Insegnamento a.a. 2018-2019

30060 - ECONOMIA AZIENDALE E GESTIONE DELLE IMPRESE / MANAGEMENT

Tutti i corsi / All Programs
Dipartimento di Management e Tecnologia / Department of Management and Technology

Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi / Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 15 - 16 - 17 - 18 - 21 - 22

CLEAM (10 cfu - I sem. - OBBC  |  6 cfu SECS-P/07  |  4 cfu SECS-P/08) - CLEF (10 cfu - I sem. - OBBC  |  6 cfu SECS-P/07  |  4 cfu SECS-P/08)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
FRANCESCO PERRINI

Classi: 1 (I sem.) - 2 (I sem.) - 3 (I sem.) - 4 (I sem.) - 5 (I sem.) - 6 (I sem.) - 7 (I sem.) - 8 (I sem.) - 9 (I sem.) - 10 (I sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: GIUSEPPE AIROLDI, Classe 2: ESTHER ROCA BATLLORI, Classe 3: IRENE DAGNINO, Classe 4: NICOLA MISANI, Classe 5: FRANCESCO PERRINI, Classe 6: FABIO QUARATO, Classe 7: PAOLA ANNA VARACCA CAPELLO, Classe 8: GABRIELLA LOJACONO, Classe 9: ALBERTO DESSY, Classe 10: VALTER CONCA

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Mission e Programma sintetico
MISSION

Negli ultimi anni un numero crescente di imprese, manifatturiere e non, ha affrontato le rinnovate sfide che sono in atto nel sistema competitivo, e molte di esse continuano ad affrontarle in futuro. Basti pensare a temi come la competitività internazionale e l’accresciuta esigenza di integrazione delle istanze sociali ed ambientali nella funzione obiettivo dell’impresa, il rinnovamento delle regole inerenti l’informativa societaria e le esigenze di comunicazione nei confronti di tutti gli stakeholders dell’impresa, nonché il ruolo dei sistemi di governance come strumento di responsabilizzazione dei vertici aziendali verso obiettivi di economicità ed efficienza. Emerge dunque una nuova sfida per le imprese moderne: integrare nei propri modelli interpretativi e decisionali aspetti di natura economica, ambientale, sociale e tecnologica, che riescano a coniugare la creazione di valore con modelli di gestione e sviluppo sostenibili. In questo contesto, il corso intende illustrare gli strumenti concettuali per comprendere ed interpretare la complessa e dinamica realtà delle imprese, oltre che fornire le conoscenze di base per operare in ruoli manageriali e imprenditoriali, offrendo un modello interpretativo e una visione interfunzionale dell’impresa che possano contribuire a comprendere le recenti evoluzioni in atto nel sistema competitivo.

PROGRAMMA SINTETICO

Il corso introduce al vasto campo delle discipline che trattano dell'economia e della gestione delle imprese, anche in relazione alle altre classi di istituti: le famiglie, lo Stato, le organizzazioni non profit. Tracciato il quadro generale, il corso si concentra soprattutto sui temi di gestione delle imprese presentando le idee guida del pensiero manageriale moderno. Il corso è strutturato in cinque moduli:

  • Modulo I) L’impresa, i suoi attori e la governance.
  • Modulo II) L’economicità e il bilancio di esercizio.
  • Modulo III) Le scelte di estensione e di dimensionamento.
  • Modulo IV) La gestione strategica.
  • Modulo V) La gestione operativa.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Distinguere i ruoli complementari e dinamici giocati dalle imprese (produzione), dalle famiglie (consumi), dallo Stato e dagli istituti non profit nei sistemi economici moderni.
  • Identificare il vasto insieme delle decisioni affrontate dagli amministratori delle imprese e delle sottostanti valutazioni di convenienza economica.
  • Riconoscere i principi di gestione delle aziende, nonché i principi e i metodi di composizione e lettura del bilancio.
  • Comprendere le finalità e le logiche gestionali delle imprese a livello strategico e operativo, attraverso l’applicazione di un modello interpretativo dinamico, unitario e aperto alle relazioni con gli attori del contesto di riferimento.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Utilizzare i concetti di base e il linguaggio dell'economia d'azienda e del management.
  • Valutare l’ambiente e l’economicità delle aziende in tutti i loro aspetti.
  • Conoscere tutte le attività tipiche e i processi gestionali delle imprese, nonchè le forme di interazione tra loro.
  • Applicare le metodologie contabili di base, leggere e valutare il bilancio d'esercizio.

