Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

GUIDE ALL'UNIVERSITA'

A.A. 2020-2021
Corso di Laurea Magistrale quinquennale (in Giurisprudenza)



2.
PIANO DI STUDI E ATTIVITA' FORMATIVE

  

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.1.
Introduzione

La Scuola di Giurisprudenza dell'Università Bocconi offre il corso di laurea magistrale quinquennale in Giurisprudenza.

La didattica del corso di laurea magistrale è impartita in 2 classi composte mediamente da 140 studenti l'una.

Il piano studi è espresso in crediti.
Il credito è l'unità di misura che quantifica il carico di lavoro richiesto a uno studente con adeguata preparazione iniziale per svolgere le attività formative previste dall'ordinamento didattico del corso di laurea. Il carico di lavoro comprende sia le attività didattiche d'aula (lezioni, esercitazioni, seminari), sia il lavoro di gruppo, sia lo studio individuale.

Sono attribuiti crediti a tutte le attività formative previste dal piano studi.


Conformemente a quanto previsto nel sistema ECTS, a un credito corrispondono, in media, 25 ore di lavoro per lo studente; di queste circa 8 sono dedicate all'attività didattica d'aula.


La quantità media di lavoro richiesta a uno studente a tempo pieno è convenzionalmente fissata in 60 crediti all'anno.


Per conseguire la laurea magistrale lo studente deve avere acquisito almeno 300 crediti.


I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa sono acquisiti con il superamento dell'esame o di altra forma di verifica del profitto.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.1.2.
Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (CLMG)

Direttore di corso di laurea magistrale:
Mariateresa Maggiolino

Assistente del Direttore di corso di laurea magistrale:
Stefania Boffano


Classe di appartenenza del corso di laurea:
Classe delle lauree magistrali in Giurisprudenza LMG/01 (DM 25/11/2005)  

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.1.3.
Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza intende formare giuristi qualificati ad operare efficacemente nell’attuale contesto economico-sociale, il quale richiede non solo il possesso di conoscenze e competenze giuridiche “tradizionali” ma anche la capacità di gestire le sfide poste dall’internazionalizzazione e dallo sviluppo tecnologico. In particolare, il corso si propone di:

  • fornire un’ampia e solida preparazione di base giuridica in termini di “contenuti” e di “metodi di analisi critica” sia nelle aree che rappresentano le “fondamenta” degli studi (filosofia del diritto; storia del diritto, dal diritto romano all’età moderna; diritto privato; costituzionale; diritti comparati) sia nelle aree che rappresentano la “struttura portante” della formazione del giurista (diritto civile e processuale civile; commerciale; tributario; del lavoro; amministrativo; europeo ed internazionale; penale e processuale penale);
  • integrare la formazione di base con conoscenze quantitative, economiche ed aziendali per consentire di interagire con competenza all’interno del contesto economico nel quale si trova ad operare il giurista moderno; fornire inoltre qualificate conoscenze informatiche per consentire di operare attraverso strumenti e tecniche d’avanguardia;
  • fornire una preparazione specializzata ed avanzata nelle discipline giuridiche attraverso l’approfondimento monografico delle materie di base nonché attraverso l’allargamento dello spettro delle materie trattate, consentendo la personalizzazione della formazione attraverso percorsi di approfondimento ed insegnamenti a scelta;
  • sviluppare competenze nell'uso della lingua inglese e di una seconda lingua straniera UE per favorire gli studi e per una successiva efficace ed efficiente operatività in ambito professionale;
  • promuovere la dimensione sovranazionale dello studio della giurisprudenza, sia mediante l’offerta di insegnamenti obbligatori e opzionali impartiti in lingua inglese su temi di rilevanza europea e internazionale, sia incentivando la mobilità internazionale degli studenti in uscita ed in entrata;
  • sviluppare competenze (sapere fare) oltre che conoscenze (sapere) attraverso attività didattiche relative agli insegnamenti che favoriscono la partecipazione attiva dello studente in aula e l'interazione con il docente (es. case studies, testimonianze di qualificati esponenti del mondo professionale, …), nonché attraverso seminari per lo sviluppo delle abilità pratiche professionali e attraverso l'acquisizione di competenze sul campo (learning by doing) mediante stage, pro bono legal clinics e moot court competitions.
Modificato il 13/07/2020 10:46

2.1.4.
Sbocchi professionali

I principali sbocchi professionali dei laureati in giurisprudenza si dividono nei seguenti profili:

Avvocato

Funzione in un contesto di lavoro
L’avvocato fornisce consulenza e assistenza legale, sia in contesto giudiziale che stragiudiziale.
Opera su mandato di privati cittadini, imprese, organizzazioni ed enti pubblici o privati con il fine di assicurare che vengano applicate le leggi in vigore per risolvere problemi specifici dei propri clienti o per difendere i loro interessi, anche rappresentandoli nei tribunali.

Con riferimento alle attività di consulenza, l’avvocato fornisce consigli e suggerimenti su come esercitare e rivendicare i propri diritti: ad esempio, informa i clienti su obblighi legali, spiega l'applicazione pratica di codici e normative, suggerisce le migliori azioni da intraprendere nel rispetto delle procedure giuridiche.

Con riferimento alle attività di assistenza legale, l’avvocato rappresenta i propri clienti in un tribunale, supportandoli davanti al giudice per questioni di diritto pubblico o privato: presenta prove e argomentazioni a favore della parte assistita, cercando di convincere gli organi giudicanti ad esprimere un parere favorevole alla propria posizione.

Per svolgere le attività di consulenza ed assistenza l’avvocato studia e rielabora la dottrina e la giurisprudenza per qualificare correttamente il caso specifico e redige, se necessario in lingua inglese, atti e pareri legali.

Competenze associate alla funzione
Avendo una qualificata conoscenza degli ordinamenti giuridici (nazionali e sovranazionali), nonché dei principi che regolano il funzionamento delle imprese, del mercato e della società in generale, il laureato in giurisprudenza è in grado di ricercare quanto necessario a ricondurre il caso sottoposto alla sua attenzione al contesto normativo e giurisprudenziale di riferimento. In altri termini, è capace di consultare (anche attraverso l’impiego di strumenti digitali) testi di legge, fonti dottrinali e giurisprudenziali, al fine di individuare non solo i problemi giuridici insiti nei casi concreti sottoposti al suo esame, ma anche alcune possibili soluzioni. E ciò collocando le questioni giuridiche così affrontate nella corretta prospettiva economico-sociale. Inoltre, in ragione delle abilità tecniche acquisite durante gli anni di studio, il laureato in giurisprudenza è capace di redigere bozze di pareri e atti, in lingua italiana e inglese.

Sbocchi occupazionali
Studi professionali dove esercitare la professione di Avvocato (libero professionista), previo completamento del periodo di praticantato e superamento dell’esame di stato secondo quanto previsto dalla normativa. Ai fini dell’accesso alla professione, il laureato può anche eventualmente iscriversi alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali per la preparazione all’esame di stato di avvocato. In questa fase, come previsto dal Codice deontologico forense, il praticante dovrebbe comunque proseguire la propria formazione, l’attività di studio e approfondimento anche in vista dell’esame di abilitazione.

Notaio

Funzione in un contesto di lavoro
Il notaio (pubblico ufficiale) redige gli atti notarili i quali hanno il fine di attribuire “pubblica fede” ed efficacia legale ad accadimenti rilevanti dal punto di vista economico-sociale. Ad esempio redige atti di compravendita immobiliare, permute, mutui, ipoteche, testamenti, donazioni successioni, atti di diritto societario e commerciale quali la costituzione di nuove società, atti per la costituzione di associazioni, fondazioni, ONLUS. Inoltre il notaio: trascrive, registra e deposita l'atto notarile in pubblici registri, quando previsto dalla legge (ad esempio il registro delle imprese); rilascia certificati, copie, ed estratti; riscuote per conto dello Stato le imposte collegate agli atti rogati o autenticati ed effettua controlli anti-riciclaggio; archivia e conserva gli atti in registri e repertori informatici e li trasmette all’archivio notarile distrettuale.

Competenze associate alla funzione
Il laureato possiede le conoscenze giuridiche e le competenze linguistiche indispensabili per offrire un supporto materiale al notaio che riceve gli atti tra vivi, di ultima volontà e societari Il laureato deve dunque disporre di una qualificata conoscenza degli ordinamenti giuridici nazionali ed anche sovranazionali, soprattutto laddove debba interfacciarsi con problematiche quali compravendite all’estero, profili successori transnazionali ed operazioni societarie non nazionali.

Sbocchi occupazionali
Studi notarili dove esercitare la professione di Notaio (libero professionista), previo completamento del periodo di praticantato presso uno studio professionale e superamento del concorso secondo quanto previsto dalla normativa. Ai fini dell’accesso alla professione, il laureato può anche eventualmente iscriversi alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali per la preparazione al concorso di notaio.

Magistrato

Funzione in un contesto di lavoro
Il magistrato (funzionario pubblico) fa rispettare e applicare il diritto vigente dello Stato attraverso la conduzione di un processo in tutte le sue fasi. Esercita il potere giurisdizionale, cioè il potere di condannare chi viola le leggi (giurisdizione penale) e di risolvere le controversie tra i cittadini (giurisdizione civile) o tra cittadini e lo stato (giurisdizione amministrativa). Opera singolarmente o in un contesto collegiale (in ragione anche della materia e delle funzioni assegnategli). Il magistrato può svolgere l’attività di Giudice e di Pubblico Ministero: nel primo caso svolge attività “giudicanti”, cioè decide sulle controversie o si pronuncia sugli affari di sua competenza; nel secondo caso svolge attività “requirenti”, cioè promuove la repressione dei reati coordinando le attività investigative in vista delle decisioni che devono assumere gli organi giudicanti.

Sbocchi occupazionali
Magistrato presso la Procura della Repubblica o un ufficio giudiziario, previo superamento del concorso nazionale e del periodo di tirocinio presso una procura della Repubblica o un ufficio giudiziario. Ai fini dell’accesso alla professione, il laureato deve iscriversi alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali per la preparazione al concorso di magistrato (requisito necessario per l’iscrizione al concorso).

Esperto legale

Funzione in un contesto di lavoro
Gli esperti legali si confrontano quotidianamente con i molteplici aspetti legali connessi all’esercizio dell’attività di impresa (sia in Italia che all’estero) e/o all’esercizio della funzione pubblica. In altri termini, essi si preoccupano di individuare e comprendere le questioni giuridiche che organizzazioni complesse, come imprese nazionali ed internazionali e pubbliche amministrazioni, devono affrontare per portare a compimento le proprie attività.

Competenze associate alla funzione
Avendo una qualificata conoscenza degli ordinamenti giuridici (nazionali e sovranazionali), nonché dei principi che spiegano il funzionamento delle imprese, del mercato e della società in generale, il laureato in giurisprudenza è capace di ricondurre il caso sottoposto alla sua attenzione al contesto normativo e giurisprudenziale di riferimento. Inoltre, in ragione delle sue conoscenze economico-quantitative, è anche in grado di collocare in una corretta prospettiva economico-sociale gli aspetti legali connessi all’esercizio dell’attività di impresa e/o all’esercizio della funzione pubblica.

A tal fine, l’esperto legale è anche capace di redigere pareri, atti, contratti, in lingua italiana e inglese.

Sbocchi occupazionali
Presso imprese, enti pubblici, istituti no profit, organizzazioni internazionali e sovranazionali in qualità di legale interno o di consulente esterno (sia in Italia che all’estero).

 

Modificato il 07/04/2021 13:41

2.1.5.
Caratteristiche del piano studi

Per gli studenti immatricolati dall’a.a. 2016/17 il piano studi prevede 300 crediti complessivi così ripartiti:

  

Attività formative

Crediti

25 insegnamenti obbligatori

250

attività a scelta dello studente, di cui:

- 2 insegnamenti opzionali

- stage/opzionale n.3

- 2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/opzionale n. 4

24

12

6

6

Lingua inglese

7

Seconda lingua straniera

4

Informatica

3

Tesi

12

Modificato il 30/06/2020 14:05

2.1.6.
Piano studi
 
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.1.6.1.
Studenti immatricolati nell'a.a. 2016-2017

La struttura del piano studi è valida per tutti gli studenti immatricolati negli anni accademici di riferimento di questa sezione.
 

Primo anno di corso

 

I semestre

   

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50054

Diritto romano - Modulo 1

ITA

8

50056

Istituzioni di diritto privato

ITA

10

50059

Filosofia del diritto

ITA

9

50188

Metodi quantitativi preparatory

   
 

Prima lingua straniera (solo didattica)

   
 

II semestre

   

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50058

Diritto costituzionale italiano ed europeo

ITA

10

50055

Diritto romano - Modulo 2

ITA

6

50057

Metodi quantitativi

ITA

8

50060

Principi di economia (micro e macroeconomia)

ITA

6

 

Prima lingua straniera(didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il primo anno di corso

 

61


 

Secondo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50010

Storia della codificazione

ITA

8

50013

Economia aziendale e bilancio - Modulo 1 (Economia aziendale)

ITA

6

50011

Scienza delle finanze

ITA

6

 

1 insegnamento a scelta tra Diritto comparato privato (50095) oppure Diritto comparato pubblico (50096)

ITA

9

50019

Informatica per Giurisprudenza

ITA

3

 

Inglese giuridico (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50018

Diritto commerciale

ITA

10

50181

Teoria dell’argomentazione giuridica e analisi economica del diritto

ITA

8

50014

Economia aziendale e bilancio - Modulo 2 (Bilancio)

ITA

6

50021

Storia giuridica delle istituzioni economiche

ITA

6

50128

Inglese giuridico (didattica ed esame)

 

3

 

Totale crediti previsti per il secondo anno di corso 

 

65

 


Terzo anno di corso

 

I semestre

   

 Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50016

Diritto processuale civile - Modulo 1

ITA

8

50029

Diritto del lavoro - Modulo 1

ITA

6

50024

Diritto penale - Modulo 1

ITA

10

50192

Diritto dell’Unione Europea

ITA

9

 

Seconda lingua straniera (solo didattica)

   
 

II semestre

   

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50035

Diritto ed economia dei mercati finanziari

ITA

6

50017

Diritto processuale civile - Modulo 2

ITA

6

50033

Diritto processuale penale - Modulo 1

ITA

8

50020

Diritto tributario

ITA

6

 

Seconda lingua straniera (didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il terzo anno di corso

 

63

 


Quarto anno di corso

 

I semestre

   

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

1 insegnamento a scelta tra Diritto amministrativo - Modulo 1A (50196) e Diritto amministrativo - Modulo 1B (50197)

ITA

10

 

Diritto commerciale c.p. (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA/ING

6

 

Diritto costituzionale c.p. (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA/ING

8

 

Diritto processuale penale - Modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA

6

 

II semestre

   
 

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50045

Diritto civile - Modulo 1

ITA

8

 

Diritto del lavoro - Modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA/ING

6

 

Diritto penale - Modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA/ING

6

50027

International law

ING

9

 

Totale crediti previsti per il quarto anno di corso

 

59

 


Quinto anno di corso

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

Diritto amministrativo - Modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)

ITA

8

Diritto civile - Modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto) (I semestre)

ITA

8

Opzionale n. 1-2

 

12

Stage / opzionale n. 3

 

6

2 Seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/opzionale n.4

 

6

Tesi

 

12

Totale crediti previsti per il quinto anno di corso

 

52

Moduli

  • Cod. 50054 ‘Diritto romano - Modulo 1’ e cod. 50055 ‘Diritto romano - Modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50053 ‘Diritto romano’.
  • Cod. 50013 ‘Economia aziendale e bilancio - Modulo 1’ (Economia aziendale) e cod. 50014 ‘Economia aziendale e bilancio - Modulo 2’ (Bilancio) sono rispettivamente il primo ed il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50012 ‘Economia aziendale e bilancio;
  • Cod. 50016‘Diritto processuale civile - Modulo 1’ e cod. 50017 ‘Diritto processuale civile - Modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50015 ‘Diritto processuale civile’;
  • Cod. 50024 'Diritto penale - Modulo 1’ e ‘Diritto penale - Modulo 2’(c.p.) sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50023 ‘Diritto penale’; 
  • Cod. 50029 ‘Diritto del lavoro - Modulo 1’ e ‘Diritto del lavoro - Modulo 2 (c.p.)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50028 ‘Diritto del lavoro’;
  • Cod. 50033 ‘Diritto processuale penale - Modulo 1’ e ‘Diritto processuale penale - Modulo 2 (c.p.)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod.50032 ‘Diritto processuale penale’;
  • Cod. 50196/50197 ‘Diritto amministrativo - Modulo 1’ ‘Diritto amministrativo - Modulo 2 (c.p.)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50037 'Diritto amministrativo’;
  • Cod. 50045 ‘Diritto civile - Modulo 1’ e ‘Diritto civile - Modulo 2 (c.p.)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50044 'Diritto civile'.


