Insegnamento a.a. 2015-2016

20267 - RIORGANIZZAZIONI FINANZIARIE E DISTRESSED VALUE INVESTING


CLMG - M - IM - MM - AFC - CLAPI - CLEFIN-FINANCE - CLELI - ACME - DES-ESS - EMIT
Dipartimento di Finanza

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - M (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - IM (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - MM (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - AFC (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - CLAPI (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - CLEFIN-FINANCE (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - CLELI (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - ACME (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - DES-ESS (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09) - EMIT (6 cfu - II sem. - OP  |  SECS-P/09)
Docente responsabile dell'insegnamento:
MAURIZIO DALLOCCHIO

Classi: 31 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: MAURIZIO DALLOCCHIO


Obiettivi formativi del corso
La recente e profonda crisi del sistema economico e finanziario sta rendendo ancora più importante che in passato , il tema della gestione delle patologie aziendali ed al contempo sta generando significative possibilità di investimento.
Tre sono i principali obiettivi del corso. In primo luogo, illustrare le origini e l’evoluzione della crisi finanziaria, anche negli Stati, partendo dalle condizioni di sistema per giungere alle manifestazioni di patologie aziendali nelle diverse forme. In secondo luogo, presentare criticamente le tematiche di natura strategica, industriale, finanziaria e legale collegate ai processi di ristrutturazione e riorganizzazione che preludono il turnaround. Da ultimo, si intende offrire agli studenti una panoramica delle opportunità per gli investitori derivanti dai titoli di società in crisi e, più in generale, dalla capacità di utilizzare operazioni e procedure straordinarie per portare a termine efficacemente ristrutturazioni aziendali.
Vengono prese in considerazione, attraverso il continuo ricorso a casi aziendali ed a riferimenti alle notizie economiche e finanziarie più recenti, le prospettive, le attribuzioni e le responsabilità dei soggetti coinvolti nei complessi processi oggetto di studio.

Programma sintetico del corso

Parte prima: la genesi della Crisi.

  • Le origini, le cause e le responsabilità della crisi finanziaria: un'analisi storica ed economico-finanziaria.
  • La previsione e la prevenzione della crisi.
  • La crisi di impresa.

Parte seconda : le soluzioni per le riorganizzazioni finanziarie.

  • L’accertamento e la dichiarazione dello stato di crisi.
  • La redazione di un piano finanziario in condizioni di limitata prevedibilità operativa e finanziaria.
  • Una rassegna delle principali procedure concorsuali previste dalla normativa italiana.
  • Il piano di risanamento e gli accordi con i creditori; la negoziazione e le condizioni di ottenimento di nuova finanza.

Parte terza : l'uscita dalla crisi e il distressed value investing.

  • Il coinvolgimento di portatori di nuovo capitale e le peculiarità della valutazione di imprese in crisi.
  • I risultati per gli investitori, il mercato, i creditori, gli altri attori coinvolti nel processo.
  • Il mercato degli high yield bonds e dei titoli distressed nell’esperienza europea e americana. Il caso del Chapter 11, del Chapter 22, e i recovery rate nelle crisi statunitensi.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame

Per i non frequentanti:

un esame in forma scritta.

Per i frequentanti:

un esame in forma scritta.

Non e' previsto alcun orale integrativo né per frequentanti né per non frequentanti.


Testi d'esame
  • V. Capizzi, Crisi d'impresa e Ristrutturazione del Debito - Procedure, Attori, Best Practice, EGEA settembre 2014.
Modificato il 08/06/2015 11:28