Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2015-2016

30017 - FINANZA AZIENDALE / CORPORATE FINANCE


CLEAM - BESS-CLES - CLEF - BIEF - BIEM - CLEACC
Dipartimento di Finanza / Department of Finance

La classe 31 e' riservata agli studenti in scambio (incoming)



Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi/Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 15 - 16 - 17 - 18 - 21 - 22 - 31

CLEAM (6 cfu - I sem. - OB  |  SECS-P/09) - BESS-CLES (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/09)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
ALESSANDRO FROVA

Classi: 1 (I sem.) - 2 (I sem.) - 3 (I sem.) - 4 (I sem.) - 5 (I sem.) - 6 (I sem.) - 7 (I sem.) - 8 (I sem.) - 9 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: ALESSANDRO FROVA, Classe 2: ALESSANDRO FROVA, Classe 3: CESARE CONTI, Classe 4: MASSIMO BUONGIORNO, Classe 5: FEDERICO PIPPO, Classe 6: GIOVANNI WALTER PUOPOLO, Classe 7: CLAUDIA ORSOLA TAMAROWSKI, Classe 8: EMANUELE TETI, Classe 9: LEONARDO ETRO

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Obiettivi formativi del corso
Il corso analizza i principi e gli strumenti delle decisioni aziendali di investimento e di finanziamento con il fine di verificare il loro contributo alla creazione di valore per gli azionisti. In particolare, vengono illustrati i modelli teorici fondamentali e la loro concreta applicazione nelle scelte tipiche della finanza aziendale: le decisioni di investimento (capital budgeting), l’individuazione di una corretta misura del costo del capitale, la scelta del grado di leva finanziaria (capital structure) e la politica dei dividendi, ovvero i principali campi di attività della Direzione Finanziaria. I contenuti del corso si articolano in tre moduli, che sviluppano a livello teorico ed applicativo i concetti essenziali della corporate finance:
  • valore delle azioni e delle decisioni di investimento.
  • Rischio e rendimento, costo del capitale.
  • Struttura del capitale e politica dei dividendi.
Tali concetti sono necessari per affrontare le scelte fondamentali della finanza aziendale, sia quelle della gestione ordinaria che quelle della cosiddetta finanza straordinaria, approfondite negli opzionali di Pianificazione finanziaria e analisi degli investimenti, valutazione delle aziende, International project finance, Finanza straordinaria.
Il programma prevede lo svolgimento di due lezioni ed una esercitazione per settimana; il testo è particolarmente ricco di esempi e di esercizi, che vengono svolti a lezione e, soprattutto, durante le esercitazioni.


Programma sintetico del corso
  • Introduzione alla finanza aziendale e corporate governance.
  • Analisi di bilancio, riclassificazioni, rendiconto finanziario e pianificazione a lungo termine.
  • Discounted cash flow (DCF) e valore.
  • Come valutare obbligazioni ed azioni.
  • Criteri di valutazione degli investimenti.
  • Analisi del rischio, opzioni reali e scelte di investimento.
  • Rischio e rendimento: il capital asset pricing model.
  • Modelli fattoriali ed APT: cenni.
  • Costo del capitale, stima e determinanti del beta.
  • Struttura finanziaria e valore dell’impresa: i modelli di base.
  • Struttura finanziaria e limiti all’indebitamento.
  • Costo del capitale, valore dell’impresa e decisioni di investimento: legami con il grado di indebitamento.
  • La politica dei dividendi: cenni.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Frequenza:
La frequenza a lezioni ed esercitazioni non è obbligatoria; tuttavia, l’esperienza dimostra che essa facilita significativamente la comprensione della materia e contribuisce a migliorare la performance d’esame.
A tutti gli studenti frequentanti verrà inoltre richiesto di utilizzare la Piattaforma Connect di McGraw Hill, la quale capitolo per capitolo, fornisce domande multiple choice ed esercizi con le relative risposte e soluzioni. Per accedere a tale piattaforma occorre acquistare il testo. A maggior motivo, l’utilizzo della piattaforma è vivamente consigliato agli studenti non frequentanti.

Per i frequentanti:
L'esame è in forma scritta. Gli studenti che hanno frequentato (la frequenza verrà verificata con modalità che saranno comunicate ad inizio corso) possono sostenere con il proprio docente due prove parziali scritte (la prima a metà corso e la seconda al termine del corso). Agli studenti che superano l'esame (con un voto almeno uguale a diciotto in entrambe le prove) viene registrata d'ufficio la media aritmetica dei due voti, approssimata per eccesso. La lode verrà concessa a chi avrà ottenuto una media pari ad almeno 30,5.
In alternativa, chi lo desiderasse può sostenere una prova generale a fine corso.
In ambedue i casi (parziali, generale) le prove scritte sono così strutturate:
  • 13 domande chiuse multiple choice (1 punto l’una).
  • 2 domande aperte (4 punti l’una).
  • 1 esercizio (10 punti).
Non è previsto alcun orale integrativo.