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Testimonianze (in aula o a distanza)
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
  • Lavori/Assignment di gruppo
DETTAGLI

Il corso si propone di sviluppare un processo di apprendimento basato, oltre che su lezioni frontali, su discussione di casi, lavori di gruppo, esempi tratti dal mondo reale e testimonianze aziendali.

  • Gli argomenti trattati sono analizzati a partire dallo studio di casi aziendali reali, con l’obiettivo di rendere consapevoli gli studenti non solo degli aspetti teorici delle discipline economiche aziendali, ma anche delle decisioni strategiche e più operative delle imprese nell’ambito commerciale, delle operations, della gestione finanziaria e dell’organizzazione.
  • Al termine delle sezioni applicative del corso vengono proposte esercitazioni con la risoluzione di esercizi e casi pratici.
  • L’insegnamento prevede inoltre una o più testimonianze con professionisti e manager provenienti dal mondo aziendale volti a comprendere meglio quelle che sono le decisioni prese quotidianamente sia a livello strategico che operativo in una o più funzioni aziendali.
  • Durante il corso viene assegnato un lavoro di gruppo (facoltativo): agli studenti, organizzati in gruppi, è richiesto di analizzare un’azienda quotata in borsa e di preparare un duplice output:
    • Una presentazione in power point che sintetizzi le principali analisi svolte e le conclusioni desunte, che costituisce la base per la discussione in classe, durante le quali gli studenti sono incoraggiati a esprimere il proprio punto di vista critico e a condividere analisi, osservazioni e conclusioni.
    • Un report word, che entra a far parte della valutazione finale dello studente (vedi sezione successiva).

Frequenza: tenuto conto che la metodologia d’insegnamento è particolarmente basata sull’interazione e la partecipazione in classe, la frequenza è fortemente raccomandata.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  •   x x
  • Assignment di gruppo (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  •   x x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L’esame si svolge in forma scritta e lo studente può optare tra due modalità.

    1. Prima modalità: lo studente sostiene due prove scritte parziali: la prima a fine ottobre e la seconda alternativamente a metà dicembre o alla fine di gennaio.
    2. Seconda modalità: lo studente sostiene una sola prova scritta generale in uno degli appelli di metà dicembre, fine gennaio, fine giugno e fine agosto.

    In entrambi i casi le prove scritte si basano su un insieme di domande chiuse a risposta multipla e domande aperte relative ai contenuti trattati in classe e presenti nel libro di testo, con lo scopo di valutare il grado di apprendimento dello studente in merito ai principali concetti e modelli teorici, ai metodi e agli strumenti impartiti nel corso, nonché la chiarezza dell’esposizione scritta. In caso di voto negativo derivante dalle due prove parziali o dalla prova generale di dicembre, lo studente può accedere alle prove generali di fine gennaio e successive. Per le prove scritte sono disponibili 30 punti. Due punti addizionali sono disponibili per una ricerca empirica che gli studenti svolgono in gruppi formati da 6 persone e consegnano in forma di elaborato scritto (entro dicembre). Le istruzioni operative per lo svolgimento del lavoro di gruppo sono fornite all’inizio del corso.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • G. AIROLDI, G. BRUNETTI, V. CODA, Corso di economia aziendale, Bologna, il Mulino, 2005. 
    • I. DAGNINO, N. MISANI, F. PERRINI, C. VURRO, Casi di Management, Milano, Egea, 2016.
    • F. PERRINI, Management. Economia e gestione delle imprese, Milano, Egea, 2017.
    Modificato il 02/06/2018 14:43

    BIEF (10 cfu - I sem. - OBBC  |  6 cfu SECS-P/07  |  4 cfu SECS-P/08) - BIEM (10 cfu - I sem. - OBBC  |  6 cfu SECS-P/07  |  4 cfu SECS-P/08)
    Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
    ALESSANDRO MINICHILLI

    Classes: 15 (I sem.) - 16 (I sem.) - 17 (I sem.) - 18 (I sem.) - 21 (I sem.) - 22 (I sem.)
    Instructors:
    Class 15: CEDRIC GUTIERREZ MORENO, Class 16: CEDRIC GUTIERREZ MORENO, Class 17: ALESSANDRO MINICHILLI, Class 18: MARIO AMORE, Class 21: MARIO AMORE, Class 22: NICOLA MISANI

    Class group/s taught in English

    Mission & Content Summary
    MISSION

    The course introduces to the broad field of economics and management of firms; the basic concepts and theories of modern management are presented and discussed. The mission of the course, as well as its specific educational goals, can be summarized as follows: a) Make students aware of the complementary roles that different actors (individuals, organizations, institutions) play in modern economic systems. b) Develop a critical attitude regarding the objectives and the behaviour of people engaged in economic activity. c) Provide students with the fundamental concepts required for the economic analysis of firms' processes, as well as the ability to use them in basic situations. d) Provide a systematic picture of the wide range of decisions faced by managers and of the underlying economic analyses. The course is designed in the purpose to combine concepts and theory with the richness of firms' real life. For this reason, students are strongly encouraged to take an active part in the learning process.

