Info
Logo Bocconi

Insegnamento a.a. 2018-2019

30066 - ECONOMIA - MODULO 2 (MACROECONOMIA) / ECONOMICS - MODULE 2 (MACROECONOMICS)

Dipartimento di Economia / Department of Economics


Per la lingua del corso verificare le informazioni sulle classi/
For the instruction language of the course see class group/s below

Vai alle classi / Go to class group/s: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

CLEAM (8 cfu - II sem. - OBBC  |  SECS-P/01)
Docente responsabile dell'insegnamento / Course Director:
GIUSEPPE FERRAGUTO

Classi: 1 (II sem.) - 2 (II sem.) - 3 (II sem.) - 4 (II sem.) - 5 (II sem.) - 6 (II sem.) - 7 (II sem.) - 8 (II sem.)
Docenti responsabili delle classi:
Classe 1: GIUSEPPE FERRAGUTO, Classe 2: MARIA GIOVANNA BOSCO, Classe 3: GIUSEPPE FERRAGUTO, Classe 4: ANNA GIBERT RIVAS, Classe 5: MARIA GIOVANNA BOSCO, Classe 6: ELISA BORGHI, Classe 7: FRANCESCO SCERVINI, Classe 8: MAGDA ANTONIOLI

Classe/i impartita/e in lingua italiana

Mission e Programma sintetico
MISSION

Il corso, dedicato all'analisi del sistema economico nella sua dimensione aggregata, introduce gli schemi teorici necessari per comprendere le determinanti della dinamica di importanti variabili macroeconomiche e mira a mettere in grado gli studenti di interpretare e prevedere l'evoluzione dell'ambiente esterno alle imprese ed alle organizzazioni presso cui si svolgerà la loro futura attività lavorativa.

PROGRAMMA SINTETICO
  • Elementi di contabilità nazionale.
  • Il mercato dei beni e il mercato della moneta e delle attività finanziarie.
  • Equilibrio macroeconomico e poliiche macroeconomiche in una economia chiusa.
  • La disoccuppazione.
  • L'inflazione.
  • L'economia aperta, la bilancia dei pagamenti e il tasso di cambio.
  • Il debito pubblico.

Risultati di Apprendimento Attesi (RAA)
CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...
  • Comprendere il modo in cui le principali variabili macroeconomiche sono definite e misurate.
  • Illustrare le determinanti dei livelli di reddito, inflazione e disoccupazione di un'economia.
  • Spiegare come le politiche macroeconomiche, monetarie e fiscali, e altri shock esplicano i loro effetti sull'economia.
  • Distinguere tra gli effetti che tali shock e politiche esercitano a seconda del regime di tasso di cambio cui una nazione aderisce.
  • Descrivere le reciproche interazioni tra sviluppi nei mercati finanziari e variazioni dell'equilibrio macreconomico di un paese.
  • Identificare le cause della sostenibilità, o della insostenibilità, dei disavanzi (di bilancio pubblico, nei conti con l'estero, ecc.) di un paese, e le relative conseguenze.
CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di...

Applicare le conoscenze acquisite per valutare la prevedibile evoluzione dell'ambiente esterno all'impresa o organizzazione con cui presto collaborerà. In particolare:

  • Predire l'impatto delle decisioni delle banche centrali sul prevedibile corso futuro di tassi di interesse, reddito, domanda, ecc..
  • Predire l'impatto degli annunci di politica fiscale e di altri shock sulle stesse variabili.
  • Esaminare e comparare previsioni economiche e pareri sull'evoluzione delle principali variabili macroeconomiche rinvenibili nei principali siti ed organi di informazione economica, e utilizzare l'esito di tale esame e comparazione nelle proprie deicisioni (di investimento, scelte di portafoglio, ecc.).

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni (esercizi, banche dati, software etc.)
  • Analisi casi studio / Incidents guidati (tradizionali, multimediali)
  • Lavori/Assignment individuali
DETTAGLI

Oltre alle tradizionali lezioni frontali, il corso prevede otto esercitazioni (alcune svolte dal docente, altre dal Tutor assegnato a ciascuna classe) in cui i concetti studiati a lezione vengono impiegati per rispondere a domande, e risolvere problemi, simili a quelli di cui consistono le prove scritte. Ogni settimana, e comunque prima che si inizi a trattare in classe ciascuno dei vari argomenti inclusi nel programma, viene pubblicata nella pagina del corso cui gli studenti hanno accesso tramite piattaforma Bboard una lista - commentata, anche per renderne chiaro il collegamento con quanto discusso in classe - di link ad articoli di attualità  apparsi spesso solo pochissimi giorni prima su mezzi di informazione internazionali e sui principali blog di economia aventi ad oggetto i temi che sono trattati di lì a poco a lezione (ad esempio: il policy-mix annunciato dall'Aministrazione Trump e il tasso di cambio tra l'euro e il dollaro; cosa ci dice la curva dei rendimenti che prevale oggi in Europa circa il prevedilbile andamento futuro dell'attività economica e dei tassi di interesse nel continente; ecc.). Alcune di queste letture - tutte volutamente in lingua inglese, di modo da familiarizzare i nostri studenti con l'inglese dell'economia sin dal primo anno - vengono utilizzate dai docenti durante le lezioni, come 'caso studio' utile a mostrare la rilevanza dei modelli introdotti a lezione per interpretare gli eventi economici correnti; su altre, comunicate in anticipo agli studenti, vertono dei quiz che si tengono al termine delle tradizionali prove scritte.


Metodi di valutazione dell'apprendimento
  Accertamento in itinere Prove parziali Prova generale
  • Prova individuale scritta (tradizionale/online)
  • x x x
  • Assignment individuale (relazione, esercizio, dimostrazione, progetto etc.)
  •   x x
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

    L'esame può essere superato sostenendo due prove parziali scritte (che concorrono in tal caso per il 50% ciascuna alla valutazione finale) o un'unica prova scritta sull'intero programma. Al voto (massimo 30/30) conseguito negli scritti si aggiunge quello riportato nei tre quiz in cui lo studente ha riportato il punteggio più elevato, fra i quattro offerti nel corso del semestre - due, sulla teoria, tenuti a metà della prima parte del corso e e metà della seconda; due, sulle letture di attualità, al termine delle prove scritte. Il punteggio più elevato conseguibile in ciascun quiz è 0,5/30, per cui la partecipazione ai quiz può al più dar diritto a 1,5/30 aggiuntivi rispetto a quelli ottenuti negli scritti. Non ci sono differenze nelle modalità d'esame previste per studenti frequentanti e non frequentanti.


    Materiali didattici
    STUDENTI FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI
    • O. BlLANCHARD, A. AMIGHINI, F. GIAVAZZI, Macroeconomia – Una prospettiva europea, Il Mulino, 2016.
    • G.FERRAGUTO, Macroeconomia - Esercizi e problemi, 2018, Egea, Quinta edizione.

    Ulteriori letture di approfondimento, su argomenti di attualità, sono rese disponibili nel corso dello svolgimento del programma nella piattaforma Bboard (letture opzionali).

    I testi sopra indicati sono quelli definitivi che verranno adottati per il secondo semestre dell'a.a. 2018-19

    Modificato il 14/12/2018 11:34