Per i non frequentanti:

L'esame è in forma scritta, solo con la prova unica generale (chi non frequenta non può sostenere le prove parziali), con le medesime modalità e punteggi di cui sopra. Non è previsto alcun orale integrativo.


Testi d'esame
  • D. HILLIER, S. ROSS, R. WESTERFIELD,et all , Corporate Finance, McGraw-Hill, 2014, 2a edizione italiana a cura di S. Frova, (capitoli 1-18).

Testi d'esame & Articoli on line (verifica disponibilità in Biblioteca) / Exam textbooks & Online Articles (check availability at the Library).
Modificato il 10/07/2015 09:48

CLEF (8 cfu - I sem. - OB  |  SECS-P/09)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
MAURIZIO DALLOCCHIO

Classi: 10 (I sem.) - 11 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 10: MAURIZIO DALLOCCHIO, Classe 11: GIOVANNI WALTER PUOPOLO

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Obiettivi formativi del corso
Il corso affronta ed approfondisce i temi fondamentali della finanza d'azienda: dall'analisi alla pianificazione finanziaria, dalla valutazione degli investimenti e dei finanziamenti alle scelte di struttura finanziaria e infine si pone cenno alle operazioni di finanza straordinaria. L'obiettivo del corso è di introdurre gli studenti nel mondo della finanza d'azienda, fornendo loro la comprensione sia dei principali modelli teorici che delle loro principali applicazioni nelle realtà aziendali. A tal fine, a lezioni in cui vengono esposti e commentati - con continui riferimenti alle notizie economico-finanziarie più recenti - i modelli della moderna teoria della finanza si alternano sessioni dedicate allo studio di casi e a testimonianze aziendali.

Programma sintetico del corso
Parte prima: logiche e strumenti di analisi e pianificazione finanziaria.
  • Gli obiettivi della finanza d'azienda e i fondamenti di teoria del valore. L'analisi finanziaria come strumento di gestione manageriale e di comunicazione al mercato.
  • La pianificazione finanziaria nel breve e nel lungo periodo: dal budget di cassa al piano finanziario.
Parte seconda: introduzione alla finanza operativa.
  • Il capitale circolante: dimensioni, rilevanza e modalità di gestione.
  • La gestione del credito commerciale e delle relazioni con i clienti.
Parte terza: le decisioni di investimento.
  • Gli investimenti: aspetti generali e criteri di valutazione della loro convenienza economica.
  • Modalità di costruzione dei flussi di cassa rilevanti nella valutazione. La gestione dell'incertezza nelle analisi di capital budgeting.
Parte quarta: costo del capitale e scelte di struttura finanziaria.
  • Le principali teorie ed il rapporto tra struttura finanziaria e costo del capitale. I profili e gli strumenti di analisi nelle scelte di finanziamento.
  • La stima del costo del capitale proprio in ottica aziendale. Il costo medio ponderato del capitale, i suoi utilizzi e limiti.
Parte quinta: Introduzione alle operazioni di M&A.
  • Una rassegna dei metodi di valutazione delle aziende.
  • M&A e processi di creazione del valore.

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Per i frequentanti:
  • Esame in forma scritta, composto da un esercizio, che pesa per il 50% del voto, e da domande chiuse a scelta multipla (multiple choice) che pesano per la restante parte.
  • Sono previste due prove parziali, una a metà del corso, l'altra alla fine dello stesso, composte da un esercizio, che pesa per il 50% del voto e da domande chiuse a scelta multipla (multiple choice) che pesano per la restante parte. L'esame e' superato solo se si e' ottenuto un voto uguale o maggiore a 18 in entrambe le prove. Il voto finale, media delle due prove parziali, e' eventualmente arrotondato per eccesso.
  • Il programma d'esame fa riferimento alle parti dei libri di testo svolte in aula e ai capitoli dell'eserciziario facenti riferimento ai soli argomenti trattati.
Per i non frequentanti:
  • Esame in forma scritta, composto da un esercizio, che pesa per il 50% del voto e da domande chiuse a scelta multipla (multiple choice) che pesano per la restante parte.
  • Il programma d'esame fa riferimento alla seguente selezione dei capitoli dal libro di testo: M. DALLOCCHIO, A. SALVI, Finanza aziendale, Milano, EGEA, 2011 (cap. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 16, 17, 18, 19, 20, 21 e capitoli sulle operazioni di finanza straordinaria e sulle politiche di credito commerciale disponibili sul web learning del Corso).
Non e' previsto alcun orale integrativo né per frequentanti né per non frequentanti.

