Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2015-2016

30270 - FINANZA AZIENDALE E SISTEMA FINANZIARIO


CLEACC
Dipartimento di Finanza

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 12 - 13

CLEACC (9 cfu - II sem. - OB  |  5 cfu SECS-P/09  |  4 cfu SECS-P/11)
Docente responsabile dell'insegnamento:
MAURIZIO DALLOCCHIO

Classi: 12 (II sem.) - 13 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 12: MAURIZIO DALLOCCHIO, Classe 13: MAURIZIO DALLOCCHIO


Obiettivi formativi del corso
Nell’edizione 2015-16 il corso è stato completamente rinnovato, integrando ora due parti: la prima dedicata al funzionamento del sistema finanziario, la seconda focalizzata sulle principali tematiche della finanza aziendale.
Con riferimento al primo tema, il corso si propone di fornire le conoscenze e i metodi di base per capire il ruolo dell’attività finanziaria all’interno dei sistemi economici insieme al funzionamento del sistema finanziario nel suo complesso.
Nella seconda parte del corso, l’obiettivo è di introdurre gli studenti al mondo della finanza d’azienda, proponendo loro sia i principali modelli teorici, sia alcune importanti applicazioni nella realtà.

Programma sintetico del corso
Per quanto riguarda la prima parte del corso i contenuti coprono quattro macro-tematiche: la prima riguarda un quadro d’insieme del sistema finanziario, la seconda approfondisce il tema degli intermediari finanziari, la terza si occupa dei mercati e degli strumenti finanziari e la quarta conclude, facendo riferimento al ruolo della banca centrale, senza trascurare l’impatto dell’attuale crisi finanziaria.
Per la seconda parte del corso I contenuti sono articolati in quattro blocchi: l’analisi finanziaria come base per la comunicazione dei risultati di gestione ai mercati; la programmazione finanziaria di breve e lungo termine; la valutazione dei progetti di investimento (capital budgeting); i finanziamenti d’azienda e le scelte di struttura finanziaria


Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
Per i frequentanti
La valutazione dell’apprendimento per i frequentanti (che sosterranno l’esame nella modalità prevista per i frequentanti) avverrà in due prove in forma scritta, ciascuna delle quali sarà composta da uno o più esercizi, che pesano per il 40% del voto, e da domande chiuse a scelta multipla che pesano per il 60%. Le prove dureranno orientativamente 70 minuti.
La prima prova (intermedia) avrà luogo al termine delle prime 16 lezioni, il %%%, ore &&. Si tratta di una prova non obbligatoria, lo studente volendo può sostenere l’intero esame in sede di seconda prova (finale).
La seconda prova (finale) si svolgerà il %%%, ore &&. In questa seconda prova gli studenti potranno decidere se svolgere, sempre nella modalità per frequentanti:
a. l’esame relativo alla seconda parte del programma, che può essere sostenuto solo da chi ha superato la prima prova intermedia. In questo caso la valutazione finale sarà la media aritmetica delle due prove, approssimata per eccesso. L’esame si considererà superato solo se entrambe le prove risulteranno sufficienti;
b. l’esame relativo all’intero programma, unica alternativa per chi non avesse sostenuto la prima prova oppure avesse riportato una valutazione insufficiente nella stessa; alternativa possibile, infine, per chi avesse avuto una valutazione sufficiente nella prima prova, ma non fosse soddisfatto del voto. In questo caso la valutazione finale sarà solo quella conseguita in questa prova.
Non è prevista la possibilità di sostenere alcuna integrazione.
Qualsiasi valutazione raggiunta (purché sufficiente) sarà registrata automaticamente senza alcuna eccezione, come previsto dalle norme generali di ateneo.
Qualora a seguito dell’avvenuta registrazione, la segreteria dovesse verificare il mancato conseguimento dei crediti formativi necessari al sostenimento dell’esame in oggetto, il voto sarà annullato d’ufficio dalla segreteria centrale. Non è pertanto possibile consentire allo studente una successiva registrazione del voto conseguito.

Per i non frequentanti:
La valutazione dell’apprendimento per i non frequentanti avverrà attraverso un esame in forma scritta, con la medesima struttura della modalità descritta per i frequentanti.
Non è prevista la possibilità di sostenere alcuna integrazione.
I risultati ottenuti saranno validi nel solo appello in cui si sostiene l’esame. Il materiale didattico oggetto d’esame comprende i capitoli indicati nel programma analitico . Esso farà riferimento al libro di testo.
Relativamente agli esami di profitto si fa notare inoltre che:
al fine di evitare disparità di trattamento nei confronti degli studenti, durante lo svolgimento delle prove d'esame il docente/tutor non risponderà a domande che prevedono una risposta personale, ma solo a quelle che verranno esposte alla classe nel suo complesso.
Al fine di poter visionare la prova, lo studente dovrà spedire una mail ai tutor di riferimento con la relativa richiesta, motivata.

Testi d'esame
  • M. Dallocchio, A. Salvi, Finanza Aziendale 1 - Finanza Ordinaria, Milano, Egea, 2011.
  • Saunders A., Cornett M.M., Anolli M., Alemanni B., Economia degli intermediari finanziari, McGrawHill, 4° ed. (2015)
Questi due volumi rappresentano i testi di riferimento. E’ in fase di avanzata progettazione l’edizione di un unico volume che riporti unicamente i capitoli rilevanti di entrambe le pubblicazioni.

Prerequisiti
Si presume che gli studenti frequentanti il corso abbiano un’adeguata conoscenza dei temi legati all’analisi di bilancio, nonché delle tecniche di base di matematica finanziaria legate ai processi di attualizzazione e capitalizzazione.
Modificato il 16/07/2015 15:14