione della prova orale costituirà il 70% della valutazione complessiva.
Assignment di gruppo. La valutazione dell'assignment costituirà il 30% della valutazione complessiva.
Partecipazione attiva durante il corso (discussione casi e partecipazione alla discussione in aula). Sarà valutata con un punteggio massimo fino a 2 punti che si sommeranno all'esito della prova orale (A) e dell'assignment (B).

Non frequentanti
L'esame si svolgerà con le seguenti modalità:
Esame orale sui contenuti del libro di E. Borgonovi, M. Marsilio, F. Musì Relazioni pubblico-privato. Condizioni per la competitività, Milano, Egea, 2006 e su tutti i casi del libro E. Borgonovi, M. Marsilio (a cura di), Relazioni pubblico-privato. Casi,Milano, Egea 2006.


Testi d'esame
  • E. Borgonovi , M. Marsilio, F. Musì , Relazioni pubblico-privato. Condizioni per la competitività, Milano, Egea, 2006.
  • E. Borgonovi, M. Marsilio (a cura di), Relazioni pubblico-privato. Casi, Milano, Egea, 2006.
Modificato il 23/04/2008 15:25