Gli esami degli insegnamenti suddivisi in moduli si considerano superati, e possono essere registrati in carriera e certificati, solo dopo aver sostenuto con esito positivo le prove di ciascun modulo. Il voto è dato dalla media ponderata (rispetto ai crediti di ciascun modulo) dei voti parziali. La media è arrotondata per eccesso quando i decimali sono uguali o superiori a 5 e per difetto quando i decimali sono inferiori a 5.

Si specifica inoltre che crediti e voti di ogni singolo modulo verranno presi in considerazione (anche se non è ancora stato registrato l’esame) ai fini delle graduatorie interne Bocconi (borse di studio, selezioni ai programmi internazionali) e potranno essere visualizzati stampando dal Punto Blu il proprio curriculum accademico.

Propedeuticità:
Al fine di garantire che l'acquisizione delle conoscenze di livello avanzato poggi su solide conoscenze di base, sono previste, per alcuni insegnamenti, delle propedeuticità. La propedeuticità indica la successione temporale e logica nella preparazione degli esami ed esprime vincolo nell'affrontarne alcuni prima di averne superati altri. Per maggiori dettagli si veda il paragrafo 4.13 Propedeuticità tra esami.


Studio all’estero:
L'università Bocconi promuove la mobilità internazionale dei propri studenti attivando numerose iniziative e opportunità di studio all'estero.
Tutti i dettagli sono descritti al capitolo 2.5 ‘Studio all'estero’.

 

Piano studi:
Si segnala che il posizionamento degli insegnamenti opzionali nel I o II semestre è puramente indicativo in quanto dipende dalle scelte effettuate dallo studente.
Presupposto sul quale è stato progettato il percorso formativo è il possesso di conoscenze di base relative all'inglese e all'informatica. Informazioni di dettaglio sono riportate rispettivamente in "Lingue straniere" e "Informatica".

Il codice dell’insegnamento di percorso verrà modificato a seconda dell’insegnamento scelto (vedi "Percorsi di approfondimento").

Si segnala infine che, il piano studi potrebbe subire limitate variazioni deliberate dagli Organi Accademici.

Modificato il 17/07/2020 22:54

2.1.6.2.
Studenti immatricolati nell'a.a. 2017-2018

La struttura del piano studi è valida per tutti gli studenti immatricolati negli anni accademici di riferimento di questa sezione.

Primo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Metodi quantitativi preparatory

 

 

50054

Diritto romano - Modulo 1

ITA

8

50056

Istituzioni di diritto privato

ITA

10

50059

Filosofia del diritto

ITA

9

 

Prima lingua straniera(solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50058

Diritto costituzionale italiano ed europeo

ITA

10

50055

Diritto romano - Modulo 2

ITA

6

50057

Metodi quantitativi

ITA

8

50060

Principi di economia (micro e macroeconomia)

ITA

6

 

Prima lingua straniera(didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il primo anno di corso

 

61

Secondo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto comparato privato (50095) oppure

Diritto comparato pubblico (50096)

ITA

9

50013

Economia aziendale e bilancio - modulo 1
(Economia aziendale)

ITA

6

50011

Scienza delle finanze

ITA

6

50010

Storia della codificazione

ITA

8

50019

Informatica per Giurisprudenza

ITA

3

 

Inglese giuridico (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50018

Diritto commerciale

ITA

10

50181

Teoria dell’argomentazione giuridica e analisi
economica del diritto

ITA

8

50014

Economia aziendale e bilancio - Modulo 2 (Bilancio)

ITA

6

50021

Storia giuridica delle istituzioni economiche

ITA

6

50128

Inglese giuridico(didattica ed esame)

 

3

 

Totale crediti previsti per il secondo anno di corso

 

65

Terzo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50016

Diritto processuale civile - Modulo1

ITA

8

50029

Diritto del lavoro - Modulo 1

ITA

6

50024

Diritto penale - Modulo 1

ITA

10

50192

Diritto dell’Unione Europea

ITA

9

 

Seconda lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50035

Diritto ed economia dei mercati finanziari

ITA

6

50017

Diritto processuale civile - Modulo 2

ITA

6

50033

Diritto processuale penale - Modulo 1

ITA

8

50020

Diritto tributario

ITA

6

 

Seconda lingua straniera (didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il terzo anno di corso

 

63

Quarto anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

1 insegnamento a scelta tra:

Diritto amministrativo - modulo 1 (50243)

Diritto amministrativo italiano ed europeo – modulo 1
(50244)

ITA

10

 

Diritto commerciale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

50146 Casi e questioni di diritto societario

50100 Società quotate e mercati finanziari

50101 Antitrust law

ITA/ING

6

 

Diritto costituzionale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

50098 Constitutional Justice

50097 Diritto pubblico dell'economia

50145 Transnational constitutional law and
government policies

ITA/ING

8

 

Diritto processuale penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

50201 Diritto dell'esecuzione penale

50149 Processo penale agli enti

50151 Procedura penale europea

ITA

6

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50045

Diritto civile - Modulo 1

ITA

8

 

Diritto del lavoro c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

50157 Casi di diritto del lavoro

50245 Istituzioni del mercato del lavoro

50161 European social law

ITA/ING

6

 

Diritto penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

50126 Parte speciale del codice penale

50102 Focus su criminalità economica

50155 Paths of internazionalization

ITA/ING

6

 50239

International law

ING

9

 

Totale crediti previsti per il quarto anno di corso

 

59


Quinto anno di corso

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

Diritto amministrativo - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Diritto civile - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Opzionale n. 1-2

 

12

Stage/opzionale n.3

 

6

2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/
moot/opzionale n.4

 

6

Tesi

 

12

Totale crediti previsti per il quinto anno di corso

 

52

Moduli:

• Cod. 50054 ‘Diritto romano modulo 1’ e cod. 50055 ‘Diritto romano - modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50053 ‘Diritto romano’.
• Cod. 50013 ‘Economia aziendale e bilancio modulo 1 (Economia aziendale)’ e cod. 50014 ‘Economia aziendale e bilancio - modulo 2’ (Bilancio)’ sono rispettivamente il primo ed il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50012 ‘Economia aziendale e bilancio;
• Cod. 50016 ‘Diritto processuale civile modulo 1’ e cod. 50017 ‘Diritto processuale civile modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50015‘Diritto processuale civile’;
• Cod. 50024 'Diritto penale modulo 1’ e ‘Diritto penale modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50023 ‘Diritto penale’;
• Cod. 50029 ‘Diritto del lavoro modulo 1’ e ‘Diritto del lavoro modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento 50028 ‘Diritto del lavoro ’;
• Cod. 50033 ‘Diritto processuale penale modulo 1’ e ‘Diritto processuale penale modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50032 ‘Diritto processuale penale’;
• Cod. 50196-50197 ‘Diritto amministrativo modulo 1’ e ‘Diritto amministrativo modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50037 ‘Diritto amministrativo’;
• Cod. 50045 ‘Diritto civile modulo 1’ e ‘Diritto civile modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50044 ‘Diritto civile’.

Gli esami degli insegnamenti suddivisi in moduli si considerano superati, e possono essere registrati in carriera e certificati, solo dopo aver sostenuto con esito positivo le prove di ciascun modulo. Il voto è dato dalla media ponderata (rispetto ai crediti di ciascun modulo) dei voti parziali. La media è arrotondata per eccesso quando i decimali sono uguali o superiori a 5 e per difetto quando i decimali sono inferiori a 5.

Si specifica inoltre che crediti e voti di ogni singolo modulo verranno presi in considerazione (anche se non è ancora stato registrato l’esame) ai fini delle graduatorie interne Bocconi (borse di studio, selezioni ai programmi internazionali) e potranno essere visualizzati stampando dal Punto Blu il proprio curriculum accademico.


Propedeuticità:
Al fine di garantire che l'acquisizione delle conoscenze di livello avanzato poggi su solide conoscenze di base, sono previste, per alcuni insegnamenti, delle propedeuticità. La propedeuticità indica la successione temporale e logica nella preparazione degli esami ed esprime vincolo nell'affrontarne alcuni prima di averne superati altri. Per maggiori dettagli si veda 4.13 Propedeuticità tra esami.

Studio all’estero:
L'università Bocconi promuove la mobilità internazionale dei propri studenti attivando numerose iniziative e opportunità di studio all'estero.
Tutti i dettagli sono descritti al capitolo 2.5 Studio all'estero

Piano studi:
Si segnala che il posizionamento degli insegnamenti opzionali nel I o II semestre è puramente indicativo in quanto dipende dalle scelte effettuate dallo studente. Presupposto sul quale è stato progettato il percorso formativo è il possesso di conoscenze di base relative all'inglese e all'informatica. Informazioni di dettaglio sono riportate rispettivamente in "Lingue straniere" e "Informatica".
Il codice dell’insegnamento di percorso verrà modificato a seconda dell’insegnamento scelto (vedi "Percorsi di approfondimento").

Si segnala infine che, il piano studi potrebbe subire limitate variazioni deliberate dagli Organi competenti.

Modificato il 19/07/2020 00:01

2.1.6.3.
Studenti immatricolati nell'a.a. 2018-2019

La struttura del piano studi è valida per tutti gli studenti immatricolati negli anni accademici di riferimento di questa sezione.

Primo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50054

Diritto romano - Modulo 1

ITA

8

50056

Istituzioni di diritto privato

ITA

10

50059

Filosofia del diritto

ITA

9

50188

Metodi quantitativi preparatory

 

 

 

Prima lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50058

Diritto costituzionale italiano ed europeo

ITA

10

50055

Diritto romano - Modulo 2

ITA

6

50057

Metodi quantitativi

ITA

8

50060

Principi di economia (micro e macroeconomia)

ITA

6

 

Prima lingua straniera(didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il primo anno di corso

 

61

Secondo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50010

Storia della codificazione

ITA

8

50013

Economia aziendale e bilancio - Modulo 1
(Economia aziendale)

ITA

6

50011

Scienza delle finanze

ITA

6

 

1 insegnamento a scelta tra:

Diritto comparato privato (50095) 
Diritto comparato pubblico (50096)

ITA

9

50019

Informatica per Giurisprudenza

ITA

3

 

Inglese giuridico (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50018

Diritto commerciale

ITA

10

50181

Teoria dell’argomentazione giuridica e
analisi economica del diritto

ITA

8

50014

Economia aziendale e bilancio - Modulo 2 (Bilancio)

ITA

6

50021

Storia giuridica delle istituzioni economiche

ITA

6

50128

Inglese giuridico (didattica ed esame)

 

3

 

Totale crediti previsti per il secondo anno di corso 

 

65

Terzo anno di corso

 

I semestre

 

 

 Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50016

Diritto processuale civile - Modulo 1

ITA

8

50029

Diritto del lavoro - Modulo 1

ITA

6

50024

Diritto penale - Modulo 1

ITA

10

50222

European union law

ING

9

 

Seconda lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50035

Diritto ed economia dei mercati finanziari

ITA

6

50017

Diritto processuale civile - Modulo 2

ITA

6

50033

Diritto processuale penale - Modulo 1

ITA

8

50020

Diritto tributario

ITA

6

 

Seconda lingua straniera (didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il terzo anno di corso

 

63

Quarto anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

1 insegnamento a scelta tra:

Diritto amministrativo - modulo 1
Diritto amministrativo italiano ed europeo – modulo 1

 

10

 

Diritto commerciale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi e questioni di diritto societario

Società quotate e mercati finanziari

Antitrust law

 

6

 

Diritto costituzionale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Constitutional justice

Diritto pubblico dell'economia

Transnational constitutional law and
government policies

 

8

 

Diritto processuale penale c.p.  - 1 insegnamento a scelta tra:

Diritto dell'esecuzione penale

Processo penale agli enti

Procedura penale europea

 

6

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto civile - Modulo 1

 

8

 

Diritto del lavoro c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi di diritto del lavoro

Istituzioni del mercato del lavoro

Diritto sociale europeo

 

6

 

Diritto penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Parte speciale del codice penale

Focus su criminalità economica

Paths of internationalization

 

6

 

International law

 

9

 

Totale crediti previsti per il quarto anno di corso

 

59

Quinto anno di corso

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

Diritto amministrativo - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Diritto civile - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Opzionale n. 1-2

 

12

Stage/opzionale n.3

 

6

2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/
moot/opzionale n.4

 

6

Tesi

 

12

Totale crediti previsti per il quinto anno di corso

 

52

Moduli:
 

  • Cod. 50054 ‘Diritto romano modulo 1’ e cod. 50055 ‘Diritto romano - modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50053 ‘Diritto romano’.
  • Cod. 50013 ‘Economia aziendale e bilancio modulo 1 (Economia aziendale)’ e cod. 50014 ‘Economia aziendale e bilancio - modulo 2’ (Bilancio)’ sono rispettivamente il primo ed il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50012 ‘Economia aziendale e bilancio;
  • Cod. 50016 ‘Diritto processuale civile modulo 1’ e cod. 50017 ‘Diritto processuale civile modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50015‘Diritto processuale civile’;
  • Cod. 50024 'Diritto penale modulo 1’ e ‘Diritto penale modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50023 ‘Diritto penale’;
  • Cod. 50029 ‘Diritto del lavoro modulo 1’ e ‘Diritto del lavoro modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento 50028 ‘Diritto del lavoro';
  • Cod. 50033 ‘Diritto processuale penale modulo 1’ e ‘Diritto processuale penale modulo 2 (variabile a seconda del percorso scelto)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50032 ‘Diritto processuale penale’;


Gli esami degli insegnamenti suddivisi in moduli si considerano superati, e possono essere registrati in carriera e certificati, solo dopo aver sostenuto con esito positivo le prove di ciascun modulo. Il voto è dato dalla media ponderata (rispetto ai crediti di ciascun modulo) dei voti parziali. La media è arrotondata per eccesso quando i decimali sono uguali o superiori a 5 e per difetto quando i decimali sono inferiori a 5.

