Insegnamento a.a. 2015-2016

20189 - QUANTITATIVE FINANCE AND DERIVATIVES - MODULE 2 / QUANTITATIVE FINANCE AND DERIVATIVES - MODULE 2


CLEFIN-FINANCE
Dipartimento di Finanza / Department of Finance


Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi/Go to class group/s: 15 - 16 - 17

CLEFIN-FINANCE (7 cfu - II sem. - OB  |  SECS-P/11)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
FRANCESCO SAITA

Classi: 15 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 15: FRANCESCO SAITA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Obiettivi formativi del corso

Il corso si propone l’obiettivo di offrire una visione completa delle principali tipologie di strumenti derivati, della loro valutazione e delle loro modalità di utilizzo, con particolare riferimento ai contratti di opzione. Il corso presuppone una conoscenza base dei contratti a termine e dei contratti di opzione e la piena conoscenza dei principi teorici per la valutazione dei contratti derivati in condizioni di non arbitraggio presentate nel corso Quantitative finance and derivatives I parte nel primo semestre del biennio. La prima parte del corso è quindi dedicata ad un’analisi approfondita delle problematiche di gestione delle posizioni in contratti future, opzioni e swap; nella seconda parte vengono esposte le caratteristiche di tipologie contrattuali più complesse, quali le opzioni esotiche o i credit derivatives; l’ultima parte del corso analizza infine la costruzione e gestione di posizioni più complesse nell’ambito dei titoli strutturati.


Programma sintetico del corso
  • Il pricing dei contratti forward e future. La costruzione di strategie di arbitraggio per i future su indici di borsa: problematiche operative. L’utilizzo per fini di copertura, per trading direzionale e per spread trading. I future su titoli di Stato: formazione del prezzo di equilibrio. Il cheapest to deliver.
  • Richiamo ai modelli di valutazione delle opzioni (binomiale e Black-Scholes) ed estensioni alle opzioni su indici azionari, su future e su cambi. I coefficienti di sensibilità delle opzioni (greeks) e il loro utilizzo nelle principali strategie di trading direzionale e di volatility trading. Esercitazione sul trading delle opzioni. Volatility smile e skew e term structure della volatilità: cause, impatto sul pricing, implicazioni gestionali.
  • Pricing e valutazione degli interest rate swap. Un’introduzione a cap e floor.
  • Le principali tipologie di opzioni esotiche e il loro utilizzo a fini di copertura e risk management. La valutazione delle opzioni esotiche con il metodo Monte Carlo.
  • I credit derivatives: tipologie contrattuali. Introduzione alla valutazione dei credit default swaps.
  • La costruzione di titoli strutturati equity linked.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

L’esame è svolto sempre in forma scritta, in un’unica prova al termine del corso (non è quindi prevista una prova parziale).


Testi d'esame
  • J. Hull,Opzioni, future e altri derivati”, Prentice Hall. L’edizione del volume da utiizzare sarà comunicata a inizio corso; il programma d’aula fornito all’inizio del corso indicherà anche con esattezza i capitoli/paragrafi che saranno oggetto dell’esame.
  • Materiale didattico (dispensa e slide) a cura dei docenti reso disponibile su You@b.
Modificato il 07/07/2015 09:29

Classes: 16 (II sem.) - 17 (II sem.)
Instructors:
Class 16: FRANCESCO SAITA, Class 17: FRANCESCO SAITA

Class group/s taught in English

Course Objectives

The course is designed to offer a thorough analysis of the main classes of derivative securities, dealing with their valuation and use, with a particular focus on options. The student is assumed to have a basic knowledge of futures, options and swaps from the core courses of the undergraduate program, and a clear understanding of the theoretical principles concerning derivatives’ valuation under no-arbitrage conditions from the course Quantitative finance and derivatives part I taught in the first semester. The first part of the course deals with an in-depth analysis of the issues concerning handling positions in futures, options and swaps. The second part presents more complex contracts such as exotic options and credit derivatives, and the structured products in which such contracts are embedded.


Course Content Summary
  • Pricing forward and future contracts. Building arbitrage strategies on stock index futures: theory and practice. Using stock index futures: hedging, directional trading and spread trading. Treasury Bond futures: the fair price and the cheapest to deliver.
  • Valuing options with the binomial model and the Black-Scholes model: extending the Black-Scholes model to options on stock indexes, to futures options and currency options. Option Greeks and their role in directional trading and volatility trading strategies. A simulation on option trading. Volatility smile, volatility skew and the term structure of implied volatility: its causes and the consequences for option pricing and for managing options’ portfolios.
  • Pricing interest rate swaps. An introduction to caps and floors.
  • The main classes of exotic options and their use for hedging and risk management. The evaluation of exotic options through Monte Carlo simulation.
  • The main types of credit derivatives. An introduction to credit default swaps valuation.
  • Structuring equity linked bonds.

Detailed Description of Assessment Methods

Students are evaluated by means of a written final test. There is no partial exam for this course.


Textbooks
  • J. Hull,Options, Futures and Other Derivatives”, Prentice Hall. The precise edition of the book that will be used will be defined at the beginning of the course, together with the detailed list of chapters/paragraphs that will be included in the final exam
  • Other teaching material (slides, assignments) on the you@b site of the course
Last change 07/07/2015 09:31