Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2015-2016

20228 - SISTEMI DI CONTROLLO, VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE, INCENTIVI (PIANIFICAZIONE E BUDGETING)


CLMG - M - IM - MM - AFC - CLAPI - CLEFIN-FINANCE - CLELI - ACME - DES-ESS - EMIT
Dipartimento di Accounting

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - M (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - IM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - MM (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - AFC (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - CLAPI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - CLEFIN-FINANCE (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - CLELI (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - ACME (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - DES-ESS (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07) - EMIT (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/07)
Docente responsabile dell'insegnamento:
MARCO AGLIATI

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: MARCO AGLIATI


Obiettivi formativi del corso

Il corso approfondisce - in una prospettiva applicativa - i temi relativi alla progettazione dei sistemi di pianificazione e controllo nelle organizzazioni complesse. L’attenzione si concentra dunque sui sistemi operativi che abilitano l’attività di direzione e management orientando la costruzione di piani e programmi strategici, la definizione degli obiettivi in sede di budgeting, la selezione e la scelta degli investimenti, le modalità e i criteri di analisi e valutazione delle performance economiche e gestionali. Il presupposto su cui poggia l’intero corso è che l’assetto dei sistemi di controllo risponde ad una logica fortemente "contingency", essendo il risultato dei molti trade-off che si instaurano tra variabili di contesto (prima fra tutte le caratteristiche del settore di riferimento), organizzative, istituzionali (tipologia e natura degli stakeholder), tecnologiche e informative. Tuttavia, è altrettanto assodato che la ricerca e la prassi mettono a disposizione principi progettuali e modelli interpretativi in grado di orientare le scelte di progettazione dei sistemi di guida e controllo. Per affrontare i temi in programma si fa ricorso a testimonianze, all'analisi di paper di ricerca che sono di volta in volta analizzati e presentati da gruppi di lavoro, alla discussione di casi aziendali, anch'essi oggetto di elaborazione da parte dell'aula. Il materiale così prodotto durante il corso costituisce il supporto didattico cui fare riferimento per la preparazione dell'esame.


Programma sintetico del corso

I diversi temi che sono affrontati nel corso, in modo necessariamente congiunto in relazione alla natura e alle finalità dei casi discussi, si articolano nel modo seguente:

  • le dimensioni di progettazione del sistema di pianificazione e controllo. L’attenzione viene posta sulla definizione del modello di controllo aziendale, la cui progettazione impone la considerazione dei trade-off tra il sistema di controllo, la strategia dell’azienda e il suo assetto organizzativo. In questo quadro, particolare rilievo viene posto sulle influenze del contesto istituzionale (stakeholder) in cui si colloca l’impresa.
  • Il processo di target setting. La fase di definizione degli obiettivi costituisce il perno dell’attività di controllo; in questo ambito si esaminano le logiche organizzative e operative che guidano il processo di pianificazione strategica e le sue connessioni con il sistema di budgeting.
  • Il processo di valutazione degli investimenti. Le modalità con cui si procede all’allocazione delle risorse ai programmi e alle iniziative strategiche costituisce un momento centrale dell’attività di direzione e di controllo manageriale. L’attenzione viene quindi posta sul processo che sovrintende alle decisioni di investimento e alle modalità con cui si assicura la coerenza tra le decisioni e le strategie perseguite.
  • I sistemi di valutazione della performance. I sistemi di misurazione delle performance costituiscono un elemento fondante dei meccanismi di controllo di un’azienda, evidenziando il contributo di ciascuna parte alla formazione dei risultati complessivi e dando trasparenza in merito al raggiungimento degli obiettivi di tutte le componenti del sistema organizzativo; danno contenuto alle strategie di responsabilizzazione economica.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Per i frequentanti:

Il processo di valutazione degli studenti frequentanti si articola rispetto a tre momenti:

  • Esame finale (60%). L’esame finale è tenuto in forma scritta e riguarda la discussione di un caso il cui testo viene reso disponibile prima dell’esame; i quesiti sono consegnati il giorno dell’esame.
  • Assignment (di gruppo - 20%). Gli assignment possono riguardare l’elaborazione dei casi previsti a programma o lo svolgimento di un lavoro di altra natura; la valutazione viene espressa in trentesimi ed è estesa a tutti i componenti del gruppo.
  • Reading Sessions (20%). Nelle sessioni di lezione si procede all'analisi (e alla presentazione) di contributi tratti dalla letteratura e resi disponibili via web dai docenti. Le presentazioni svolte sono oggetto di valutazione unitaria.

Si considera frequentante chi compone la valutazione rispetto ai punti precedentemente citati. 

Per i non frequentanti:

Si considerano non frequentanti quanti non compongono la valutazione rispetto agli elementi delineati al punto precedente. Per i non frequentanti, la valutazione è costituita da un esame finale tenuto in forma scritta che verte sull'analisi di un caso di studio (distribuito prima dell'esame); i quesiti sono consegnati il giorno dell'esame. La valutazione viene integrata dallo svolgimento di alcune domande poste su uno dei casi discussi durante il corso e previsti dal programma.


Testi d'esame

Il materiale didattico cui gli studenti - frequentanti e non frequentanti - devono fare riferimento per la loro preparazione di base è costituito dai materiali (articoli, note didattiche, casi, papers) che sono messi a disposizione tramite la piattaforma di E-Learning e sono discussi durante il corso. Gli elaborati prodotti dai gruppi di lavoro costituiscono essi stessi materiali del corso.

Modificato il 15/06/2015 09:26