Si specifica inoltre che crediti e voti di ogni singolo modulo verranno presi in considerazione (anche se non è ancora stato registrato l’esame) ai fini delle graduatorie interne Bocconi (borse di studio, selezioni ai programmi internazionali) e potranno essere visualizzati stampando dal Punto Blu il proprio curriculum accademico.

Propedeuticità:
Al fine di garantire che l'acquisizione delle conoscenze di livello avanzato poggi su solide conoscenze di base, sono previste, per alcuni insegnamenti, delle propedeuticità. La propedeuticità indica la successione temporale e logica nella preparazione degli esami ed esprime vincolo nell'affrontarne alcuni prima di averne superati altri. Per maggiori dettagli si veda 4.13 Propedeuticità tra esami.

Studio all’estero:
L'università Bocconi promuove la mobilità internazionale dei propri studenti attivando numerose iniziative e opportunità di studio all'estero.
Tutti i dettagli sono descritti al capitolo 2.5 Studio all'estero
 

Piano studi:
Si segnala che il posizionamento degli insegnamenti opzionali nel I o II semestre è puramente indicativo in quanto dipende dalle scelte effettuate dallo studente. Presupposto sul quale è stato progettato il percorso formativo è il possesso di conoscenze di base relative all'inglese e all'informatica. Informazioni di dettaglio sono riportate rispettivamente in "Lingue straniere" e "Informatica".
Il codice dell’insegnamento di percorso verrà modificato a seconda dell’insegnamento scelto (vedi "Percorsi di approfondimento").

Si segnala infine che, il piano studi potrebbe subire limitate variazioni deliberate dagli Organi competenti.

Modificato il 18/07/2020 23:59

2.1.6.4.
Studenti immatricolati nell'a.a 2019-2020

La struttura del piano studi è valida per tutti gli studenti immatricolati negli anni accademici di riferimento di questa sezione.

Primo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50054

Diritto romano - Modulo 1

ITA

8

50056

Istituzioni di diritto privato

ITA

10

50059

Filosofia del diritto

ITA

9

50188

Metodi quantitativi preparatory

 

 

 

Prima lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50058

Diritto costituzionale italiano ed europeo

ITA

10

50055

Diritto romano - Modulo 2

ITA

6

50057

Metodi quantitativi

ITA

8

50060

Principi di economia (micro e macroeconomia)

ITA

6

 

Prima lingua straniera(didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il primo anno di corso

 

61

Secondo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50010

Storia della codificazione

ITA

8

50013

Economia aziendale e bilancio - Modulo 1
(Economia aziendale)

ITA

6

50011

Scienza delle finanze

ITA

6

 

1 insegnamento a scelta tra:

Comparative private law (50242) oppure
Diritto comparato pubblico (50096)

ITA/ING

9

50019

Informatica per Giurisprudenza

ITA

3

 

Inglese giuridico (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50018

Diritto commerciale

ITA

10

50217

Legal argumentation and economic analysis of law

ING

8

50014

Economia aziendale e bilancio - Modulo 2 (Bilancio)

ITA

6

50021

Storia giuridica delle istituzioni economiche

ITA

6

50128

Inglese giuridico (didattica ed esame)

 

3

 

Totale crediti previsti per il secondo anno di corso 

 

65

Terzo anno di corso

 

I semestre

 

 

 Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto processuale civile - Modulo 1

 

8

 

Diritto del lavoro - Modulo 1

 

6

 

Diritto penale - Modulo 1

 

10

 

European union law

 

9

 

Seconda lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

   

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto ed economia dei mercati finanziari

 

6

 

Diritto processuale civile - Modulo 2

 

6

 

Diritto processuale penale - Modulo 1

 

8

 

Diritto tributario

 

6

 

Seconda lingua straniera (didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il terzo anno di corso

 

63

Quarto anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

1 insegnamento a scelta tra:
Diritto amministrativo - modulo 1
Diritto amministrativo italiano ed europeo – modulo 1

 

10

 

Diritto commerciale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi e questioni di diritto societario

Società quotate e mercati finanziari

Antitrust law

 

6

 

Diritto costituzionale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Constitutional justice

Diritto pubblico dell'economia

Transnational constitutional law and
government policies

 

8

 

Diritto processuale penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Diritto dell'esecuzione penale

Processo penale agli enti

Procedura penale europea

 

6

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto civile - Modulo 1

 

8

 

Diritto del lavoro c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi di diritto del lavoro

Istituzioni del mercato del lavoro

European social law

 

6

 

Diritto penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Parte speciale del codice penale

Focus su criminalità economica

Paths of internationalization

 

6

 

International law

 

9

 

Totale crediti previsti per il quarto anno di corso

 

59

Quinto anno di corso

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

Diritto amministrativo - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Diritto civile - Modulo 2 (I semestre)

 

8

Opzionale n. 1-2

 

12

Stage/opzionale n.3

 

6

2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/
moot/opzionale n.4

 

6

Tesi

 

12

Totale crediti previsti per il quinto anno di corso

 

52

Moduli:

• Cod. 50054 ‘Diritto romano modulo 1’ e cod. 50055 ‘Diritto romano - modulo 2’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50053 ‘Diritto romano’.
• Cod. 50013 ‘Economia aziendale e bilancio modulo 1 (Economia aziendale)’ e cod. 50014 ‘Economia aziendale e bilancio - modulo 2’ (Bilancio)’ sono rispettivamente il primo ed il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50012 ‘Economia aziendale e bilancio;
 

Gli esami degli insegnamenti suddivisi in moduli si considerano superati, e possono essere registrati in carriera e certificati, solo dopo aver sostenuto con esito positivo le prove di ciascun modulo. Il voto è dato dalla media ponderata (rispetto ai crediti di ciascun modulo) dei voti parziali. La media è arrotondata per eccesso quando i decimali sono uguali o superiori a 5 e per difetto quando i decimali sono inferiori a 5.

Si specifica inoltre che crediti e voti di ogni singolo modulo verranno presi in considerazione (anche se non è ancora stato registrato l’esame) ai fini delle graduatorie interne Bocconi (borse di studio, selezioni ai programmi internazionali) e potranno essere visualizzati stampando dal Punto Blu il proprio curriculum accademico.

 

Propedeuticità:
Al fine di garantire che l'acquisizione delle conoscenze di livello avanzato poggi su solide conoscenze di base, sono previste, per alcuni insegnamenti, delle propedeuticità. La propedeuticità indica la successione temporale e logica nella preparazione degli esami ed esprime vincolo nell'affrontarne alcuni prima di averne superati altri. Per maggiori dettagli si veda 4.13 Propedeuticità tra esami.

Studio all’estero:
L'università Bocconi promuove la mobilità internazionale dei propri studenti attivando numerose iniziative e opportunità di studio all'estero.
Tutti i dettagli sono descritti al capitolo 2.5 Studio all'estero.
 

Piano studi:
Si segnala che il posizionamento degli insegnamenti opzionali nel I o II semestre è puramente indicativo in quanto dipende dalle scelte effettuate dallo studente. Presupposto sul quale è stato progettato il percorso formativo è il possesso di conoscenze di base relative all'inglese e all'informatica. Informazioni di dettaglio sono riportate rispettivamente in "Lingue straniere" e "Informatica".
Il codice dell’insegnamento di percorso verrà modificato a seconda dell’insegnamento scelto (vedi "Percorsi di approfondimento").

Si segnala infine che, il piano studi potrebbe subire limitate variazioni deliberate dagli Organi competenti.

Modificato il 18/07/2020 23:57

2.1.6.5.
Studenti immatricolati nell'a.a. 2020-2021

La struttura del piano studi è valida per tutti gli studenti immatricolati negli anni accademici di riferimento di questa sezione.

Primo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50210

Istituzioni di diritto privato – modulo 1

ITA

8

50212

Diritto romano – modulo 1 (Istituzioni di diritto romano)

ITA

8

50059

Filosofia del diritto

ITA

8

50214

Critical thinking

 

1

50188

Metodi quantitativi preparatory

 

 

 

Prima lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

50058

Diritto costituzionale italiano ed europeo

ITA

10

 

Principi di economia - 1 insegnamento a scelta tra:

50240 Economia

50241 Scienza delle finanze

ITA

6

50057

Metodi quantitativi

ITA

6

50211

Istituzioni di diritto privato – modulo 2

ITA

6

 

Prima lingua straniera(didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il primo anno di corso

 

57

Secondo anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Storia del diritto – modulo 1 (Introduction to European legal history)

 

6

 

Economia aziendale e bilancio - Modulo 1 (Economia aziendale)

 

6

 

Legal argumentation and economic analysis of law

 

8

 

Diritto comparato

1 insegnamento a scelta tra:

Comparative private law

Diritto comparato pubblico

 

9

 

Informatica per Giurisprudenza

 

3

 

Inglese giuridico (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto commerciale

 

10

 

Storia del diritto – mod. 2

(Storia giuridica dell’età moderna e contemporanea)

 

8

 

Economia aziendale e bilancio - Modulo 2 (Contabilità)

 

6

 

Diritto romano – mod. 2 (Roman foundations of european law)

 

6

 

Inglese giuridico (didattica ed esame)

 

3

 

Totale crediti previsti per il secondo anno di corso 

 

65

Terzo anno di corso

 

I semestre

 

 

 Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto processuale civile - Modulo 1

 

8

 

European union law

 

9

 

Diritto penale

 

10

 

Diritto contabile e fiscale – Mod. 1 (Disciplina giuridica del bilancio)

 

5

 

Seconda lingua straniera (solo didattica)

 

 

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto del lavoro

 

6

 

Diritto processuale civile - Modulo 2

 

6

 

Diritto processuale penale 

 

8

 

Diritto contabile e fiscale – mod. 2 (Diritto tributario)

 

7

 

Seconda lingua straniera (didattica ed esame)

 

4

 

Totale crediti previsti per il terzo anno di corso

 

63

Quarto anno di corso

 

I semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

1 insegnamento a scelta tra:

Diritto amministrativo - modulo 1
Diritto amministrativo italiano ed europeo – modulo 1

 

10

 

Diritto commerciale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi e questioni di diritto societario

Società quotate e mercati finanziari

Antitrust law

 

6

 

Diritto costituzionale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Constitutional justice

Diritto pubblico dell'economia

Transnational costitutional law and government policies

 

8

 

Diritto processuale penale c.p. -1 insegnamento a scelta tra:

Diritto dell'esecuzione penale

Processo penale agli enti

Procedura penale europea

 

6

 

II semestre

 

 

Codice

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

 

Diritto civile c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Contratti e obbligazioni

European and international contracts

 

8

 

Diritto del lavoro c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Casi di diritto del lavoro

Casi di relazioni industriali

European social law

 

6

 

Diritto penale c.p. - 1 insegnamento a scelta tra:

Parte speciale del codice penale

Focus su criminalità economica

Paths of Internationalization

 

6

 

International law

 

9

 

Totale crediti previsti per il quarto anno di corso

 

59

Quinto anno di corso

Attività formative

Lingua della didattica

Crediti

Diritto amministrativo c.p.

 

8

Diritto civile c.p.

 

8

Coding

 

4

Opzionale n. 1-2

 

12

Stage/opzionale n.3

 

6

2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali/legal clinics/
moot/opzionale n.4

 

6

Tesi

 

12

Totale crediti previsti per il quinto anno di corso

 

56

Moduli

  • Cod. 50212 ‘Diritto romano modulo 1’ (Istituzioni di diritto romano) e cod. ‘Diritto romano - modulo 2 (Roman foundations of european law)’ sono rispettivamente il primo e il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50053 ‘Diritto romano’.
  • Cod. 50210 ‘Istituzioni di diritto privato – modulo 1’ e cod. 50211 ‘Istituzioni di diritto privato – modulo 2’ sono rispettivamente il primo ed il secondo modulo dell’insegnamento cod. 50012 ‘Istituzioni di diritto privato.

 

Gli esami degli insegnamenti suddivisi in moduli si considerano superati, e possono essere registrati in carriera e certificati, solo dopo aver sostenuto con esito positivo le prove di ciascun modulo. Il voto è dato dalla media ponderata (rispetto ai crediti di ciascun modulo) dei voti parziali. La media è arrotondata per eccesso quando i decimali sono uguali o superiori a 5 e per difetto quando i decimali sono inferiori a 5.

Si specifica inoltre che crediti e voti di ogni singolo modulo verranno presi in considerazione (anche se non è ancora stato registrato l’esame) ai fini delle graduatorie interne Bocconi (borse di studio, selezioni ai programmi internazionali) e potranno essere visualizzati stampando dal Punto Blu il proprio curriculum accademico.

 

Propedeuticità:
Al fine di garantire che l'acquisizione delle conoscenze di livello avanzato poggi su solide conoscenze di base, sono previste, per alcuni insegnamenti, delle propedeuticità. La propedeuticità indica la successione temporale e logica nella preparazione degli esami ed esprime vincolo nell'affrontarne alcuni prima di averne superati altri. Per maggiori dettagli si veda 4.13 Propedeuticità tra esami.
 

Studio all’estero:
L'università Bocconi promuove la mobilità internazionale dei propri studenti attivando numerose iniziative e opportunità di studio all'estero.
Tutti i dettagli sono descritti al capitolo 2.5 Studio all'estero
 

Piano studi:
Si segnala che il posizionamento degli insegnamenti opzionali nel I o II semestre è puramente indicativo in quanto dipende dalle scelte effettuate dallo studente. Presupposto sul quale è stato progettato il percorso formativo è il possesso di conoscenze di base relative all'inglese e all'informatica. Informazioni di dettaglio sono riportate rispettivamente in "Lingue straniere" e "Informatica".
Il codice dell’insegnamento di percorso verrà modificato a seconda dell’insegnamento scelto (vedi "Percorsi di approfondimento").