    CONTENT SUMMARY

    The course reviews all the basic concepts of management, providing a comprehensive overview of the firm, its internal organization, and the relations with the competitive environment. More in details:

    • Introduction, theory of the firm and corporate governance.
    • The economic activity: organizations, firms, and economic specialization.
    • Theories of the firms: stakeholder versus shareholder view.
    • Behavioral assumptions: ethics and bounded rationality.
    • Protecting shareholders’ interests: corporate governance mechanisms.
    • Measuring performance for strategic analysis.
    • Introduction to strategy: creating competitive advantage.
    • Learning to read financial statements (income statement and balance sheet) as tools for representing and analyzing strategic decisions.
    • Measuring performance through financial ratios.
    • Strategic analysis and managerial decisions.
    • Strategic analysis: diagnosis, formulation, and implementation.
    • Strategic diagnosis: economies of scale, learning, scope, and transaction.
    • Strategy formulation: resources and competences.
    • Strategy implementation: Expanding scope, acquiring resources, aligning organization and people.
    • Organizational structures, mechanisms, and culture.
    • Aligning processes and people: leadership.

    Intended Learning Outcomes (ILO)
    KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Know the basic concepts and language of the economic analysis of firms' processes.
    • Know the wide range of decisions faced by managers and of the underlying economic analysis supporting them.
    APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
    At the end of the course student will be able to...
    • Develop an awareness of the complementary roles that different actors (individuals, organizations, institutions) play in modern economic systems.
    • Develop a critical attitude regarding the objectives and the behaviour of people engaged in economic activity.
    • Being able to take basic managerial decisions, using the tools and decision-making models developed during the course.

    Teaching methods
    • Face-to-face lectures
    • Exercises (exercises, database, software etc.)
    • Case studies /Incidents (traditional, online)
    • Group assignments
    DETAILS

    The course relies on a wide array and combination of teaching methods. More in details:

    • In-class exercises: quantitative exercises on the most common management decisions.
    • Theories and/or case studies discussions (in-class): discussion of real company cases, including analysis of their governance structure, strategy, and performance.
    • Oral presentations of individual/group assignments: presentation - in the last classes of the semester - by one or more team members, of the company projects realized by teams.
    • Group assignments: in depth analysis of a real company based on the different topics analyzed in the course.

    Assessment methods
      Continuous assessment Partial exams General exam
  • Written individual exam (traditional/online)
  •   x x
  • Group assignment (report, exercise, presentation, project work etc.)
  •   x x
  • Active class participation (virtual, attendance)
  • x    
    ATTENDING STUDENTS

    Attending students are evaluated based on the following two parts:

    1. A written exam (either one general exam or two partial exams): 80% of the final grade.
    2. A field project (realized in teams of 5-6 students): 20% of the final grade.

    Written exam: in order to make the written portion of the exam (80%), students have two possibilities: 

    • The first possibility is to take the partial exam in the end of October and the second part of the exam in December. If students pass the first partial, they are admitted to the second part. Please note that the two partial are equally weighted (50% each) to compute the grade of the written part.
    • The second possibility is to take one single exam (general exam) either in December or in January/February; students that fail to pass the exam in the two regular sessions can give again the general exam in any other of the scheduled dates later in the academic year (March or August). Students that have passed the partial exam in October may withdraw from the second part in December, by simply not registering for it or not showing up on that day and can directly take the general exam. Apart from this case, under no conditions a passed exam (or part of it) can be taken again in order to improve the grade.
    • Important: the field project is an essential condition to be qualified as attending student. The distinction between attending and non-attending students is indeed determined by the participation in a teamwork.
    NOT ATTENDING STUDENTS

    Non-Attending students are evaluated based on a general written exam only (100% of the grade), which can be made either in December or in January/February, or in any of the future exam sessions.


    Teaching materials
    ATTENDING AND NOT ATTENDING STUDENTS

    Required materials for attending and non-attending students:

    • MINICHILLI, ZOLLO, Management, EGEA.
    • MINICHILLI, ZOLLO, A primer on organization and people management, McGraw Hill.
    • WALSH, Key Management Ratios, Prentice Hall, 2006.
    Last change 02/06/2018 14:48