Testi d'esame
  • M. DALLOCCHIO, A. SALVI, Finanza aziendale, volume 1, Milano, EGEA, 2011.
  • M. DALLOCCHIO, E. TETI, Esami di finanza aziendale: applicazioni pratiche, temi, esercitazioni svolte, Milano, ETAS, 2008.
Modificato il 10/06/2015 12:08

BIEF (6 cfu - II sem. - OB  |  SECS-P/09) - BIEM (6 cfu - II sem. - OB  |  SECS-P/09)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
HANNES WAGNER

Classes: 15 (II sem.) - 16 (II sem.) - 17 (II sem.) - 18 (II sem.) - 21 (II sem.) - 22 (II sem.)
Instructors:
Class 15: ELIZABETH TALBOY, Class 16: HANNES WAGNER, Class 17: HANNES WAGNER, Class 18: ELIZABETH TALBOY, Class 21: JULIEN SAUVAGNAT, Class 22: JULIEN SAUVAGNAT

Class group/s taught in English

Course Objectives

The course provides an introduction to the most important aspects of corporate finance. The objective is to acquire the essential skills necessary to actively deal with the corporate finance activities of an internationally operating firm. The course explores both investing and financing decisions, focusing on their role in the creation of shareholder value. The course covers four main parts: 

  • The value of a firm - financial instruments, valuation concepts and decision rules.
  • Risk and return - theory, empirical evidence and applications to capital budgeting.
  • Financing decisions and market efficiency.
  • Payout policy, capital structure and valuation.

Course Content Summary
  • Finance and the financial manager.
  • Valuing bonds and common stocks.
  • NPV and investment decisions.
  • Risk, return and the opportunity cost of capital.
  • Capital budgeting and risk.
  • Efficient markets and behavioural finance.
  • Payout policy, debt policy and capital structure.
  • Financing and valuation.

Detailed Description of Assessment Methods
  • Course assessment consists of two written exams (partial and final exam, 70%) and homework assignments (group case studies and individual assignments, 30%). The homework assignments have the main goal of helping to master the course material. They also offer opportunities to collect extra points for the total course grade.
  • Course assessment is identical for attending and non-attending students. To make this as easy as possible, all homework assignments are handed out online and handed in online.
  • Results of the partial exam and homework assignments expire after the first retake of the final exam. The specific dates are announced in class.

Textbooks
Brealey, Richard, Stewart Myers and Franklin Allen. Principles of Corporate Finance. 11th edition. McGraw Hill, 2014.

Prerequisites
This course is a quantitative course but does not focus on mathematical derivations or complicated statistical analysis. It does require some basics in mathematics and statistics. Financial Mathematics, Accounting, and Financial Markets and Institutions are prerequisites for Bocconi students. For exchange students, having taken similar courses is advised. You should have reasonable knowledge of basics in financial mathematics such as the time value of money, annuities and perpetuities; basics in statistics such as probabilities, variances/covariances and ordinary least squares; basics in accounting such as being able to read information contained in balance sheets, income statements, cash flow statements.
Last change 29/07/2015 15:44

CLEACC (6 cfu - I sem. - OP  |  SECS-P/09)
Docente responsabile dell'insegnamento/Course Director:
HANNES WAGNER

Classes: 31 (I sem.)
Instructors:
Class 31: HANNES WAGNER

Class group/s taught in English

Course Objectives
The course provides an introduction to the most important aspects of corporate finance. The objective is to acquire the necessary skills to understand and potentially deal with the corporate finance activities of an internationally operating firm. The course explores both investing and financing decisions, focusing on their role in the creation of shareholder value. The course covers four main parts:
  • The value of a firm - financial instruments, valuation concepts and decision rules
  • Risk and return - theory, empirical evidence and applications to capital budgeting
  • Financing decisions and market efficiency
  • Payout policy, capital structure and valuation

Course Content Summary
  • Finance and the financial manager
  • Valuing bonds and common stocks
  • NPV and investment decisions
  • Risk, return, and the opportunity cost of capital
  • Capital budgeting and risk
  • Efficient markets and behavioral finance
  • Payout policy, debt policy and capital structure
  • Financing and valuation

Detailed Description of Assessment Methods
  • Course assessment consists of two written exams (partial and final exam, 70%) and homework assignments (group case studies and individual assignments, 30%). The homework assignments have the main goal of helping to master the course material. They also offer opportunities to collect extra points for the total course grade.
  • Course assessment is identical for attending and non-attending students. To make this as easy as possible, all homework assignments are handed out online and handed in online.
  • Results of the partial exam and homework assignments expire after the first retake of the final exam. The specific dates are announced in class.

Textbooks
Brealey, Richard, Stewart Myers and Franklin Allen. Principles of Corporate Finance. 11th edition. McGraw Hill, 2014

Prerequisites
This course is a quantitative course but does not focus on mathematical derivations or complicated statistical analysis. It does require some basics in mathematics and statistics. Financial Mathematics, Accounting, and Financial Markets and Institutions are prerequisites for Bocconi students. For exchange students, having taken similar courses is advised. You should have reasonable knowledge of basics in financial mathematics such as the time value of money, annuities and perpetuities; basics in statistics such as probabilities, variances/covariances and ordinary least squares; basics in accounting such as being able to read information contained in balance sheets, income statements, cash flow statements.
Last change 26/08/2015 09:16