Si segnala infine che, il piano studi potrebbe subire limitate variazioni deliberate dagli Organi competenti.

Modificato il 18/07/2020 23:55

2.1.7.
Insegnamenti obbligatori

Il piano studi prevede insegnamenti obbligatori, corrispondenti a esami che tutti gli studenti devono obbligatoriamente superare; sono indispensabili al conseguimento della laurea magistrale e costituiscono presupposto per il raggiungimento dell'obiettivo formativo del corso di studio.


Si inquadrano come attività formative "di base", "caratterizzanti la classe del corso di laurea magistrale" e di "ambito di sede" (D.M. 25 novembre 2005).


Gli insegnamenti obbligatori, i cui crediti e settori disciplinari sono utilizzati per il soddisfacimento dei requisiti ministeriali, si dividono in 2 categorie:

  • obbligatori di base, uguali per tutti gli studenti della laurea magistrale;
  • obbligatorio a scelta collocato al secondo anno di corso, sceglibile in alternativa dagli studenti;
  • obbligatori progrediti (c.p. corsi progrediti), collocati al  quarto e al quinto anno di corso, con i quali si approfondiscono temi relativi a insegnamenti di base affrontati nei primi anni di studio. Ogni corso progredito viene erogato con programma differenziato a seconda del percorso di approfondimento.


I programmi sintetici
degli insegnamenti sono disponibili sul sito all'indirizzo www.unibocconi.it/insegnamenti


I programmi di dettaglio degli insegnamenti (programmi d'aula) sono disponibili online e comunque sono generalmente distribuiti in aula dal docente i primi giorni di lezione.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.1.8.
Scelta insegnamenti obbligatori di quarto/quinto anno per gli studenti immatricolati nell'a.a. 2017/2018

Durante il quarto e quinto anno di corso, gli studenti devono selezionare gli insegnamenti obbligatori a scelta:

  • 5 insegnamenti obbligatori a scelta al quarto anno;
  • 2 insegnamenti obbligatori a scelta al quinto anno.

Per ogni insegnamento obbligatorio a scelta, lo studente ha a disposizione tre alternative che appartengono ai seguenti tre percorsi (non più previsti):

  • Business Lawyer
  • International and European Regulation and Policy Making
  • Litigation and Arbitration

Lo studente potrà liberamente scegliere tra insegnamenti che appartengono ad uno stesso percorso oppure che appartengono a percorsi diversi.
La scelta di insegnamenti, afferenti tutti ad un unico percorso, conferisce allo studente competenze specialistiche relative all’ambito del percorso stesso.
Nella tabella sotto, viene riportato il riferimento di ogni singolo esame obbligatorio al percorso.

Insegnamenti obbligatori a scelta

Business lawyer
 

International and EU regulation
and policy making

Litigation and arbitration

Dir. Costituzionale c.p. di IV anno

Diritto pubblico dell'economia

Transnational constitutional law and
government policies

Constitutional justice

Dir. Commerciale c.p. di IV anno

Societa' quotate e mercati finanziari

Antitrust law

Casi e questioni di diritto societario

Diritto processuale penale
modulo II di IV anno

Processo penale agli enti

Procedura penale europea

Diritto dell'esecuzione penale

Diritto penale modulo II di IV anno

Focus su criminalita' economica

Paths of internationalization

Parte speciale del codice penale

Diritto del lavoro modulo II di IV anno

Istituzioni del mercato del lavoro

European social law

Casi di diritto del lavoro

Diritto amministrativo modulo II di V anno

Diritto dell’ambiente e del territorio

Global administrative law

Diritto processuale amministrativo

Diritto civile modulo II di V anno

Garanzie del credito

Diritto europeo dei contratti

Appalto

Modificato il 13/07/2020 14:24

2.1.9.
Insegnamenti opzionali

Gli insegnamenti opzionali sono selezionati dallo studente per il completamento del proprio piano studi per la parte relativa alle attività a scelta dello studente. L'insegnamento opzionale ha valore pari a 6 crediti.


I programmi sintetici degli insegnamenti sono disponibili sul sito all'indirizzo www.unibocconi.it/insegnamenti


I programmi di dettaglio degli insegnamenti (programmi d'aula) sono disponibili online e comunque sono generalmente distribuiti in aula dal docente i primi giorni di lezione. Prima di scegliere gli opzionali lo studente deve consultare la tabella "iterazioni" dove sono riportati gli insegnamenti che non possono essere contemporaneamente compresi nello stesso piano studi in quanto i relativi programmi sono in tutto o in parte uguali.


Gli esami degli insegnamenti opzionali possono essere superati in università estere nell'ambito dei programmi offerti dal Servizio Relazioni Internazionali con i criteri e le modalità indicate in "Riconoscimento di esami superati in università straniere".

Modificato il 22/07/2020 12:40

2.1.10.
Percorsi di approfondimento - solo per studenti immatricolati nell'a.a. 2016-2017
  • Forense: dedicato all’approfondimento di materie e nuclei problematici che più specificamente comportano una fase giudiziale o stragiudiziale;
  • Impresa: dedicato all’approfondimento dei problemi del diritto dell’impresa privata con particolare riferimento alle regole che governano le società, alle operazioni di finanza straordinaria, al funzionamento dei mercati finanziari e all’attività di intermediazione finanziaria, nonché alla regolamentazione della concorrenza e al diritto industriale;
  • International track: dedicato all’approfondimento delle discipline giuridiche internazionali e pubblicistiche in funzione della formazione di laureati preparati ad inserirsi nelle istituzioni pubbliche nazionali e organismi internazionali e sovranazionali.


Per ciascun percorso guidato è previsto un paniere di insegnamenti all'interno del quale lo studente orienta autonomamente la scelta di insegnamenti opzionali.


Il Direttore del corso di laurea magistrale è disponibile, negli orari di ricevimento consultabili nell'Agenda dello studente yoU@B e pubblicati sul sito Internet www.unibocconi.it/ricevimentodocenti, a fornire chiarimenti e approfondimenti di piano studi.


Si segnala che i percorsi di seguito riportati potrebbero subire limitate variazioni deliberate dagli Organi competenti.

Modificato il 13/07/2020 14:25

2.1.10.1.
Forense


Quinto anno di corso per gli studenti immatricolati nell'a.a. 2016/2017

a) i 2 insegnamenti di seguito riportati:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50121

Diritto amministrativo - Modulo 2 (Diritto processuale amministrativo)

ITA

I

8

50115

Diritto civile - Modulo 2 (Appalto)

ITA

I

8

Lo studente all’atto dell’iscrizione al quinto anno è tenuto ad effettuare la scelta di 4 insegnamenti opzionali così ripartiti:

b) almeno 1 insegnamento opzionale a scelta tra i seguenti (rosa ristretta):

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50120

Administrative law - environment law

ING

I

8

50199

Administrative law - global administrative law

ING

I

8

50101

Advanced companies and business law - antitrust law

ING

I

6

50145

Advanced constitutional law - transnational constitutional law and government policies

ING

I

8

50063

Banking law

ING

II

6

50251

Chinese law

ING

II

6

50193

Citizenship and migration law

ING

I

6

50064

Civil liberties and human rights

ING

I

6

50185

Contratti pubblici, anticorruzione e sostenibilità

ITA

I

6

50156

Criminal law (paths of internazionalization)

ING

II

6

50187

Diritto civile - Diritto europeo dei contratti

ITA

I

8

50114

Diritto civile - Garanzie del credito

ITA

I

8

50100

Diritto commerciale (corso progredito) - Società quotate e mercati finanziari

ITA

I

6

50097

Diritto costituzionale (corso progredito) - Diritto pubblico dell’economia

ITA

I

8

50246

Diritto del lavoro (Istituzioni del mercato del lavoro)

ITA

II

6

50170

Diritto dell’arbitrato interno e internazionale

ITA

II

6

50203

Diritto della crisi d'impresa (italiano ed europeo)

ITA

II

6

50073

Diritto industriale

ITA

I

6

50153

Diritto penale (Focus su criminalità economica)

ITA

II

6

50152

Diritto processuale penale (Procedura penale europea)

ITA

I

6

50150

Diritto processuale penale(Processo penale agli enti)

ITA

I

6

20408

Diritto tributario (corso progredito)

ITA

I

6

50248

Emerging digital technologies and the law

ING

II

6

50169

EU private international law

ING

I

6

50250

Gender law and women’s rights

ING

I

6

50077

International and comparative taxation

ING

II

6

20215

International comparative business law

ING

II

6

50247

Internet law

ING

I

6

50182

International trade and investment law

ING

I

6

50204

Key issues in EU law

ING

I

6

50162

Labour law (european social law)

ING

II

6

50206

Sports law

ING

II

6

50249

White-collar crime

ING

I

6

c) 3 insegnamenti opzionali liberamente scelti tra (rosa allargata):

  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure 1 opzionale di biennio aperto al corso di laurea in Giurisprudenza e afferente a Dipartimento diverso da “Studi Giuridici”;
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa lo stage/attività assimilabile;
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa l’attività di legal clinics.
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa 2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali selezionati tra i seguenti:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50174

Advocacy seminar - tools of persuasion for lawyers

ING

II

3

50176

Legal writing seminar

ING

I

3

50195

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo penale

ITA

I

3

50175

Seminario di negoziazione

ITA

II

3

50200

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo civile

ITA

I

3

Almeno un insegnamento, obbligatorio a scelta o opzionale, deve essere selezionato tra quelli impartiti in lingua inglese. Tale vincolo viene a decadere per gli studenti che effettuano un semestre all'estero nell'ambito del Programma Scambi, Double Degree Law, Themis o free-mover semestre e convalidino in piano studi almeno un insegnamento.

Modificato il 13/07/2020 14:52

2.1.10.2.
Impresa

Il piano studi del percorso prevede:

Quinto anno di corso per gli studenti immatricolati nell'a.a. 2016/2017
 

a) i 2 insegnamenti di seguito riportati:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50119

Administrative law - module 2 (environment law)

ING

I

8

50113

Diritto civile - Modulo 2 (Garanzie del credito)

ITA

I

8

 

Lo studente all’atto dell’iscrizione al quinto anno è tenuto ad effettuare la scelta di 4 insegnamenti opzionali così ripartiti:


b) almeno 1 insegnamento opzionale a scelta tra i seguenti (rosa ristretta):

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50199

Administrative law - global administrative law


ING

I

8

50101

Advanced companies and business law - antitrust law

ING

I

6

50145

Advanced constitutional law - transnational constitutional law and government policies

ING

I

8

50063

Banking law

ING

II

6

50251

Chinese law

ING

II

6

50193

Citizenship and migration law

ING

I

6

50064

Civil liberties and human rights

ING

I

6

50185

Contratti pubblici, anticorruzione e sostenibilità

ITA

I

6

50156

Criminal law (paths of internationalization)

ING

II

6

50122

Diritto amministrativo - Diritto processuale amministrativo

ITA

I

8

50116

Diritto civile - Appalto

ITA

I

8

50187

Diritto civile - Diritto europeo dei contratti

ITA

I

8

50146

Diritto commerciale (c.p) Casi e questioni di diritto societario

ITA

I

6

50098

Advanced constitutional law - constitutional justice

ENG

I

8

50158

Diritto del lavoro (Casi di diritto del lavoro)

ITA

II

6

50170

Diritto dell’arbitrato interno e internazionale

ITA

I

6

50203

Diritto della crisi d’impresa (italiano ed europeo)

ITA

II

6

50073

Diritto industriale

ITA

I

6

50154

Diritto penale (Parte speciale del codice penale)

ITA

II

6

50152

Diritto processuale penale (Procedura penale europea)

ITA

I

6

20408

Diritto tributario (corso progredito)

ITA

I

6

50248

Emerging digital technologies and the law

ING

II

6

50169

EU private international law

ING

I

6

50250

Gender law and womens’s rights

ING

I

6

50077

International and comparative taxation

ING

II

6

20215

International comparative business law

ING

II

6

50182

International trade and investment law

ING

I

6

50247

Internet law

ING

I

6

50202

Diritto processuale penale (diritto dell’esecuzione penale)

ITA

I

6

50204

Key issues in EU law

ING

I

6

50162

Labour law (european social law)

ING

II

6

50206

Sports law

ING

II

6

50249

White-collar crime

ING

I

6


c) 3 insegnamenti opzionali liberamente scelti tra (rosa allargata):

  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure 1 opzionale di biennio aperto al corso di laurea in Giurisprudenza e afferente a Dipartimento diverso da "Studi Giuridici";
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa lo stage/attività assimilabile;
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa l’attività di legal clinics.
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa 2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali selezionati tra i seguenti:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50174

Advocacy seminar - tools of persuasion for lawyers

ING

II

3

50176

Legal writing seminar

ING

I

3

50195

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo penale

ITA

I

3

50200

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo civile

ITA

I

3

50175

Seminario di negoziazione

ITA

II

3


Almeno un insegnamento, obbligatorio a scelta o opzionale, deve essere selezionato tra quelli impartiti in lingua inglese. Tale vincolo viene a decadere per gli studenti che effettuano un semestre all'estero nell'ambito del Programma Scambi, Double Degree Law, Themis o free-mover semestre e convalidino in piano studi almeno un insegnamento.

Modificato il 17/07/2020 23:38

2.1.10.3.
International Track

Il piano studi del percorso prevede:


Quinto anno di corso per gli studenti immatricolati nell'a.a 2016/2017

a) i 2 insegnamenti di seguito riportati:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50198

Administrative law - Module 2 (Global administrative law)

ING

I

8

50186

Diritto civile - Modulo 2 (Diritto europeo dei contratti)

ITA

I

8

Lo studente all’atto dell’iscrizione al quinto anno è tenuto ad effettuare la scelta di 4 insegnamenti opzionali così ripartiti:

b) almeno 1 insegnamento opzionale a scelta tra i seguenti (rosa ristretta)

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50063

Banking law

ING

II

6

50193

Citizenship and migration law

ING

I

6

50064

Civil liberties and human rights

ING

I

6

50120

Administrative law - Environment law

ING

I

8

50251

Chinese law

ING

II

6

50169

EU private international law

ING

I

6

50250

Gender law and women’s rights

ING

I

6

50182

International trade and investment law

ING

I

6

50247

Internet law

ING

I

6

50248

Emerging digital techonologies and the law

ING

II

6

50077

International and comparative taxation

ING

II

6

20215

International comparative business law

ING

II

6

50204

Key issues in EU law

ING

I

6

50206

Sports law

ING

II

6

50249

White-collar crime

ING

I

6

c) 3 insegnamenti opzionali liberamente scelti tra (rosa allargata):

  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure 1 opzionale di biennio aperto al corso di laurea in Giurisprudenza e afferente a Dipartimento diverso da Studi Giuridici;

  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa lo stage/attività assimilabile;

  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa l’attività di legal clinics.
  • 1 opzionale rosa ristretta non scelto nel precedente punto b) oppure in alternativa 2 seminari per lo sviluppo di abilità professionali selezionati tra i seguenti:

Codice

Denominazione insegnamento

Lingua della didattica

Semestre

Crediti

50174

Advocacy seminar - tools of persuasion for lawyers

ING

II

3

50176

Legal writing seminar

ING

I

3

50195

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo penale

ITA

I

3

50175

Seminario di negoziazione

ITA

II

3

50200

Seminario di atti giuridici nell'ambito del processo civile

ITA

I

3

Agli studenti iscritti al percorso di International track che hanno partecipato a programmi internazionali (Programma scambi, Themis, Free-Mover semestre o Double Degree) al fine di garantire il riconoscimento degli esami sostenuti all’estero è data possibilità, al termine dell’esperienza internazionale, di modificare il piano studi inserendo insegnamenti corrispondenti in lingua italiana presso il nostro Ateneo.

