Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2017-2018

50186 - DIRITTO CIVILE - MODULO II (DIRITTO EUROPEO DEI CONTRATTI)


CLMG
Dipartimento di Studi Giuridici

Insegnamento impartito in lingua italiana


Vai alle classi: 31

CLMG (8 cfu - I sem. - OBS  |  IUS/01)
Docente responsabile dell'insegnamento:
PIETRO SIRENA

Classi: 31 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 31: PIETRO SIRENA


Obiettivi formativi del corso
Il corso si propone di ricostruire la realtà normativa del diritto europeo dei contratti e di delineare le sue linee evolutive, sia dal punto di vista dei contenuti precettivi delle norme che lo disciplinano (scelta della legge applicabile, obblighi di informazione e regole di trasparenza, validità delle clausole), che da quello delle scelte di politica sociale ed economica adottate dall’Unione europea.
Un modulo di lezioni è tenuto in inglese dal Prof. Reiner Schulze (Università di Münster).

Programma sintetico del corso
  • Il modello di una società basata sul diritto privato nella costituzione economica europea.
  • La giurisprudenza della Corte di giustizia sulla libertà contrattuale. Il principio di effettività e il linguaggio dei rimedi.
  • I limiti della libertà contrattuale: i divieti di discriminazione e la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo.
  • La scelta della legge applicabile al contratto: la struttura multilivello del diritto europeo e la concorrenza tra gli ordinamenti giuridici nazionali.
  • Il diritto comune agli ordinamenti giuridici degli Stati membri. Il soft law: i Principles of European Contract Law (PECL), il Draft Common Frame of Reference (DFCR).
  • Il diritto europeo dei contratti stipulati tra professionisti e consumatori (business to consumer). Parte generale: la fase delle trattative e gli obblighi informativi, i procedimenti di formazione dell’accordo, la validità delle clausole. Parte speciale: i tipi contrattuali (con particolare riguardo al progetto di un diritto comune europeo delle vendite).
  • Il diritto europeo dei contratti stipulati tra professionisti (business to business): la rilevanza contrattuale dei divieti antitrust (le clausole e gli accordi di esclusiva). La rilevanza contrattuale della regolazione del mercato (la vigilanza e i poteri delle Autorità Indipendenti, con particolare riguardo all’Unione bancaria).

Descrizione dettagliata delle modalità d'esame
L’esame è orale. Si svolge mediante domande sui temi che rientrano negli obiettivi formativi del corso e la richiesta di spiegare e commentare testi legislativi o precedenti giurisprudenziali riguardanti il diritto europeo dei contratti.
Agli studenti frequentanti è altresì chiesto di preparare durante il corso un breve elaborato su un tema concordato con i docenti, il quale può essere valutato come prova intermedia sulla parte corrispondente del programma.

Testi d'esame
Per i frequentanti
L’esame finale deve essere preparato sulla base delle sentenze, le direttive, i regolamenti e gli altri materiali studiati e discussi nel corso.
Durante le lezioni, gli studenti devono avere con sé le fonti del diritto europeo dei contratti, le quali possono essere reperite in
  • SCHULZE, ZIMMERMANN, PATTI, SIRENA, Diritto privato europeo, in corso di pubblicazione.
Ulteriore materiale didattico viene messo a disposizione mediante il sito di e-learning.
Saranno altresì consigliate letture facoltative di integrazione e di approfondimento.

Per i non frequentanti
  • BENACCHIO, Diritto privato dell’Unione europea, Padova, Cedam, ultima edizione, capitoli 1-2, 5-6, 8-9
  • SCHULZE, ZOLL, European Contract Law, München, Beck, 2016.
È necessario che lo studio di tali testi sia accompagnato dalla consultazione delle fonti del diritto europeo dei contratti, le quali possono essere reperite in
  • SCHULZE, ZIMMERMANN, PATTI, SIRENA Diritto privato europeo, in corso di pubblicazione.
Modificato il 08/06/2017 16:36