Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2018-2019

50098 - DIRITTO COSTITUZIONALE (CORSO PROGREDITO) - GIUSTIZIA COSTITUZIONALE

CLMG
Dipartimento di Studi Giuridici

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (8 cfu - I sem. - OP  |  IUS/08)
Docente responsabile dell'insegnamento:
ARIANNA VEDASCHI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: ARIANNA VEDASCHI


Prerequisiti

Il corso di Diritto costituzionale italiano ed europeo è propedeutico al corso 50098 DIRITTO COSTITUZIONALE (CORSO PROGREDITO) - GIUSTIZIA COSTITUZIONALE


Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso ha per oggetto lo studio del ruolo e delle competenze della Corte Costituzionale, di fondamentale importanza nella formazione del giurista. In particolare, il corso si propone di analizzare il controllo di costituzionalità delle leggi e le altre funzioni attribuite alla Consulta. Dopo una parte introduttiva di carattere teorico e ricca di riferimenti comparati, il corso approfondisce i principali orientamenti giurisprudenziali grazie all’esame in aula delle decisioni più significative. Gli studenti sono invitati a presentare i casi decisi dalla Corte costituzionale italiana e/o dalle corti di altri Paesi e di livello sovranazionale, venendo coinvolti nella relativa discussione, al fine di acquisire familiarità con l’esposizione in pubblico dei risultati di ricerca, competenza indispensabile nell’ambito di qualsiasi professione legale.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Le origini della giustizia costituzionale. I diversi sistemi di sindacato di costituzionalità.
  • La Corte costituzionale italiana: le fonti disciplinanti la Corte e la composizione della Corte, status di giudice costituzionale, svolgimento dei lavori.
  • Il giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale: l’oggetto, il parametro ed i vizi sindacabili.
  • Il procedimento: nozione di giudice a quo, rilevanza e non manifesta infondatezza, requisiti dell’ordinanza.
  • Le decisioni della Corte: ordinanze e sentenze; decisioni processuali e di merito; sentenze interpretative e manipolative.
  • Il giudizio di legittimità costituzionale in via principale. Impugnazione degli statuti, impugnazione delle leggi regionali ordinarie e impugnazione delle leggi statali. Casi particolari previsti dagli statuti speciali.
  • Il conflitto di attribuzioni fra Stato e Regioni. Il conflitto di attribuzioni fra poteri dello Stato: profilo soggettivo e profilo oggettivo.
  • Il giudizio sui reati del Presidente della Repubblica.
  • Il giudizio di ammissibilità del referendum abrogativo.
  • Il ruolo della Corte nel rapporto con gli altri poteri dello Stato.
  • Il rapporto tra Corte costituzionale e Corti sovranazionali.  

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Classificare i modelli di giustizia costituzionale osservabili nel panorama comparato.
  • Descrivere e comprendere il funzionamento della Corte costituzionale italiana.
  • Ricostruire i rapporti e le interazioni fra la Corte costituzionale italiana e le corti sovranazionali.
  • Identificare i più rilevanti orientamenti della giurisprudenza costituzionale e di quella sovranazionale su alcuni argomenti selezionati.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Svolgere attività di ricerca e approfondimento su un argomento assegnato, anche tramite l’interazione con gli altri studenti.
  • Esporre in pubblico i risultati del proprio lavoro.
  • Sostenere la discussione in pubblico sui risultati della propria ricerca, interagendo con domande e osservazioni esterne provenienti dalla classe o dai docenti.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Visite esterne organizzate
  • Lavori/Assignment di gruppo
DETTAGLI
  • Oltre alle lezioni frontali, gli studenti sono invitati ad assistere a testimonianze esterne, nella forma di seminari, nell’ambito delle ore di didattica, tenuti da esperti della materia provenienti dal mondo accademico e/o istituzionale (professori, giudici ecc.).
  • Al fine di formare la loro capacità di approfondire temi giuridici, gli studenti frequentanti sono chiamati allo svolgimento di lavori di gruppo. Viene richiesto ai discenti, suddivisi in gruppi e guidati da docenti e teaching assistants, di esaminare un caso pratico, ricostruendo lo stato dell’arte della giurisprudenza italiana, comparata e sovranazionale sul tema e problematizzando le questioni giuridiche afferenti ad esso. I risultati della ricerca vengono esposti in aula, alla presenza della classe e dei docenti, che interagiscono ponendo domande e aprendo alla discussione.
  • Inoltre, compatibilmente con il raggiungimento di un numero sufficiente di studenti interessati e con la disponibilità dell’Istituzione, si organizza una visita alla Corte costituzionale italiana, durante la quale gli studenti hanno la possibilità di assistere ad un’udienza, dopo essere stati preventivamente istruiti sulla causa.

Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale orale
  •     x
  • Assignment di gruppo (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  • x    
  • Partecipazione in aula (virtuale, fisica)
  • x    
    STUDENTI FREQUENTANTI

    Il voto finale è determinato dalla valutazione della prova finale orale, volta a testare le conoscenze apprese nel corso delle lezioni frontali, e dalla valutazione dell’esposizione in classe del lavoro di gruppo (v. syllabus per dettagli), finalizzata a verificare le capacità di ricerca, di interazione e di esposizione in pubblico dello studente. La partecipazione in aula, tramite osservazioni e domande, viene tenuta in considerazione.

    STUDENTI NON FREQUENTANTI

    Il voto finale risulta dalla sola valutazione della prova orale, volta a verificare il livello di conoscenza del programma.  


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI
    • VEDASCHI, La giustizia costituzionale, in P. CARROZZA, A. DI GIOVINE, G.F. FERRARI (a cura di), Diritto costituzionale comparato, Laterza, ultima edizione.

    Un testo a scelta tra:

    • A. RUGGERI, A. SPADARO, Lineamenti di giustizia costituzionale, Giappichelli, ultima edizione (relativamente agli argomenti trattati in aula; maggiori informazioni sono rese disponibili nel Syllabus).
    • E. MALFATTI, S. PANIZZA, R. ROMBOLI, Giustizia costituzionale, Giappichelli, ultima edizione (relativamente agli argomenti trattati in aula; maggiori informazioni sono rese disponibili nel Syllabus).
    STUDENTI NON FREQUENTANTI
    • A. VEDASCHI, La giustizia costituzionale, in P. CARROZZA, A. DI GIOVINE, G.F. FERRARI (a cura di), Diritto costituzionale comparato, Laterza, ultima edizione.

    Un testo a scelta dello studente tra:

    • A. RUGGERI, A. SPADARO, Lineamenti di giustizia costituzionale, Giappichelli, ultima edizione (tutto).
    • E. MALFATTI, S. PANIZZA, R. ROMBOLI, Giustizia costituzionale, Giappichelli, ultima edizione (tutto).
    Modificato il 15/06/2018 07:32