Modificato il 17/07/2020 23:41

2.1.10.4.
Piano libero

Il passaggio al piano di studi 'libero' viene concesso solo in casi eccezionali, a seguito di riconoscimento di esami sostenuti all’estero nell'ambito del Programma scambi, Themis,  Free-Mover semestre o Double degree, qualora si verifichi il mancato rispetto delle regole del percorso scelto in precedenza. La domanda dovrà essere presentata via Help&Contact tematica Piano Studi.Il percorso 'libero' è soggetto all’approvazione del Direttore del corso di laurea magistrale. 

Modificato il 21/07/2020 22:12

2.2.
Lingue Straniere
 
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.2.1.
Conoscenze e competenze in ingresso

Per classificare i livelli di competenza linguistica, l'Università Bocconi segue il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue stabilito dal Consiglio d'Europa.

Per l’ammissione a un corso di laurea impartito in italiano, con riferimento alle competenze linguistiche, l’Università richiede la conoscenza della lingua inglese a un livello almeno pari a B1 general (il possesso del prerequisito è accertato in fase di ammissione al corso di studi) e suggerisce – per gli eventuali non madrelingua italiana – un livello di conoscenza dell’italiano almeno pari a B2 general.

Modificato il 18/06/2020 14:07

2.2.2.
Piano studi: lingue e livelli minimi di uscita

Il piano studi prevede lo studio delle lingue al 1°, 2° e 3° anno. Nella tabella seguente sono riportate le casistiche possibili:

lingua madre (1)

   

1° lingua
1° anno 
(2)

livello minimo
uscita            

   

1° lingua
2° anno

livello minimo
uscita     

   

2° lingua

3° anno (3)

livello minimo
uscita

= ITA

ENG

B2 general

ENG

B2 legal

FR, SP, TD

B1 general

       

= ENG

FR, SP, TD

B2 general

ENG

B2 legal

FR, SP, TD

B1 general

 

 

 

 

 

ITA

C1 general

 

ITA

C1 general

 

 

FR, SP, TD

B1 general

       

≠ ENG; ≠ ITA

ENG

B2 general

ENG

B2 legal

FR, SP, TD

B1 general

ITA

C1 general

(1) La lingua madre è dichiarata dallo studente in fase di ammissione al corso di laurea e non può essere modificata per l'intera durata degli studi.
(2) Lingua inglese assegnata in automatico. Eventuali madrelingua inglese devono scegliere una lingua diversa dall’inglese subito dopo il perfezionamento dell'immatricolazione (vedi cap. 9).
(3) Lingua non assegnata in automatico, da scegliere all'iscrizione al terzo anno.

Ѐ possibile effettuare il cambio lingua in piano studi secondo le modalità e i tempi indicati al cap. 9.

N.B.: La lingua portoghese viene considerata lingua “extra” a partire dall’a.a. 2019-20, e non è più selezionabile come lingua curriculare per gli studenti di qualsiasi coorte.

Modificato il 18/06/2020 14:21

2.2.3.
Offerta didattica curriculare

L’offerta didattica è così strutturata:

  • INGLESE (primo anno):
    • Corso curriculare di livello B2 general (erogato nel primo e nel secondo semestre).
       
  • INGLESE (secondo anno):
    • corso curriculare di livello B2 legal (livello assegnato in automatico; erogato nel primo e nel secondo semestre);
    • corso curriculare di livello C1 legal (passaggio da B2 A C1 su richiesta dello studente con competenze sufficientemente adeguate; erogato nel primo e nel secondo semestre).
       
  •  SECONDA LINGUA (terzo anno):
    • FRANCESE, SPAGNOLO E TEDESCO: sono offerti Corsi curriculari di livello B1 general (erogati sia nel primo che nel secondo semestre).

Informazioni di dettaglio sui corsi sono disponibili nei “programmi degli insegnamenti” pubblicati sul sito www.unibocconi.it/insegnamenti e nei “programmi d’aula” disponibili in BBoard (tramite Agenda yoU@B).

 

Modificato il 18/06/2020 14:28

2.2.4.
Accertamento delle conoscenze e registrazione in carriera

L’accertamento delle conoscenze può avvenire tramite esame interno o
riconoscimento di una Certificazione linguistica .

In entrambi i casi:

  • il voto è registrato in trentesimi ed entra nel computo della media aritmetica ponderata;
  • il livello di competenza acquisito è esplicitamente indicato nel verbale d'esame e nel certificato di carriera dello studente;
  • l'esame di prima lingua di primo anno è propedeutico all'esame di secondo anno.

Una volta superato l’esame interno è possibile conseguire successivamente anche una certificazione, ma senza possibilità di registrare quest’ultima in carriera.

Viceversa, una volta registrata una certificazione non è più possibile sostenere l’esame interno.

È anche possibile richiedere l'esonero dall'esame curriculare di inglese giuridico (prima lingua – secondo anno), ossia la registrazione nella carriera dello studente del voto di inglese generale (primo anno), conseguito mediante riconoscimento di una certificazione, solo se di livello C1 general o C2 general.

 

Modificato il 18/06/2020 14:33

2.2.4.1.
Esame interno

La valutazione dell’apprendimento effettuata attraverso l’esame Bocconi è finalizzata a valutare quattro capacità, in analogia al modello delle certificazioni internazionali:

  • comprensione scritta (reading);
  • espressione scritta (writing);
  • comprensione orale (listening);
  • espressione orale (speaking).

L’esame può essere superato attraverso prove generali a partire dal primo appello successivo al termine della didattica (maggio).

Gli appelli delle lingue sono cinque, collocati nei mesi di:

  1. maggio-giugno
  2. giugno-luglio
  3. fine agosto-settembre
  4. ottobre
  5. gennaio-febbraio

L’esame si compone di due parti collegate:

  • parte scritta (reading, writing, listening)
  • parte orale (speaking).

Si ricorda che:

  • per sostenere l’esame è richiesta l’iscrizione tramite la funzione di prenotazione appelli in Agenda yoU@B (una sola iscrizione valida sia per la parte scritta che quella orale: lo studente che si iscrive e supera la parte scritta viene iscritto d’ufficio alla prova orale);
  • la parte scritta e orale devono essere sostenute nello stesso appello;
  • il voto finale è dato dalla somma dei due voti (voto della parte scritta + voto della parte orale).

Per maggiori informazioni consultare il programma d’aula pubblicato su BBoard.

Con riferimento al livello dell’esame:

  • è previsto un unico livello dell’esame interno Bocconi corrispondente al livello minimo in uscita;
  • solo per la lingua inglese giuridico– secondo anno, l’esame interno è proposto sia per il livello B2 legal che C1 legal (nonostante il livello minimo di uscita sia B2) e lo studente può scegliere il livello in fase di iscrizione all’esame, indipendentemente dal livello del corso frequentato.
Modificato il 18/06/2020 14:42

2.2.4.2.
Certificazioni internazionali registrate in luogo dell'esame interno

La registrazione in carriera di una certificazione in alternativa all’esame interno può essere effettuata per la prima lingua o per le altre lingue.

Per la prima lingua:

  • se è di livello B2 general: può essere registrata unicamente come esame di primo anno;
  • se è di livello C1 general o B2/C1 legal/business o C2 può essere registrata, a scelta dello studente:
    • come esame di primo anno;
    • come esame sia di primo che di secondo anno;
    • come esame solo di secondo anno.

Per tutte le lingue:

  • la registrazione in carriera può essere effettuata fin dal primo anno (quindi anche in anticipo rispetto alla prima sessione d’esame interno a cui si potrebbe iscrivere lo studente);
  • i crediti relativi alla prima lingua – primo anno – entrano nel computo del numero dei crediti richiesti per il passaggio al secondo anno, unicamente se la certificazione è presentata entro il 13 luglio 2021;
  • ai fini della registrazione, lo studente deve presentare la certificazione al Language Center (vedi modalità di presentazione su www.unibocconi.it/languagecenter) e non deve iscriversi all'esame interno Bocconi.

Possono essere registrate in carriera solo le certificazioni internazionali:

  • riconosciute dal Language Center e sostenute presso le sedi d’esame ufficialmente riconosciute, sia in Italia sia all'estero;
  • di livello uguale o superiore al livello minimo di uscita richiesto;
  • presentate al Language Center per la registrazione entro 3 anni dalla data di sostenimento (due anni per il test TOEFL e, per le certificazioni sostenute a partire dal 1° settembre 2019, due anni anche per il test IELTS, secondo quanto previsto dall’ente certificatore);
  • presentate dallo studente in versione originale o statement of results timbrato e firmato dall’ente certificatore;
  • verificabili dall’Ateneo.

La certificazione può essere conseguita durante gli studi in Bocconi, oppure può essere stata conseguita prima dell’iscrizione al corso di studi, a condizione che sia ancora valida al momento della presentazione al Language Center.

In carriera vengono registrati sia il livello che la tipologia (general, legal, business) dichiarati dall’ente certificatore sulla certificazione.

Ulteriori informazioni di dettaglio (elenco delle certificazioni riconosciute, tabelle di conversione ecc.) sono disponibili sul sito www.unibocconi.it/languagecenter, nella sezione “Certificazioni”.

N.B.: si ricorda che è possibile convertire solo le certificazioni linguistiche riconosciute dall’Università Bocconi in alternativa all'esame interno, secondo le regole specificate nel capitolo "Lingue straniere" della Guida all'Università e alla pagina www.unibocconi.it/languagecenter, sezione "Certificazioni riconosciute". È responsabilità dello studente prendere visione delle certificazioni riconosciute e delle relative regole di conversione, prima di inoltrare la richiesta di riconoscimento.

Ai fini del conseguimento di una certificazione durante gli studi universitari, il Language Center offre:

  • corsi di preparazione per alcune certificazioni (dettagli sul sito www.unibocconi.it/languagecenter nella sezione “Attività integrative”);
  • materiali di preparazione e modelli di prove d'esame presso il Laboratorio Linguistico;
  • servizio di test center per alcune certificazioni:
    • di inglese di British Council/Cambridge English Language Assessment: IELTS Academic, BEC Vantage, BEC Higher, CAE, First Certificate
    • di francese della Chambre du Commerce de Paris: DFP Affaires (livelli B1 e B2)

La procedura d’iscrizione e l’intero processo seguono interamente le regole previste dall'Ente erogatore. Tutti i costi relativi all’esame di certificazione sono a carico dello studente.

 

Modificato il 07/01/2021 10:21

2.2.5.
Studio in autonomia

L'apprendimento delle lingue straniere, oltre alla regolare frequenza delle lezioni, richiede un impegno costante anche a livello di studio in autonomia.

Il Language Center offre, presso il Laboratorio Linguistico:

  • un servizio di tutoring realizzato dai docenti di lingua a sostegno dell’apprendimento individuale, fruibile su prenotazione;
  • numerosi materiali sia per la preparazione alle certificazioni che all’esame interno disponibili presso la Biblioteca multimediale del Laboratorio e sulla piattaforma BBoard.

Viene inoltre organizzato un servizio di Language Exchange tra gli studenti, oltre a una rassegna di film in lingua originale.

Per informazioni: www.unibocconi.it/languagecenter, nella sezione “Self study e altre attività”.

 

Modificato il 18/06/2020 15:10

2.2.6.
Lingue straniere come insegnamenti in sovrannumero

Le lingue curriculari possono essere registrate in carriera anche come insegnamenti in sovrannumero (vedi cap. 9) sia mediante il superamento dell’esame interno che con il riconoscimento di una certificazione. In questo ultimo caso la certificazione deve essere:

  • nell’elenco di quelle riconosciute dal Language Center;
  • ancora valida;
  • pari o superiore al livello minimo previsto per le lingue nel corso di studi;
  • verificabile dall’Ateneo.

Inoltre, è possibile registrare in piano studi, unicamente come insegnamento in sovrannumero, anche le lingue “extra”, in particolare arabo, cinese, giapponese, russo e portoghese.

Poiché per tali lingue non sono previsti esami interni, è possibile registrare unicamente il risultato di una certificazione convertito in trentesimi, a condizione che la certificazione rientri nell’elenco di quelle riconosciute, sia ancora valida e verificabile dall’Ateneo.

Informazioni di dettaglio sulle certificazioni delle lingue “extra” sono disponibili sul sito www.unibocconi.it/languagecenter nella sezione “Certificazioni”.

Modificato il 18/06/2020 15:13

2.3.
Informatica
  
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.3.1.
Posizionamento nel piano studi e crediti

I piani studio di tutti i corsi di laurea offerti dall'Università Bocconi prevedono un insegnamento curriculare di informatica, mirato alle specifiche esigenze del percorso di studio e di lavoro degli studenti.
L'insegnamento di Informatica per giurisprudenza (cod. 50019) è posizionato al primo semestre del secondo anno di corso e ha un valore di 3 crediti formativi. Per tutte le informazioni su questo insegnamento, si rimanda al sito www.unibocconi.it/itec, nella sezione 'Corsi curriculari'.

Modificato il 26/05/2020 17:34

2.3.2.
Accertamento delle conoscenze

Gli studenti possono sostenere l’esame secondo due modalità: prove parziali o esame generale.
 

  • Prove parziali:
    Sono riservate agli studenti frequentanti e possono essere sostenute solo dagli studenti del secondo anno. Non è possibile sostenere o ripetere le prove parziali negli anni successivi.
  • Prove generali:
    Sono rivolte a coloro che non hanno sostenuto o non hanno superato le prove parziali e richiedono la preparazione sulla bibliografia completa.


Per entrambe le modalità, l'esame prevede una parte di domande (a scelta multipla e aperte) e una parte di esercizi al computer.

Per potersi iscrivere all'esame di Informatica per giurisprudenza (seconda prova parziale o esame generale) è necessario aver conseguito la certificazione ECDL/ICDL completa (ECDL/ICDL Full Standard o ECDL Core) o una tra le certificazioni equivalenti riconosciute dall’Università. Tale certificazione dovrà essere completata ed eventualmente consegnata all'IT Education Center nelle modalità e secondo i termini pubblicati sul sito www.unibocconi.it/itec nella sezione ‘Prerequisito per gli esami curriculari’.

