Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2008-2009

8115 - STRATEGIA DELLE AZIENDE FAMILIARI


MM-LS - AFC-LS - CLAPI-LS - CLEFIN-LS - CLELI-LS - DES-LS - CLG-LS - M-LS - IM-LS - ACME-LS - EMIT-LS
Dipartimento di Management e Tecnologia

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

MM-LS (6 cfu - I sem. - AI) - AFC-LS (6 cfu - I sem. - AI) - CLAPI-LS (6 cfu - I sem. - AI) - CLEFIN-LS (6 cfu - I sem. - AI) - CLELI-LS (6 cfu - I sem. - AI) - DES-LS (6 cfu - I sem. - AI) - CLG-LS (6 cfu - I sem. - AI) - M-LS (6 cfu - I sem. - AI) - IM-LS (6 cfu - I sem. - AI) - ACME-LS (6 cfu - I sem. - AI) - EMIT-LS (6 cfu - I sem. - AI)
Docente responsabile dell'insegnamento:
GUIDO GIUSEPPE CORBETTA

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: GUIDO GIUSEPPE CORBETTA


Obiettivi formativi del corso

Il corso si propone di sviluppare nello studente la capacita' di riconoscere le specificita' dell'imprenditorialita' che si manifesta all'interno delle aziende familiari e di contribuire alla gestione dei processi di trasformazione di tali aziende.  
Il corso e' quindi indirizzato a tutti gli studenti interessati ad approfondire la conoscenza delle imprese familiari e a valutare la propria capacita' di introdurre innovazioni imprenditoriali in una o piu' di tali aziende.  
Nella prima parte del corso, dopo aver analizzato i caratteri originali delle imprese familiari, si approfondiscono le differenze tra i ruoli di proprieta', governo e direzione. Nella seconda parte si entra nel vivo dei processi di gestione strategica analizzando via via le principali scelte strategiche e il ruolo dei diversi attori. Nell'ultima parte, infine, si chiede ad ogni studente di  concentrare l'attenzione sui processi di ricambio generazionale.  
Il corso si avvale di casi reali arricchiti da testimonianze di operatori che ne sono stati protagonisti.


Programma sintetico del corso
  • Le aziende familiari: caratteri originali e diffusione in Italia e all'estero
  • I valori e i principi chiave per il successo delle imprese familiari
  • La gestione strategica nelle aziende familiari
  • Le scelte strategiche delle aziende familiari: crescita, internazionalizzazione, acquisizioni, apertura del capitale
  • Strategia e struttura: il ruolo dei manager non familiari
  • Strategia e struttura: il ruolo dei consigli di amministrazione e dei consiglieri esterni
  • La formazione dei futuri leader
  • Il ricambio generazionale nei ruoli di leadership

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Per i frequentanti:
La valutazione si basa:

  • per il 70%, sull'esito di una prova finale volta a verificare la capacita' di applicazione di concetti, modelli e teorie all'analisi di un caso concreto;
  • per il 30%, sul risultato di un lavoro di gruppo dedicato alla analisi di un caso o materiale empirico anche non compreso nel programma del corso. Ogni gruppo sara' composto da tre o quattro persone.

Per i non frequentanti:

  •  È prevista solo la prova d'esame e non vi e' la possibilita' di essere valutati su lavori di gruppo.  

La prova d'esame, sia per i frequentanti che per i non frequentanti, si
svolge in forma scritta per il primo appello dopo la conclusione del corso.
Per gli appelli successivi la prova d'esame consiste in un colloquio orale.


Testi d'esame

Per i frequentanti

  • G. CORBETTA (a cura di), Capaci di crescere, Milano, EGEA, 2005
  • G. CORBETTA, D. MONTEMERLO (a cura di), Strategia delle aziende familiari: letture e casi, Milano, EGEA, 2008

Per i non frequentanti
In piu', un libro a scelta tra i seguenti:  

  • D. MONTEMERLO, Il governo delle imprese familiari. Modelli e strumenti per gestire i rapporti tra proprieta' e impresa, EGEA, 2000
  • R.S. CARLOCK, J.L. WARD, Strategic Planning for the Family Business, Parallel Planning to Unify the Family and Business, New York, Palgrave, 2001
  • D. MILLER, I. LE BRETON-MILLER, Mantenere il successo. Lezioni di vantaggio competitivo dalle grandi imprese familiari, Etas, 2005
Modificato il 29/05/2008 09:42