Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2018-2019

20158 - ORGANIZZAZIONE D'IMPRESA / ORGANIZATION

Dipartimento di Management e Tecnologia / Department of Management and Technology


Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi / Go to class group/s: 31

M (6 cfu - II sem. - OBCUR  |  SECS-P/10)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
ROSSELLA CAPPETTA

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ROSSELLA CAPPETTA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Prerequisiti

Non vi sono pre-requisiti specifici alla frequenza del corso. Tuttavia, la conoscenza di base dei concetti di economia aziendale e' di supporto allo svolgimento delle attivita' previste nel corso.


Mission e Programma sintetico
MISSION

“Organizzazione d’Impresa” è un corso avanzato di analisi e progettazione organizzativa. Avanzato perché, coerentemente agli obiettivi pedagogici della Laurea Specialistica, è stato strutturato in modo da assicurare l’avvio di un percorso professionalizzante nel campo dell’analisi e della progettazione delle dimensioni organizzative dell’impresa. Le decisioni organizzative che caratterizzano le imprese possono essere interpretate da prospettive differenti. In questo corso, adotteremo la prospettiva del valore e valuteremo le scelte organizzative alla luce del valore che esse contribuiscono a generare per tutti i diversi ‘portatori di diritti’. Obiettivo del corso di Organizzazione d’Impresa è, dunque, quello di fornire agli studenti le logiche e gli strumenti per condurre analisi e per prendere decisioni organizzative in grado di supportare in modo efficace la generazione del valore in impresa.

PROGRAMMA SINTETICO

Il corso si focalizza sui modelli di analisi e progettazione dell'organizzazione interna dell'impresa e sui modelli di analisi e progettazione dei confini di impresa. Ne consegue che i principali argomenti affrontati nel corso siano: 

  1. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'contingente', a partire dall'analisi delle dimensioni ambientali.
  2. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'zero based', a partire dall'allocazione delle attività della catena del valore di impresa.
  3. Il modello di analisi e progettazione interna di tipo 'comparativo', a partire dall'analisi delle strategie di impresa.
  4. Il modello di analisi e progettazione dei confini di impresa, a partire dall'analisi delle risorse e dei costi di transazione.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere il nesso fra strategia di impresa, organizzazione e generazione di valore.
  • Distinguere le principali dimensioni organizzative: la differenziazione orizzontale, la differenziazione verticale, la formalizzazione, la centralizzazione, il criterio di specializzazione e il grado di esternalizzazione.
  • Riconscere e valutare le interdipendenze e le similarità di specializzazione tecnica fra le attività della catena del valore di impresa.
  • Identificare e valutare i principali tipi di macro-struttura organizzativa: dalle forme funzionali a quelle divisionali a quelle matriciali.
  • Identificare e valutare i principali tipi di meccanismi di coordinamento: dai comitati agli organi di integrazione full-time.
  • Descrivere le variabili alla base della scelta fra internalizzazione ed esternalizzazione delle attività della catena del valore di impresa.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Analizzare e valutare l’organizzazione interna (la struttura organizzativa e i principali meccanismi interni) ed esterna (i confini di impresa e i meccanismi di gestione delle relazioni inter-organizzative).
  • Diagnosticare e modellizzare i problemi e le criticità organizzative.
  • Analizzare il contesto e la strategia di impresa per valutarne le implicazioni organizzative.
  • Progettare l’organizzazione per la generazione del valore.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
DETTAGLI

La scelta didattica alla base del corso Organizzazione d’Impresa prevede l’utilizzo di un insieme di metodi differenziati per i diversi momenti del ciclo di apprendimento dell’aula. Con una sequenza progettata intenzionalmente, si attiva un mix di metodi attivi e metodi più tradizionali (lezione frontale). Per la didattica attiva sono utilizzati incident, casi, mini-casi ed esercitazioni (contenuti in una specifica dispensa di supporto al corso).

  • Gli incident didattici sono brevi storie descrittive di una situazione manageriale problematica. Derivano da una rielaborazione a cura del docente di articoli tratti da riviste divulgative per manager. Sono poi distribuiti in aula durante la lezione e discussi talvolta prima in piccoli gruppi o direttamente in plenaria. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma).
  • Anche i casi e i mini-casi sono storie di imprese con una problematica manageriale, ma sono scritti in modo originale attraverso interviste ai manager e l'analisi di documenti interni di impresa. Quando è prevista la modalità di discussione in piccoli gruppi, il docente può richiedere ad ogni gruppo l'elaborazione di un risultato specifico (nella forma tipicamente di un organigramma). A differenza dei minicasi, i casi necessitano di lettura e preparazione individuale prima della sessione in aula.
  • Le esercitazioni sono brevi storie di impresa costruite ad hoc per il corso, al solo fine di effettuare una verifica di apprendimento in aula in modalità di auto-valutazione.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •     x
    STUDENTI FREQUENTANTI

    La valutazione degli studenti in modalità 'frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘frequentante’ è articolata in 3 parti:

    1. La prima parte è costituita da un minicaso con domande  aperte di analisi e di riprogettazione e i relativi organigrammi da disegnare; il minicaso è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi strategica.
    2. La seconda parte è costituita da un esercizio di progettazione (interna o dei confini esterni); l'esercizio è volto a verificare lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione della struttura organizzativa di una impresa a partire dall'analisi delle attività o lo sviluppo della capacità di analisi e progettazione dei confini esterni di impresa.
    3. La terza parte è costituita da due domande aperte per descrivere le problematiche teoriche affrontate e svilupparne una esemplificazione; le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche affrontate nel corso e della capacità di applicarle ad esempi concreti.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    La valutazione degli studenti in modalità 'non frequentante' è svolta attraverso un esame scritto finale. La prova scritta per gli studenti in modalità ‘non frequentante’ è articolata in 2 parti:

    1. La prima parte è costituita dalla richiesta di un commento critico a minicasi ed incident; il commento al minicaso/incident è volto a verificare lo sviluppo della capacità di applicazione dei concetti teorici di organizzazione appresi attraverso lo studio del libro.
    2. La seconda parte è costituita da domande aperte di natura prevalentemente teorica (afferente agli argomenti esposti in tutti i capitoli del libro); le domande aperte sono volte a verificare lo sviluppo delle conoscenze teoriche alla base del corso e della capacità di esemplificarle.

    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI

    Per gli studenti in modalità "frequentante" il corso utilizza una didattica attiva, ancorata al libro di testo:

    • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA), Egea, 2012 (con particolare riferimento ai capitoli 1,2,3,4,5,6,8,9 e 10, numerati come da II ed., 2012, del libro).

    Il libro di testo è affiancato da una dispensa

    • R. CAPPETTA (a cura di), Organizzazione d'impresa - Casi, minicasi e incident per un apprendimento attivo, Egea, che integra i contenuti del libro con casi, minicasi ed incident progettati ad hoc per il corso.
    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Per gli studenti in  modalità "non frequentante" il testo di riferimento è :

    • G. JONES, Organizzazione: teoria, progettazione, cambiamento, (ed. italiana a cura di G. SODA) Egea, 2012 (Tutti i capitoli del libro sono oggetto di studio e di valutazione).
    Modificato il 11/07/2019 18:31