Si consiglia fortemente di conseguire la certificazione prima dell'inizio delle lezioni, per poter seguire il corso di Informatica per giurisprudenza con le basi necessarie

Modificato il 26/05/2020 17:39

2.3.3.
Test Center Certificazioni Informatiche

Gli studenti che non posseggono ancora la certificazione ECDL/ICDL completa possono conseguirla presso l'Università Bocconi. Gli esami si svolgono ogni settimana secondo un calendario che viene aggiornato regolarmente. È possibile acquistare online i prodotti ECDL/ICDL (a un costo convenzionato), visualizzare il calendario e iscriversi agli esami tramite l'Agenda dello studente yoU@B, utilizzando l'apposito box Certificazioni informatiche - ECDL.
Per ulteriori informazioni fare riferimento al sito web www.unibocconi.it/itec nella sezione 'Certificazioni informatiche'.
 

Modificato il 26/05/2020 17:41

2.3.4.
Attività integrative di informatica

Per ampliare e approfondire le proprie competenze informatiche è possibile frequentare gratuitamente i corsi extracurriculari di informatica organizzati dall'IT Education Center, che fanno parte delle attività integrative (vedi cap. 5.1 della Guida all’università). Per ulteriori informazioni fare riferimento al sito web www.unibocconi.it/itec nella sezione 'Attività integrative'.

Modificato il 26/05/2020 17:42

2.4.
Stage curriculare

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza prevede la possibilità di inserire in piano studi l'attività formativa stage/internship/tirocinio (d’ora innanzi stage) o un'attività assimilabile allo stage, del valore di 6 crediti. In alternativa allo stage, gli studenti possono inserire esclusivamente un insegnamento opzionale. E' possibile svolgere, nel corso degli studi o successivamente alla laurea, anche altre esperienze di stage che non hanno valenza in crediti e per le quali non si applicano le indicazioni dei paragrafi e sottoparagrafi: ‘Durata’, ‘Collocazione temporale’, ‘Riconoscimento dello stage’, ‘Attività assimilabili allo stage e loro riconoscimento’.

E’ possibile svolgere,  nel rispetto delle medesime caratteristiche dello stage curriculare (si veda capitolo 2.4.1 Caratteristiche dello stage curriculare), una seconda esperienza con valore di 6 crediti, che verrà registrata in sovrannumero (vedi 2.4.4 Riconoscimento dello stage).  Il primo stage svolto in ordine di tempo che rispetta le caratteristiche dello stage curriculare verrà registrato nel piano studi entro i 300 cfu, non è quindi consentito allo studente scegliere quale delle due esperienze  riconoscere entro i 300 cfu (vedi "Piani di studio dei Corsi di Laurea").

In questo capitolo con il termine ‘stage curriculare’ si intende solo lo stage curriculare con crediti.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.4.1.
Caratteristiche dello stage curriculare

Lo stage curriculare deve soddisfare le seguenti caratteristiche di durata, finalità e contenuto, sede e collocazione temporale.

Durata

  • Minimo 12 settimane a tempo pieno se svolto in Italia;
  • minimo 10 settimane a tempo pieno se svolto fuori dall’Italia;
  • minimo 16 settimane in caso di stage part-time sia in Italia sia fuori dall'Italia.

A causa del perdurare dell’emergenza sanitaria da Covid-19, sono state modificate le durate minime degli stage con inizio entro 31/12/2021 come segue: 

  • minimo 8 settimane a tempo pieno sia che venga svolto in Italia sia che venga svolto fuori dall'Italia;
  • minimo 11 settimane in caso di stage part-time sia in Italia sia fuori dall'Italia. 

Il numero di settimane si intende come continuativo e non cumulativo.
Per variazioni sulla durata si veda il paragrafo 4.5 'Proroga, sospensione, rinuncia/interruzione'.

Finalità e contenuto
Lo stage è un'esperienza di formazione sul campo, non un contratto di lavoro, le cui regole, valide per il territorio italiano, sono stabilite dalla normativa vigente, nazionale e regionale, e dall’Università. Lo stage ha finalità formative. Consente allo studente di:

  • conoscere il mondo del lavoro,
  • sviluppare competenze e ulteriori conoscenze,
  • agevolare la scelta professionale.

Il contenuto dello stage deve risultare coerente con gli obiettivi formativi dell'ordinamento a cui lo studente è iscritto. La formazione sul campo viene garantita attraverso l’affiancamento ad un professionista esperto in veste di tutor aziendale.

Il tutor universitario è invece la figura di riferimento per ogni necessità dello studente o dell’azienda all’interno dell’Ateneo.

Sede

Lo stage può essere svolto - in Italia e fuori dall'Italia - nelle strutture di studi professionali, aziende, enti pubblici o privati, organismi internazionali, rappresentanze diplomatiche, istituzioni culturali e altre organizzazioni (per brevità 'l'azienda'). Non è ammesso lo stage presso realtà di proprietà di familiari del tirocinante.  Oltre che presso le strutture dell’ente ospitante (modalità “in presenza”), lo stage può essere svolto, previa valutazione e autorizzazione dell’Università e dell’Ente ospitante, da remoto (modalità “a distanza”) oppure in modalità “mista” (in presenza/ distanza). 
L'Università si riserva di esprimersi sull'idoneità della sede dello stage.

Collocazione temporale
Lo stage si colloca nel piano studi del quinto anno di corso; gli studenti possono svolgere lo stage a partire dal termine della didattica del quarto anno.

Modificato il 30/11/2020 17:52

2.4.2.
Reperimento dello stage e candidatura

Lo stage può essere reperito attraverso i seguenti canali:
 

  • Direzione Market & Partners (vedi sotto);
  • Scuola di Giurisprudenza;
  • Iniziativa personale solo presso realtà altamente qualificate; in questo caso il Direttore del corso di laurea e l’Ufficio Stage monitorano in modo particolarmente accurato l'opportunità di stage. Lo studente invita l’azienda a mettersi in contatto con l’Università, con adeguato anticipo rispetto all’inizio dello stage, accedendo al portale JobGate.

La Direzione Market & Partners veicola e promuove opportunità di stage in Italia e all'estero. Per maggiori informazioni si possono consultare le pagine del sito Campus e Servizi > Career Service.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.4.3.
Attivazione dello stage

Lo stage, per essere attivato, deve essere formalizzato ossia disciplinato da un documento che ne regola finalità e contenuti. Tale documento è la Convenzione singola di tirocinio che contiene il progetto formativo di stage.
L'attivazione prevede i seguenti passaggi:

1. L'Università, unico ente promotore per i tirocini curriculari, predispone la documentazione necessaria per legge, concorda e verifica la qualità del progetto formativo, fornisce la copertura assicurativa.

2. L’azienda, una volta selezionatolo studente (d’ora in avanti il tirocinante) e concordati i dettagli dello stage, compila su JobGate il documento di stage (inserendo informazioni e contenuti), entro il lunedì precedente l’inizio dello stage. Gli stage iniziano sempre di lunedì.
Le informazioni relative allo stage vengono rese visibili al tirocinante su JobGate, nell'area "I miei stage" dell'Agenda yoU@B in modo che possa verificare la coerenza dei contenuti concordati durante i colloqui e procedere con la loro conferma. La conferma vale come accettazione dello stage.

3. L’Ufficio Stage prende visione del progetto formativo e, verificata la coerenza e la qualità dei contenuti dello stage e il rispetto delle leggi vigenti, conferma lo stage. L’Università può rinegoziare contenuti e condizioni dello stage con l’azienda e, in caso di mancato accordo, rifiutarsi di attivare lo stage.

4. Prima dell’inizio dello stage lo studente dovrà obbligatoriamente:

  • richiedere e attendere l’autorizzazione preventiva da parte dell’Università;
  • accedere al corso ‘Stage...si parte!’ disponibile sulla piattaforma BBoard Bocconi nella sezione Extracurricular courses.
     

5. Il primo giorno di stage l’azienda scarica da JobGate il documento di stage che viene firmato dal tirocinante e da un rappresentante legale dell’azienda o suo delegato. Il documento in originale viene inviato dall’azienda tempestivamente all’Ufficio Stage per la raccolta della firma dell’Università.Durante il periodo di emergenza sanitaria da Covid-19, in via eccezionale, il documento firmato, può essere inviato sotto forma di scansione all’Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact. Terminato il periodo di emergenza, il documento dovrà essere fatto pervenire in copia originale all’ Ufficio Stage. 

6. l tirocinante deve assicurarsi che l’azienda invii all’Università copia originale del documento. In caso di mancata restituzione lo stage non può essere considerato valido. Infine, il documento di stage, completo di tutte le firme, verrà caricato su JobGate, nell'area "I miei stage - Allegati" dall’Università a uso dell’azienda e del tirocinante.


Anche per attivare uno stage all'estero è necessario formalizzarlo attraverso un Internship Agreement nel rispetto della procedura sopra descritta.
Tuttavia, tale stage può anche essere retto da un contratto di internship, tra tirocinante e azienda o da altro documento che regola l'esperienza di formazione pratica in base alla legge del luogo in cui ha sede lo stage. Tale documentazione, insieme alla descrizione delle attività di stage e ai recapiti del tutor aziendale, deve essere inviata, con adeguato anticipo, dal tirocinante all'Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda yoU@B prima dell’inizio dello stage. Un’esperienza priva di tale documentazione e non inviata nel rispetto dei tempi sopra descritti, non ha, per l’Università, valore di stage.

Per lo stage svolto fuori dall'Italia, il tirocinante dovrà verificare personalmente con l'azienda le modalità più idonee per ottenere, se richiesto, il visto più appropriato ed ogni altro eventuale documento necessario affinché l’esperienza di stage o lavoro possa essere svolta nel pieno rispetto della normativa del Paese ospitante.
In caso fosse necessaria documentazione da parte dell’Università a supporto della richiesta del visto, il tirocinante può fare riferimento:

  • alla procedura cert@B per i certificati ufficiali;
  • all’Ufficio Stage (tramite procedura Help&Contact) per eventuali dichiarazioni ad hoc (vedi il paragrafo 4.8. ‘Certificati e documenti’).


Per lo stage svolto fuori dall'Italia, inoltre, prima della partenza il tirocinante deve sottoscrivere, una ‘Manleva’ su JobGate con la quale dichiara di essere consapevole che l'Università non può garantire sicurezza e solvibilità dell’ente e del Paese in cui ha deciso liberamente di svolgere lo stage. Inoltre può fare riferimento a International SOS per ricevere assistenza in campo sanitario, di sicurezza, logistico e legale in situazioni di emergenza. Lo studente, prima dell’inizio dello stage, deve:

  • prendere visione della “Bocconi Students Travel Risk Policy” (disponibile in Agenda yoU@B);
  • rispettare le disposizioni di riduzione del rischio in essa suggerite.

Resta a carico dello studente l’assicurazione sanitaria mediante stipula di apposita polizza medica internazionale valida nel Paese di svolgimento dello stage per l’intero periodo di permanenza, in particolare per i paesi non coperti dalla Tessera Europea di Assicurazione Malattia.


Per alcune tipologie di stage, a indicativamente un mese e mezzo dall’inizio dell’esperienza,tirocinante e tutor aziendale ricevono l’invito alla compilazione della scheda di valutazione online di medio termine. Il tirocinante può visualizzare in Agenda la scheda compilata dal tutor e può decidere se autorizzare il tutor alla visione della scheda che ha compilato.

Poco prima del termine dell’esperienza di stage devono obbligatoriamente essere compilati i seguenti documenti di fine stage ai fini del riconoscimento:

  • scheda di valutazione a cura dello studente compilata tramite Agenda yoU@B;
  • scheda di valutazione a cura del tutor aziendale compilata su JobGate. La valutazione a cura del tutor aziendale comprende l’indicazione delle competenze acquisite.

E' compito dello studente assicurarsi che il tutor abbia compilato la sua scheda. Tutti i documenti di fine stage sono disponibili a partire da due settimane prima del termine dello stage.
L’azienda, a fine stage e su richiesta del tirocinante, è tenuta a rilasciare un attestato di effettuazione stage.

Modificato il 22/06/2020 16:04

2.4.4.
Riconoscimento dello stage (autorizzazione preventiva e validazione finale)

Ogni esperienza di stage deve essere preventivamente autorizzata in modo da assicurarne la qualità e la coerenza con gli obiettivi formativi dell'ordinamento a cui lo studente è iscritto. 
Al termine dello stage l'esperienza viene validata al fine dell’attribuzione dei crediti formativi.

Per ottenere il riconoscimento dello stage si procede come segue:

Autorizzazione Preventiva

1. Prima dell'inizio dell'esperienza e dopo aver preso visione su JobGate dello stage e averlo confermato, lo studente deve chiedere l’autorizzazione preventiva, entrando direttamente nell’area ‘I miei stage’ e cliccando ‘Richiedi riconoscimento crediti’.

2. La richiesta viene automaticamente resa visibile al Direttore del corso di laurea o ad un suo delegato che può concedere l’autorizzazione, rifiutarla oppure, in caso di necessità di approfondimenti, invitare lo studente ad un confronto.

Lo studente visualizza l’esito della richiesta direttamente su JobGate, nell’area ‘I miei stage’.

Attenzione: senza autorizzazione preventiva lo stage non verrà attivato come stage curriculare.

Validazione Finale

  1. Una volta concluso lo stage, il Direttore di corso di laurea visiona le schede di valutazione compilate da tirocinante e tutor aziendale (documentazione di fine stage). In caso necessiti di approfondimenti, invita lo studente ad un confronto.
  2. Una volta ottenuto il riconoscimento finale dello stage da parte del Direttore, lo studente potrà verificare la corretta registrazione dei crediti formativi attraverso il Punto Blu.


L’Università effettua dei controlli durante l’attività di stage svolta dallo studente al fine di verificarne l’effettivo svolgimento. In caso di reiterata irreperibilità lo stage viene annullato e viene data comunicazione dell'annullamento al tirocinante, al Direttore del corso di laurea e all’azienda ospitante. Comportamenti non conformi all’Honor Code e al Regolamento per gli stage d’Ateneo nel corso dell’esperienza, possono essere segnalati dall’Ufficio Stage alla Commissione disciplinare.

  1. La registrazione dei crediti da parte dell'Ufficio Piano Studi (Academic Affairs) avviene entro la data di scadenza prevista per il completamento del piano studi ai fini della laurea. Lo stage deve di norma concludersi entro tale data. Verrà comunque riconosciuto in carriera lo stage non ancora concluso ma che abbia già soddisfatto la durata minima prevista solo:
  • nel caso in cui lo studente debba laurearsi prima della fine dello stage;
  • nel caso in cui lo studente presenti domanda per una borsa di studio.


In tali casi, almeno una settimana prima della data di scadenza prevista per il completamento del piano studi o delle altre scadenze relative ai casi sopra indicati, lo studente deve:

  • compilare la documentazione di fine stage in tempo utile per la registrazione in carriera;
  • fare esplicita richiesta di riconoscimento anticipato tramite la procedura Help&Contact.
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.4.5.
Proroga, sospensione, rinuncia/interruzione

Proroga

È possibile, prima del termine del periodo di stage, chiedere una proroga nel limite di 6 mesi complessivi di durata dello stage. L'Ufficio Stage può concedere la proroga dopo attenta valutazione delle motivazioni alla base della richiesta e solo se l'azienda dimostra che vi è bisogno di più tempo per raggiungere l'obiettivo formativo rispetto alla complessità del progetto. Il periodo di proroga deve essere comunicato anticipatamente dall’azienda all’Ufficio Stage su JobGate nell’area “I miei stage - ‘Variazioni durata stage’, e il tirocinante dovrà entrare nel portale e confermare la proroga inserita.

Sospensione

Previo accordo con l'Università, può essere ammesso un periodo di sospensione temporanea della durata massima di 30 giorni, dell'esperienza di stage (ad esempio chiusura aziendale, festività) da recuperare al termine dello stage se questo incide sulla durata minima dello stage curriculare. Tale periodo deve essere comunicato preventivamente dall'azienda all'Ufficio Stage su JobGate, nell’area “I miei stage - ‘Variazioni durata stage’, nel caso raggiunga i 3 giorni lavorativi consecutivi. Durante il periodo di emergenza sanitaria da Covid-19 tale limite decade.

Rinuncia/Interruzione
La rinuncia/interruzione di stage è contemplata per motivi gravi e/o giustificati e cause di forza maggiore; in assenza di questi vi sarà una limitazione di accesso a un nuovo stage, che non potrà iniziare prima di un mese dalla data di rinuncia/interruzione del precedente.
La rinuncia, con le relative motivazioni, deve essere tempestivamente comunicata dal tirocinante nell’area “I miei stage - ‘Variazioni durata stage’.
L’interruzione, con le relative motivazioni, deve essere tempestivamente comunicata dall'azienda su JobGate, nell’area “I miei stage - ‘Variazioni durata stage’. Il tirocinante dovrà accedere al portale e confermare l’interruzione inserita. Nel caso di stage curriculare, l'interruzione anticipata non autorizzata anticipatamente dall'Ufficio Stage può comportare il mancato riconoscimento dell'esperienza anche se è stata soddisfatta la durata minima prevista. L'autorizzazione preventiva viene infatti concessa sulla base della valutazione di tutte le caratteristiche dello stage, compresa la durata. Lo studente inoltra, tramite procedura Help&Contact, la richiesta di autorizzazione all’interruzione anticipata all’Ufficio Stage, il quale risponderà alla richiesta.

Modificato il 22/06/2020 16:06

2.4.6.
Contributi

Lo stage curriculare non prevede un compenso; a discrezione dell'ente ospitante può essere prevista un'indennità (contributo monetario).
Lo svolgimento di uno stage all’estero e a titolo gratuito (che non preveda un'indennità) può dar diritto ad una borsa di studio erogata dall’Università. 
Sono previsti una serie di interventi in funzione dei requisiti specifici dello stage e del tirocinante:

  • Borsa di studio Fondo Sostegno Giovani
  • Borsa di studio ERASMUS+
  • Contributo per stage presso le Sedi MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale)
  • Contributo per stage presso Organismi internazionali

Per maggiori informazioni: www.unibocconi.it/borsestage
Sono inoltre disponibili Contributi Bocconi per mobilità internazionale.
Per maggiori informazioni: Agevolazioni > Altre forme di agevolazione > Interventi per programmi internazionali e stage.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.4.7.
Attività formative assimilabili allo stage e loro riconoscimento

Pur rimanendo lo stage la principale e prioritaria attività diapplicazione pratica degli studi è possibile, in alternativa all’esperienza di stage, riconoscere altre attività definite come "attività assimilabili”. Queste comprendono:

1. Esperienza qualificata di lavoro retta da un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato. Ad essa sono applicate le regole già stabilite per lo stage in merito a durata, collocazione temporale e canali di reperimento dell’opportunità. Al fine di richiedere il riconoscimento è necessario procedere nel seguente modo:

  • lo studente, prima o in concomitanza dell’inizio dell’esperienza, deve inviare copia del contratto stipulato con l’azienda all’Ufficio Stage, tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda YoU@B. Lo studente deveverificare che sul contratto siano presenti (o in alternativa dovrà fornirli in allegato) i seguenti dati: nome e tipologia societaria, settore di attività, numero dei dipendenti, sede, nominativo e indirizzo e-mail di un contatto aziendale, periodo di svolgimento dell’attività, descrizione dell'attività e/o ruolo ricoperto.
  • L’Ufficio Stage inserisce le informazioni relative all’attività assimilabile su JobGate e lo studente devechiederne l’autorizzazione preventiva nell’area “I miei stage - Progetto Formativo”, e cliccando ‘Richiedi riconoscimento crediti’.
  • Al termine del periodo minimo per il riconoscimento lo studente devecaricare nell’area ‘I miei stage - Allegati’, una sintetica relazione contenente informazioni sull'entità dell'attività svolta e una dichiarazione dell’azienda che attesti la presenza dello studente presso la stessa per il periodo indicato nella richiesta di riconoscimento. Lo studente, una volta provveduto, deve informare l’Ufficio Stage tramite la procedura Help&Contact sull’Agenda yoU@B.
  • fatte le debite valutazioni, il Direttore del corso di laurea procederà con il riconoscimento finale secondo la procedura indicata al paragrafo 2.4.4 ‘Riconoscimento dello stage’.

 

Gli studenti che vogliano richiedere il riconoscimento di esperienze di lavoro svolte prima dell'immatricolazione alla laurea magistrale (dopo il conseguimento della laurea triennale) dovranno fare richiesta entro il termine della didattica (fine delle lezioni secondo semestre) del primo anno di corso.

 

2. Progetto sul campo (Moot). Il Moot è una competizione internazionale. Il riconoscimento avviene sulla base di un elenco fornito all’Ufficio Stage dal docente responsabile del progetto sul campo di coloro che intendono farsi riconoscere questa attività come assimilabile allo stage e hanno positivamente concluso l’esperienza.

3. Progetto sul campo di ricerca. Attività promossa da un docente che ha come oggetto il coinvolgimento di uno studente esclusivamente in un’attività di ricerca da svolgersi presso un centro di Ricerca o un Dipartimento dell’Università.
Presumendo che questa attività debba essere considerata come una esperienza part-time, la durata minima ai fini del riconoscimento è di 16 settimane, mentre la durata massima è di sei mesi. 
In caso di stage avviato entro il 31/12/2021 la durata minima è di 11 settimane.
Invariata rispetto agli stage la procedura di autorizzazione e riconoscimento (vedi paragrafo 2.4.4. ‘Riconoscimento dello stage’) ad eccezione di una relazione finale sull'attività svolta con allegati paper o report prodotti da caricare su JobGate al termine dell'esperienza.

Modificato il 30/11/2020 17:52

2.4.8.
Tirocinio anticipato - Esame Avvocato
E’ possibile, a partire dal 20 febbraio 2018, svolgere durante l’ultimo anno di studi 6 dei complessivi 18 mesi di tirocinio previsti dalla normativa per accedere all’esame di Stato.

Requisiti di ammissione al tirocinio anticipato

Possono essere ammessi allo svolgimento del tirocinio anticipato gli studenti che soddisfano i seguenti requisiti:

  • essere iscritti al quinto anno (non i fuori corso) del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza;
  • avere acquisito crediti nei seguenti settori scientifico disciplinari: Diritto privato (IUS/01), Diritto processuale civile (IUS/15), Diritto penale (IUS/17), Diritto processuale penale (IUS/16), Diritto amministrativo (IUS/10), Diritto costituzionale (IUS/08), Diritto dell’Unione Europea (IUS 14);
  • avere acquisito e registrato in carriera i crediti relativi a tutte le attività formative di 1°, 2° e 3° anno.

Inoltre:

  • nel caso al 4° anno lo studente non abbia svolto un periodo di studio all’estero: avere acquisito e registrato in carriera i crediti relativi alle attività formative di 4° anno;
  • nel caso al 4° anno lo studente abbia svolto un periodo di studio lungo (almeno un term) all’estero: avere acquisito e registrato in carriera almeno 60 crediti relativi ad attività formative di 4° o 5° anno.

Condizioni di validità

Affinché il tirocinio anticipato sia valido, devono essere rispettate le seguenti condizioni:
  • ottenimento di autorizzazione iniziale;
  • durata almeno pari a 6 mesi di calendario e almeno 288 ore e partecipazione da parte dello studente ad almeno 12 udienze.
    Nel caso lo studente si laurei prima dello scadere dei sei mesi, il tirocinio anticipato è valido se ha avuto una durata di almeno 5 mesi e, in ogni caso, almeno 288 ore;
  • ottenimento di validazione finale;
  • laurea al più tardi entro 12 mesi dal termine del tirocinio anticipato;
  • conferma dell’iscrizione al registro dei praticanti entro novanta giorni dal conseguimento della laurea (è necessario presentare all’Ordine il certificato di laurea o documento equivalente).

Inoltre, il tirocinio deve essere sempre formalizzato come stage (vedi paragrafo 4.4 Formalizzazione dello stage).

Tutte le informazioni di dettaglio sulle regole e le procedure da seguire per l’anticipo del tirocinio (requisiti di ammissione, condizioni, ruoli, responsabilità, modalità di ricerca e formalizzazione dello stage, documentazione da presentare all’Ordine per l’autorizzazione e adempimenti per la validazione) sono riportate nella Guida Operativa pubblicata sul sito Bocconi nella sezione dedicata.
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.4.9.
Certificati e dichiarazioni

 Per richiedere all’Università certificati attestanti la partecipazione ad un’esperienza di stage, deve essere utilizzata la procedura Cert@B disponibile in Agenda yoU@B (vedi cap.8 ‘Certificati, autocertificazioni e Diploma Supplement’).

Fanno eccezione i documenti descritti nei paragrafi successivi.

Modificato il 21/07/2020 14:41

2.4.9.1.
Certificati

Per richiedere all’Università certificati attestanti la partecipazione ad un’esperienza di stage, deve essere utilizzata la procedura Cert@B disponibile in Agenda yoU@B (vedi cap.8 ‘Certificati, autocertificazioni e Diploma Supplement’).

Fanno eccezione i documenti descritti nei paragrafi successivi

Modificato il 21/07/2020 14:41

2.4.9.2.
Dichiarazioni
  • Dichiarazione di stage concluso: il tirocinante deve fornire l’intestazione del destinatario della dichiarazione.

    Per essere oggetto di dichiarazione, lo stage deve essere stato registrato all’interno del portale JobGate e, nel caso di stage curriculare con crediti, deve essere già stato registrato in carriera.

  • Supporto alla candidatura o richiesta di visto: lo studente deve fornire il nome e l'indirizzo dell’azienda/istituzione/sede diplomatica/ufficio immigrazione a cui intestare la dichiarazione e le caratteristiche della dichiarazione.


Le dichiarazioni sono esenti da bollo. La richiesta per le dichiarazioni sopra descritte dovrà pervenire all’Ufficio Stage tramite procedura Help&Contact dall'Agenda yoU@B

 

Direzione Market & Partners
Ufficio Stage
Piazza Sraffa, 11 - 20136 Milano
Help&Contact: Agenda dello Studente YoU@B

Career Service Infopoint
Piazza Sraffa, 11 - 20136 Milano
Tel: +39 02 5836 2711
infocareer@unibocconi.it
http://www.cs.unibocconi.it/

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.
Studio all'estero

L'internazionalizzazione è sin dal 1974, anno in cui sono stati siglati i primi accordi di cooperazione internazionale, uno degli obiettivi strategici prioritari perseguiti dall'Università Bocconi. Il progressivo sviluppo negli anni di questo processo - che include la costruzione, più recente, di un network ad hoc di istituzioni partner nell'area di Giurisprudenza - ha consentito la creazione di un sistema consolidato di rapporti e di scambi con istituzioni accademiche e culturali di grande prestigio in tutto il mondo. Ciò dà vita non solo alle esperienze internazionali di studenti e docenti, ma anche a una fitta e continuativa collaborazione con università straniere su attività di ricerca internazionale e progetti didattici congiunti anche all’interno di prestigiosi network quali Themis –The Joint Certificate in International Business Law- e APELIA - Asia-Pacific and Europe Law Institutes Alliance.

L'Università Bocconi, grazie alla sua rete di relazioni a livello mondiale, offre agli studenti del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza numerose opportunità per acquisire una formazione internazionale.

Programmi per studiare all'estero:

  • Programmi lunghi (Programma Scambi, Themis, Double Degree Law, Free-Mover Semestre);
  • Programmi brevi (Free-Mover Summer, Vis Moot, Telders Moot, European Moot, Hugo Sinzheimer Moot Court Competition, International Commercial Mediation Competition).

Le opportunità di studio all’estero promosse dall’Università sono presentate in dettaglio tramite iniziative ad hoc nel corso dell'anno accademico e in occasione di "Bocconi International Fair".

Modificato il 17/06/2020 15:54

2.5.1.
Programmi Lunghi
  
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.1.1.
Programma Scambi

Il Programma Scambi dell'Università Bocconi (che include il Programma Erasmus) prevede uno scambio di studenti sulla base di accordi bilaterali con numerose università in tutto il mondo e permette di frequentare dei corsi che possono poi essere riconosciuti in Bocconi. Le circa 60 scuole di giurisprudenza incluse nel network ad hoc per il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza rappresentano una selezione qualificata tra le istituzioni mondiali nel campo del diritto.
Gli accordi si basano sul criterio di reciprocità e permettono agli studenti di entrambe le istituzioni di effettuare un periodo di studio senza versare alcun tipo di tassa universitaria all'istituzione partner. Lo studente sostiene, invece, le spese di viaggio, assicurazione, vitto e alloggio.

Destinatari e requisiti

Il semestre all'estero si svolge una sola volta - durante il quarto o il quinto anno di corso; sono quindi ammessi a fare domanda gli studenti regolarmente iscritti al terzo o al quarto anno di corso della laurea magistrale.
Gli studenti vengono ammessi a frequentare i corsi di un semestre presso una delle università straniere partner solo dopo aver superato una selezione basata su requisiti di merito e conoscenze linguistiche.

Il Programma Scambi è incompatibile con la partecipazione ai programmi Themis, Double Degree Law e con l’esperienza Free Mover Semestre. Nell’anno di svolgimento, l’esperienza non è compatibile con i Moot offerti.


Iscrizioni e scadenze

Si consiglia di prendere visione delle modalità di iscrizione e delle scadenze sul sito www.ir.unibocconi.eu/exchange.

Riconoscimento esami

Sono riconoscibili fino a un massimo di 5 insegnamenti.
Per la procedura di riconoscimento esami fare riferimento a "Riconoscimento di esami superati in università straniere".

Informazioni

Le informazioni di dettaglio sul Programma Scambi ed eventuali aggiornamenti relativi a destinatari e requisiti, modalità di selezione e scadenze, destinazioni disponibili sono pubblicati sul sito www.ir.unibocconi.eu/exchange.
In tale area sono inoltre disponibili le relazioni degli studenti che hanno trascorso un periodo all'estero negli anni precedenti.

Modificato il 19/06/2020 13:49

2.5.1.2.
Free-Mover Semestre

Gli studenti interessati a frequentare un semestre all'estero al di fuori del Programma Scambi possono iscriversi presso alcune università straniere, che potranno frequentare una sola volta nell'ultimo anno di corso in qualità di Free-Mover Semestre (Fee-paying Visiting Students o Independent Students).

L’esperienza all’estero di Free-Mover Semestre è incompatibile sia con la partecipazione al Programma Scambi, che con la partecipazione ai programmi Themis e Double Degree Law. Nell’anno di svolgimento, l’esperienza non è compatibile con i Moot offerti.

Lo studente è responsabile del pagamento delle tasse universitarie sia in Bocconi sia all'estero, nonché delle spese di viaggio, vitto e alloggio durante il periodo di permanenza all'estero. E’ obbligatorio provvedere alla copertura assicurativa di tipo sanitario per il periodo all'estero.

L'Università Bocconi ha individuato una serie di scuole tra quelle del suo network internazionale che hanno accettato tali studenti negli anni precedenti. La lista di università straniere indicata sul sito www.ir.unibocconi.eu è da considerarsi come l'unica valida in termini di possibilità di riconoscimento degli insegnamenti frequentati dai Free-Mover Semestre presso istituzioni straniere.
Qualsiasi altra opzione dovrà essere vagliata preventivamente, caso per caso, dall'ufficio Study Abroad. La richiesta, accompagnata da lettera di motivazione e materiale informativo sull'università prescelta, da presentarsi prima dell'iscrizione all'università straniera come Free-Mover Semestre, dovrà essere sottoposta all'ufficio Study Abroad.

Riconoscimento esami
Sono riconoscibili fino a un massimo di 5 insegnamenti.
Per la procedura di riconoscimento esami fare riferimento a "Riconoscimento di esami superati in università straniere".

Informazioni
Si consiglia di prendere visione delle informazioni di dettaglio e dei requisiti sul sito www.ir.unibocconi.eu. Nell'area riservata del sito sono inoltre disponibili le relazioni degli studenti che hanno trascorso un periodo all'estero negli anni precedenti nell'ambito del Programma Scambi.

Modificato il 17/06/2020 15:58

2.5.1.3.
Programma Themis

Fra le opportunità offerte negli ultimi anni di corso si segnala in particolare il Programma Themis-Joint Certificate in International Business Law, , promosso nell’ambito del network Themis, di cui l’Università Bocconi è membro fondatore.

Il curriculum del programma prevede uno scambio della durata di un semestre presso una delle istituzioni partner, un seminario congiunto realizzato presso una delle università del network e uno stage in un contesto internazionale.
A completamento del curriculum, dopo il conseguimento della laurea, viene rilasciato il certificato Joint Certificate in International Business Law.
 

Destinatari e Requisiti
E’ possibile prendere parte al programma una sola volta, durante il quarto o il quinto anno di corso; sono quindi ammessi a fare domanda gli studenti regolarmente iscritti al terzo o al quarto anno di corso.
Gli studenti vengono ammessi al programma solo dopo aver superato una selezione basata su merito, competenze linguistiche e motivazione.

Il programma Themis è incompatibile con la partecipazione al Programma Scambi, con il Programma Double Degree Law, con l’esperienza all’estero di Free-Mover Semestre. Nell’anno di svolgimento, il programma non è compatibile con i Moot offerti.

Riconoscimento esami
Sono riconoscibili fino a un massimo di 5 insegnamenti.
Per la procedura di riconoscimento esami fare riferimento a "Riconoscimento esami superati in università straniere".
 

Informazioni
Per date, scadenze, requisiti, ulteriori informazioni o eventuali aggiornamenti è possibile consultare il sito www.ir.unibocconi.eu/themis, oppure inviare un' e-mail al seguente indirizzo: themis@unibocconi.it

Modificato il 17/06/2020 16:07

2.5.1.4.
Programma Double Degree Law

Il Double Degree Law consente agli studenti del 5° anno di frequentare un anno accademico all’estero ottenendo al termine degli studi sia il titolo italiano di laurea magistrale in giurisprudenza sia il titolo straniero di livello Master rilasciato dall'università partner. Il programma si basa su accordi bilaterali che consentono agli studenti di entrambe le istituzioni di effettuare un periodo di studio all’estero senza versare alcun tipo di tassa universitaria all'istituzione ospitante.

Destinatari e Requisiti

E’ possibile prendere parte al programma una sola volta, durante il quinto anno di corso; sono quindi ammessi a fare domanda gli studenti regolarmente iscritti al quarto anno di corso.
Gli studenti vengono ammessi al programma solo dopo aver superato una selezione basata su merito, competenze linguistiche e motivazione.


Il programma Double Degree Law è incompatibile con la partecipazione al Programma Scambi, con il Programma Themis, con l’esperienza all’estero di Free-Mover Semestre. Nell’anno di svolgimento, il programma non è compatibile con i Moot offerti.

Riconoscimento esami

Per la procedura di riconoscimento esami fare riferimento a "Riconoscimento esami superati in università straniere".

Informazioni

Per date, scadenze, requisiti, ulteriori informazioni o eventuali aggiornamenti è possibile consultare il sito www.ir.unibocconi.eu/ddlaw

 

Modificato il 17/06/2020 16:27

2.5.2.
Programmi brevi

I programmi brevi dell'Università Bocconi rappresentano un'opportunità di vivere un'esperienza internazionale in un arco di tempo limitato abbinando all'attività didattica la scoperta di un ambiente culturale, sociale ed economico nuovo.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.1.
Free-Mover Summer

L'Università Bocconi ha individuato una serie di scuole partner del suo network internazionale che offrono Summer Program interessanti e validi dal punto di vista didattico. I Summer Program sono programmi della durata di 3/4 settimane, che si tengono nei mesi estivi, durante i quali è possibile seguire corsi curriculari che possono poi essere riconosciuti in Bocconi. La lista di università straniere indicata sul sito è l'unica valida in termini di riconoscimento degli insegnamenti offerti nei Summer Program presso istituzioni straniere. Altre opzioni dovranno essere vagliate preventivamente, caso per caso, dall'ufficio Study Abroad, al quale dovrà essere presentata domanda prima dell'iscrizione al Free Mover Summer.

Il Free Mover Summer si svolge una volta sola nell’estate del terzo o del quarto anno di corso - ed è indirizzato agli studenti in possesso dei requisiti richiesti regolarmente iscritti al terzo o al quarto anno di corso (NB: non è possibile il riconoscimento di un Summer Program effettuato nell'estate del primo o del secondo anno di corso, o addirittura precedente).

Lo studente è responsabile delle spese di viaggio, vitto e alloggio durante il periodo di permanenza all'estero, nonché del pagamento delle tasse relative ai corsi seguiti presso la scuola straniera. E’ obbligatorio per lo studente provvedere alla copertura assicurativa di tipo sanitario per il periodo all'estero.

Riconoscimento esami

Il Free-Mover Summer permette il riconoscimento di massimo un esame. Per la procedura di riconoscimento esami fare riferimento a "Riconoscimento di esami superati in università straniere".

Informazioni

Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di partecipazione sul sito www.ir.unibocconi.eu

Modificato il 19/06/2020 13:50

2.5.2.2.
International Commercial Arbitration Moot, Vienna (VIS Moot)

Competizione di diritto arbitrale e commercio internazionale in cui team provenienti da Università di tutto il mondo simulano un processo arbitrale su una disputa relativa ad un contratto di compravendita internazionale.
La competizione è composta da due fasi. La prima - scritta - prevede l'elaborazione di un "Memorandum for Claimant" ed un "Memorandum for Respondent" sulla base di un problema giuridico assegnato in precedenza. La seconda - orale - in cui i vari Team partecipanti si sfidano in udienza, nel ruolo di avvocati, argomentando e discutendo il caso davanti a collegi arbitrali composti da accademici e professionisti del settore.

Informazioni

Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito http://www.unibocconi.eu/moot

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.3.
Telders International Law Moot Court Competition, The Hague (Telders Moot)
Competizione di diritto internazionale pubblico organizzata dal Grotius Centre for International Legal Studies (Università di Leiden).
I partecipanti difendono le ragioni di due Stati circa quattro quesiti di diritto internazionale pubblico, in un caso fittizio portato di fronte alla Corte Internazionale di Giustizia, principale organo aggiudicante delle Nazioni Unite. La competizione si svolge in due fasi: nella prima, gli studenti selezionati preparano le memorie scritte, imparando a svolgere ricerche giuridiche e redigere memorie in inglese; nella seconda, assumono le vesti di 'legal counsels', imparando a presentare in maniera efficace e concisa tesi giuridiche in pubblico. Memorie scritte ed esposizioni orali sono valutate da accademici e professionisti esperti nel settore.
Durante gli international rounds - che hanno luogo al Palazzo della Pace, a L'Aia - la maggioranza degli Stati d'Europa è rappresentata dai Team usciti vincitori nei national rounds. E' poi tradizione che i due Team finalisti si contendano la vittoria sottoponendo i propri argomenti a veri giudici della Corte Internazionale di Giustizia.

Informazioni

Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito http://www.unibocconi.eu/moot
Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.4.
European Law Moot Court

L’European Law Moot Court è una competizione internazionale tra squadre universitarie di studenti interessati alle tematiche del Diritto dell'Unione Europea. E’ rivolto a studenti graduate di diritto e consiste nella simulazione di un procedimento giurisdizionale dinanzi alla Corte di Giustizia dell'Unione europea.

E' organizzato dalla ELMC Society, si svolge dal 1988 e nelle ultime edizioni ha coinvolto squadre provenienti da 80 Università europee e americane.

Dopo la pubblicazione del caso in settembre, le squadre devono presentare entro novembre due memorie. Se la squadra viene selezionata per le Finali regionali, deve prepararsi per gli oral pleadings che verranno presentati davanti a Giudici europei.

 

Informazioni

Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito www.unibocconi.eu/moot.

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.5.
Hugo Sinzheimer Moot Court Competition (HS MCC)

La Hugo Sinzheimer Moot Court Competition (HS MCC) è un'iniziativa nata da cinque esperti in diritto del lavoro. L'obiettivo dell'MCC HS è di approfondire e migliorare la conoscenza delle tematiche legate all’ occupazione e al diritto del lavoro a livello europeo. Offre l'opportunità di sperimentare il funzionamento del diritto del lavoro europeo in un contesto quanto più realistico possibile. Ogni anno viene ospitato in un paese europeo diverso. Il primo MCCHS si è tenuto ad Amsterdam nel 2016. La competizione nel 2018 si è svolta dal 14 al 16 giugno 2018 ed è stata ospitata dall'Università di Cassino, in Italia.  L’edizione 2019 si è tenuta invece ad Hasselt, dal 13 al 15 giugno 2019.

Durate lo svolgimento della prova le squadre dei vari paesi europei si confrontano di fronte ad una commissione composta da esperti di Diritto del Lavoro di livello internazionale che ascoltano la posizione delle due parti e successivamente rivolgono alcune domande. La competizione si svolge in un contesto stimolante e altamente formativo.

Informazioni
Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito. 

 

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.6.
International Commercial Mediation Competition (ICC)

L’International Commercial Mediation Competition è un moot di fama mondiale che ogni anno coinvolge oltre 350 studenti e coach, oltre a 130 mediatori professionisti e mediatori istruttori provenienti da tutto il mondo.

Durante la competizione, l’obiettivo delle squadre (che rappresentano 66 università) è quello di risolvere attraverso la mediazione, controversie di natura commerciale ed internazionale.

Le squadre sono guidate da mediatori professionisti e le competizioni sono valutate da alcuni dei maggiori esperti di risoluzione delle controversie a livello mondiale che partecipano al concorso come giudici.

Durante la settimana della competizione si tengono circa 150 sessioni di mediazione di simulazione, programmi di formazione e numerosi eventi sociali.

 

Informazioni

Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito www.unibocconi.eu/moot

Modificato il 07/05/2020 15:00

2.5.2.7.
Moot Competition in Public Comparative Law

La Moot Competition in Comparative Public Law è una competizione internazionale tra squadre provenienti dalle più prestigiose Università europee e statunitensi, le quali discutono un caso dinanzi a panel giudicanti che simulano la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e la Corte Suprema degli Stati Uniti. I collegi di entrambe le Corti sono formati da studiosi autorevoli e da giudici provenienti dalle due giurisdizioni. La competizione si tiene a seconda degli anni in Italia o all'estero.

Informazioni
Si consiglia di prendere visione dei requisiti e delle modalità di selezione sul sito: https://www.europeanacademyofreligion.org/

Modificato il 22/06/2020 10:29

2.5.3.
Borse di studio per programmi internazionali

Per favorire la partecipazione ai programmi di mobilità internazionale organizzati dall’Ateneo, sono disponibili i Contributi Bocconi e le Integrazioni alla Borsa di Studio ISU Bocconi rivolti agli studenti in possesso dei parametri economici previsti e pubblicati (www.unibocconi.it/agevolazioni).
Sono inoltre disponibili le borse di studio Erasmus Plus dell'Unione Europea, rivolte agli studenti selezionati nell'ambito del Programma Scambi, Themis e Double Degree Law che frequentano un semestre in università aderenti al Programma Erasmus.
Per i dettagli fare riferimento a www.ir.unibocconi.eu/erasmus.
 

Modificato il 17/06/2020 16:37

2.5.4.
Certificati e documenti

Per richiedere certificati attestanti l'ammissione e/o partecipazione ad un programma di mobilità internazionale deve essere utilizzata la procedura cert@B disponibile in Agenda yoU@B (vedi cap. 8 Certificati, autocertificazioni e Diploma Supplement).
Fanno eccezione i documenti descritti nei paragrafi successivi.

Modificato il 21/07/2020 14:42

2.5.4.1.
Documenti per la partecipazione al Programma Scambi, Themis e Double Degree Law
L'Ufficio Study Abroad deve essere contattato dallo studente selezionato qualora, nell'ambito della procedura di iscrizione al semestre (application) o partecipazione, l'università estera partner richieda un documento di ammissione al Programma e/o informazioni relative all'iscrizione in Bocconi con evidenza della carriera. Analogamente, nel caso in cui il documento di ammissione al Programma occorra per la richiesta del visto. Eventuali modifiche di procedura verranno opportunamente comunicate agli studenti interessati.
Modificato il 07/05/2020 15:00